SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Mangialardi: “La Guardia Medica di Senigallia entro 3 mesi avrà nuovi spazi”

Battisti (Partecipazione): "Tre mesi calcolati col calendario Venusiano... Leggete il perché..."

2.170 Letture
commenti
L'ospedale di Senigallia

“Il direttore Pesaresi in conferenza dei capigruppo ha promesso che entro tre mesi la Guardia Medica avrà nuovi spazi – sottolinea il sindaco Maurizio Mangialardi – “più adeguati e consoni al servizio”.

Una buona notizia finalmente per il nostro Ospedale, che è sempre più fatiscente, con personale ridotto all’osso, liste di attesa infinite e macchinari sempre più obsoleti. Una buona notizia se non fosse che il virgolettato suddetto Mangialardi l’ha dichiarato (ad un giornale online di cui tengo fotocopia) 3 anni fa e due mesi fa, quando c’era Pesaresi Direttore dell’Area Vasta 2.

Eravamo stati noi di Partecipazione all’inizio della Consiliatura, 4 anni or sono, a sollevare il grave problema della guardia medica: posto fatiscente, difficilmente raggiungibile per chi non deambula, freddo, angusto, senza sedie e riscaldamento. E in risposta al nostro appello, Mangialardi e Pesaresi presero in giro i cittadini dichiarando che entro tre mesi avrebbero risolto il problema.

La scorsa settimana, dopo settimane di rinvii, è venuto in Commissione Consiliare il nuovo Direttore dell’Area Vasta 2, il Dottor Giovanni Stroppa. Bevilacqua, Pesaresi, Ciccarelli, ora Stroppa.. Uno ogni anno

Al Dottor Stroppa, oltre le vergognose e ormai croniche criticità del nostro Ospedale, ho segnalato (per la prima volta a lui ma per l’ennesima volta a chi di dovere) che bisogna assolutamente risolvere la questione della Guardia Medica, che va avanti da troppi anni ormai. Una postazione di medicina d’urgenza funzionale e adeguata toglierebbe anche del lavoro al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Senigallia (soprattutto ora che si avvicina l’estate), che, come tutti i reparti del Nosocomio, versa in condizioni di disagio estremo vista la mancanza di personale, con attese che durano ore e ore.

Questo sarebbe un segnale concreto e a costo quasi zero. Possibile che in una struttura dove un intero piano è disabitato (il sesto) e ci sono tantissimi altri uffici disponibili, non si trovino una stanza e una sala d’attesa dignitosa per risolvere sto problema? La vogliamo dare una indicazione di inversione di rotta ai cittadini?

Mangialardi, nel tour che ha fatto fare a Stroppa in visita nel nostro Ospedale, si è “dimenticato” di mostrargli la nostra bellissima postazione di Guardia Medica. Ma il Direttore (diamo un minimo di fiducia ad una persona appena arrivata) ha colto la nostra segnalazione e ha detto che si occuperà della cosa a breve.

La situazione generale (delle nostre strutture ospedaliere) è sempre più grave e i primi a subirne le conseguenze, sono stati come sempre i cittadini più deboli, ma i disagi stanno cominciando a riguardare tutti. E non dobbiamo permetterlo. Noi ci batteremo fino all’ultimo.

Paolo Battisti (Capogruppo Consiliare Partecipazione)
Pagina FB: https://www.facebook.com/GruppoPartecipazioneSenigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS