SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Bel tempo a Senigallia, la spiaggia “tira” per la passeggiata

Ma tra detriti, rifiuti e fossi, sono ancora tante le cose da fare prima dell'apertura della stagione balneare

2.412 Letture
commenti
Detriti sulla spiaggia di Senigallia a causa delle mareggiate invernali

Il bel tempo durante l’ultimo weekend del 29 e 30 marzo ha spinto numerose persone a passeggiare lungo la spiaggia di velluto senigalliese. In tanti infatti hanno scelto di godersi le belle giornate rilassandosi al mare e non è mancato anche chi ha preso il sole in costume, magari forzando un po’ la mano dato il vento che infastidiva la giornata. Una specie di prova del 9 della stagione estiva alle porte anche se la lista delle cose da fare è ancora lunga.

Sulla tanto famosa sabbia senigalliese insistono infatti tanti detriti ancora da rimuovere nonostante la ditta incaricata della pulizia dell’arenile stia facendo il possibile per rendere la spiaggia presentabile in questi assaggi d’estate. Detriti sulla spiaggia di Senigallia a causa delle mareggiate invernaliSono ormai lontani ricordi le montagne di detriti e rifiuti scaricati dal mare sulla sabbia e ammucchiati in cumuli neri come si vede nelle fotografie, ma la situazione dopo le ultime mareggiate ha lasciato ancora tanti rifiuti che costeggiano la battigia e che nei prossimi giorni saranno rimossi.

Dal 1° aprile infatti sarà riaperto l’arenile per quanto riguarda la sistemazione degli stabilimenti balneari: per il “via” ai lavori che scatteranno con l’ordinanza comunale ma soprattutto prima delle festività pasquali, l’obiettivo è quello di avere una spiaggia libera da scarti legnosi, rami, tronchi e materie plastiche varie che abbondano ancora.

Detriti sulla spiaggia di Senigallia a causa delle mareggiate invernaliDetriti sulla spiaggia di Senigallia a causa delle mareggiate invernaliDetriti sulla spiaggia di Senigallia a causa delle mareggiate invernali

Per l'apertura della stagione balneare si deve ancora sistemare i fossi comunali che arrivano fino in spiaggiaA tutto ciò va aggiunta anche la sistemazione dei fossi comunali che arrivano fino al mare: oltre alla folta vegetazione che in alcuni casi rende poco gradevole la visuale dalla strada (e non solo), non tutti permettono – così come sono ora – che le acque reflue vengano smaltite con conseguenti formazioni di pozze maleodoranti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura