SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Misure di sostegno dalle banche a privati e aziende senigalliesi colpiti dall’alluvione

Banca Marche, BNL e Fondazione CariVerona mostrano così la vicinanza al territorio e ai clienti

3.046 Letture
commenti
Banconote, soldi, euro, denaro

Si stanno muovendo anche le banche e gli istituti di credito in favore delle popolazioni alluvionate di Senigallia e dintorni.

Fondazione CariVerona, BNL e Banca Marche esprimono infatti, attraverso incontri istituzionali, impegni e misure concrete di sospensione dei pagamenti, il loro sostegno ai privati e alle attività economiche messe in difficoltà dall’alluvione del 3 maggio.
Ecco come, nel dettaglio.

CARIVERONA

Il Sindaco di Senigallia ha ricevuto nella mattinata di venerdì 16 maggio, presso la residenza municipale, i vertici della Fondazione Cariverona, nella persona dei dottori Biasi, Boscarato e Sinagra, in visita alla città.

Durante il colloquio sullo stato dell’emergenza e sui numerosi interventi che il Comune di Senigallia ha messo in campo per il ripristino della situazione, i vertici della Fondazione si sono dichiarati disponibili a dare il proprio sostegno. Durante il colloquio sono stati coinvolti anche i vertici nazionali di Unicredit, che hanno allo stesso modo offerto la loro partecipazione per un comune impegno di solidarietà.

“Sono molto onorato che la Fondazione abbia pensato alla nostra città – ha dichiarato il Sindaco Mangialardi–  perché questo importante aiuto, di cui ringrazio a nome di tutta la comunità, conferma il ruolo di Senigallia come importante località turistica e soprattutto perché riconosce l’enorme impegno che il Comune e tutti i soggetti coinvolti stanno assicurando per far tornare la città alla sua bellezza e ospitalità”.

L’incontro è avvenuto anche alla presenza del ragioner Giampaoli, amministratore dell’omonima azienda, che ha voluto fortemente questa visita per il suo legame con Senigallia.

BNL

BNL Gruppo BNP Paribas ha definito una serie di iniziative per fornire soluzioni e risposte concrete alle necessità di famiglie ed aziende colpite dalla recente grave alluvione nelleMarche, per la quale la Regione ha chiesto lo stato di emergenza.

In particolare sono state predisposte due misure specifiche:

1. la sospensione del pagamento – per un periodo pari a sei mesi e senza addebito di interessi e commissioni – delle rate dei prestiti e dei mutui in essere, relativi ad immobili residenziali, commerciali ed industriali che abbiano subito danni, anche parziali, a seguito dell’alluvione. Il termine per presentare la domanda è stato fissato al 20 giugno;

2. lo stanziamento di un finanziamento agevolato per sostenere le esigenze di ricostruzione e per riavviare le attività.

Per quest’ultimo aspetto, BNL mette a disposizione:
– Prestito Personale di Solidarietà: finanziamento a condizioni dedicate, senza commissioni, destinato alle persone fisiche, che prevede, tra l’altro, un periodo di preammortamento sino a 12 mesi;
– Finanziamenti alle Imprese: prestiti agevolati per operatori economici e piccole e medie imprese che abbiano subito danni alla propria attività o debbano riparare/ricostruire gli impianti. I finanziamenti consentono di rimandare o ridurre l’onere economico mediante il differimento del pagamento della prima rata fino a un massimo di 24 mesi.
– Prestito Revolution Imprese Solidarietà: finanziamento agevolato per consentire la ricostruzione e il ritorno alla normalità di coloro abbiano riportato conseguenze a causa dell’alluvione, a condizioni dedicate e senza commissioni. Prevede un periodo di preammortamento sino a 12 mesi.

Per tutti i dettagli è possibile rivolgersi direttamente alle agenzie BNL sul territorio oppure chiamare il numero verde 800.900.900. Informazioni sono disponibili anche sul sito bnl.it.

Le sedi BNL nelle zone colpite, in particolare l’agenzia di Senigallia, sono tutte aperte e pienamente operative.
Con l’occasione, la Banca esprime un vivo ringraziamento ai propri colleghi che, pur in un contesto particolarmente difficile, stanno operando con grande senso di responsabilità e professionalità.

BANCA MARCHE

Banca Marche rafforza il suo impegno a favore delle popolazioni colpite dall’alluvione delle Marche. Il plafond di 20 milioni di euro, annunciato all’indomani dell’ondata di maltempo che ha colpito in particolare la zona del senigalliese, è stato rafforzato aumentando gli importi dei finanziamenti, offrendo una moratoria sui pagamenti in corso e la possibilità di un’apertura di credito in conto corrente per le imprese.

I prestiti personali a tassi agevolati per i privati salgono a un massimale di 50mila euro con una durata fino a 72 mesi, mentre i prestiti chirografari a tassi agevolati per le imprese salgono a un massimale di 100mila euro per una durata fino a 60 mesi.

Banca Marche applicherà anche una moratoria di 12 mesi sulle rate dei finanziamenti in corso per privati e imprese, senza costi di sospensione o rinegoziazione. Per aiutare le aziende ad affrontare le spese più immediate, senza dovere attendere i tempi burocratici necessari per ottenere il finanziamento, Banca Marche offre anche un’apertura di credito in conto corrente a tassi agevolati fino a 30mila euro per una durata massima di sei mesi.

E’ stato anche deciso di prolungare il periodo di validità dell’iniziativa a favore delle popolazioni alluvionate dal 15 giugno al prossimo 31 luglio, data limite entro cui andranno inoltrate le richieste di finanziamento.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura