SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Anche Facebook importante nei soccorsi durante e dopo l’alluvione a Senigallia

La città ringrazia Fusaro, Mallucci e Mutti: creatori e gestori della pagina social "SOS Alluvione Senigallia"

Il gruppo di SOS Alluvione Senigallia

Senigallia ringrazia i numerosi ragazzi che con estrema responsabilità e con l’aiuto della tecnologia hanno risollevato un’intera città e la sua comunità. La pagina Facebook “Sos Alluvione Senigallia” creata da giovani del posto è diventata in poche ore l’organo di diffusione primario per cittadini, amministratori e volontari.

Un modello ideato da Gianmarco Fusaro, in collaborazione con Francesco Mallucci e Jacopo Mutti; un lavoro di squadra realizzato in appena un’ora e mezza che nei giorni di totale emergenza ha raggiunto numeri da record. I 1700 volontari ordinatamente coordinati hanno portato a termine ben 500 interventi grazie alla enorme diffusione della pagina che in poco più di una settimana ha permesso a 310000 persone di ricevere informazioni utili di cui 17000 sono intervenuti direttamente all’interno della pagina Facebook.

Da Milano, dove si trovava il giorno dell’alluvione, Gianmarco Fusaro è riuscito grazie a Jacopo Mutti e a Francesco Mallucci, operativo in tutta la città nonostante l’impraticabilità di molte strade, a trasferire le informazioni utili in rete. Tutto ciò ha portato ad un numero elevatissimo di contatti e adesioni. Un intervento importantissimo e provvidenziale nonostante la diffidenza iniziale di qualcuno e qualche tentativo di sciacallaggio on line prontamente sventato.

“In un’ora e mezzo hanno capito cosa fare, secondo me ci mettono più a spiegarlo che a farlo ha dichiarato l’avvocato Corrado Canafoglia che ha seguito attentamente l’operato di Sos Alluvione Senigallia “Chiarezza e velocità sono il segreto di questo modello di soccorso”.

“La città è stata divisa in 25 aree, i volontari hanno dimostrato tanto entusiasmo, tuttavia è necessario coordinare coloro che intervengono in prima persona per evitare sovrapposizioni e confusione” dice Jacopo Mutti “Quando le acque hanno devastato la città mi trovavo fuori città, appena arrivato a Senigallia sono andato al coordinamento centrale della protezione civile, ma serviva qualcosa in più e i ragazzi sono stati straordinari ad accelerare le operazioni intervenendo con estrema tempestività”.

Un lavoro straordinario da parte di questi giovani che hanno giocato di squadra dal primo giorno e completando un servizio fondamentale per una città in netta difficoltà.

I nomi dei giovani“eroi” che hanno permesso tutto ciò:
Gianmarco Fusaro, Francesco Mallucci, Jacopo Mutti, Lorenzo Candelaresi, Alex Brocanelli, Claudia Uncini, Marco Franceschini, Alessandro Annini, Francesca Maria Sole Gresta, Giulia Della Costanza, Simone Luchetti, Thomas Ippoliti, Nathan Coen, Maria Vitali.

Commenti
Solo un commento
stef@no
stef@no 2014-05-19 11:32:50
Bravi ragazzi!!!! Grazie.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno