SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ex arena Italia, i residenti del rione Porto si costituiscono in Comitato

Rilevati un aumento delle cubature e la riduzione del verde urbano: il confronto col Comune

2.069 Letture
commenti
L'ex arena Italia a Senigallia

Rivedere in toto il progetto di riqualificazione dell’area “Ex Arena Italia” è l’obiettivo primario del comitato a tutela degli abitanti del Rione Porto composto da nuovi ed ex residenti. Un movimento nato per dare voce ad alcuni cittadini e per confrontarsi direttamente con gli amministratori su un tema estremamente delicato.

Nel corso dell’assemblea pubblica del 4 febbraio presieduta da sindaco e assessori per analizzare con i cittadini il nuovo progetto di riqualificazione e di bonifica dell’ex arena Italia, partito ufficialmente lo scorso 23 gennaio, alcuni esponenti del comitato hanno discusso i grafici, i dati e le tabelle presentate dagli amministratori ed estratte dalla delibera comunale 217 del 2013.

Il progetto di riqualificazione dell'ex arena Italia, a SenigalliaL’impianto sarà ampliato ancora di più e tutto il rione Porto rischia di subire danni irreparabili dopo questo intervento” ha affermato Mariangela Manna, una delle esponenti del comitato. “Vogliamo cercare di tenere alta l’attenzione sul progetto arena Italia, non è nostra intenzione creare confusione o polemizzare su tutte le proposte avanzate dagli amministratori, ma le informazioni e i dati esposti finora sono inesatti. Per ora possiamo solo presentare qualche cifra e assicurare ai nostri concittadini che non ci sono interessi personali dietro alla nostra protesta. Il piano Cervellati é molto rigido e presenta prescrizioni ben definite. Molti abitanti del quartiere lamentano una disparità di trattamento inaccettabile“.
La cubatura del piano Cervellati sarebbe stata omessa dalla delibera comunale, alcuni cittadini hanno rilevato un aumento di 2735,13 metri cubi e una sensibile riduzione delle aree verdi.

Dal canto suo l’assessore all’urbanistica del Comune di Senigallia Simone Ceresoni ha ribadito che l’amministrazione comunale non ha alcuna intenzione di avviare una cementificazione sfrenata o creare falsi storici in contrasto con lo stile architettonico di uno dei quartieri più suggestivi della città.

Commenti
Ci sono 2 commenti
maria garbini 2014-02-13 08:55:21
Dove e come s’aderisce?
Il comitato è sicuro che l'amianto (foto-inviate, impacchettato?) finisca bene!
I pali di sostegno in ferro sono ancora lì e presumibilmente anche i topi!
Il comitato seguirà con costanza anche la veridicità operativa della giunta sull’ESCUSSO milione di euro, che consentirà di RI-aprire entro l’estate 2014 (2015-2016.......) , il sottopasso di borgo torri (ex-via Mamiani) e abbattere la pericolante ciminiera?
610-suddito n.d del zona porto.
Alberto Diambra 2014-02-13 15:34:57
Vi faccio tanti auguri,il comitato PEEP MISA ,sono anni che protesta per il massacro della zona resa in stato di pericolo R4 ,ma con L'Amm.ne Comunale di Senigallia non c'è nulla da fare non si riesce a far ottemperare neanche a quanto a suo tempo deciso vedi D.P.R.7554 e lic.C94/130 ,perché a qualcuno non fa comodo in testa il Sindaco Mangialardi.Auguri Comitata ex Arena Italia
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura