SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Catamarca Carni - Macelleria e grigliate a Senigallia

Evade dai domiciliari l’uomo che ha travolto e ucciso Francesco Saccinto

Sorpreso dai Carabinieri mentre acquistava eroina da un altro pregiudicato: entrambi in manette

6.484 Letture
21 commenti
Auto ed elicottero dei Carabinieri di Senigallia e Falconara Marittima

Sono un ostrense e un corinaldese i due pregiudicati arrestati dai Carabinieri della stazione di Corinaldo nella serata di martedì 17 dicembre. A finire con le manette ai polsi sono stati Mauro Manoni, classe 1978, residente ad Ostra, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti; e Omar Turchi, classe 1978, residente a Corinaldo, per essere evaso dai domiciliari dove era ritenuto dal settembre 2013 per aver travolto e ucciso Francesco Saccinto nella serata del 10 settembre.

I due sono stati sorpresi dai militari subito dopo l’acquisto di 0.90 grammi di eroina che Turchi aveva comprato per 100 euro da Manoni: alla vista dei Carabinieri, ha tentato di disfarsi dell’involucro contenente la droga, poi recuperato dai militari operanti.

L’immediata perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’ostrense ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro un bilancino di precisione e vario materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente.
Gli arrestati sono stati tradotti, come disposto dall’Autorità Giudiziaria inquirente, presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo fissato per la giornata di mercoledì 18 dicembre.

Nell’udienza di convalida, il Giudice ha convalidato entrambi gli arresti, rinviando la data del dibattimento. Inoltre, ha nuovamente disposto la detenzione domiciliare nei confronti di Omar Turchi, mentre ha rimesso in libertà Mauro Manoni poiché non detenuto per altra causa.

Commenti
Ci sono 21 commenti
Andrea 2013-12-18 18:02:35
Evade dai domiciliari, avendo ucciso una persona, per acquistare droga e gli vengono ridati i domiciliari ? Questa è giustizia?
Melgaco 2013-12-18 18:11:33
Direi di farlo evadere ancora e lo aspettiamo fuori noi...tanto qui o si fa come Charles Bronson o non se ne esce
Catlo 2013-12-18 18:20:47
Che schifo !!! Non aggiungo altro....
gio 2013-12-18 18:29:00
questa è la applicazione delle leggi che regolano la nostra giustizia!!

non condivido quello che ho scritto ma è cossì
gio 2013-12-18 18:31:21
charles bronson faceva l'attore e faceva dei film
questa è vita reale e non ci si può far giustizia da se!
Katia 2013-12-18 18:45:19
Ma ormai e lo stato che ti porta a fare questi casini sicuro questo ragazzo stava male e neanche lo ha visto spero che non lo voleva uccidere quanto la testa non va non va la colpa non e la sua bisogniava aiutarlo prima ma con questo non gli do ragione bisogniava prendere brovvedimenti prima ma qua si deve sempre aspettare il morto e dopo cambierà qualcosa mi dispiace per Francesco ma non e colpa neanche di quel altro ragazzo a colpa dello stato che dovevano tenerlo dentro e buttare via le chiavi ciao piccolo grande angelo
Renzo 2013-12-18 19:27:15
Io appoggio il metodo Charles Bronson, visto che nessuno ha mai trovato un metodo più efficiente.
Scoglio Nato 2013-12-18 19:58:39
Katia, prima di commentare impara l'italiano, grazie.
silvana 2013-12-18 21:00:14
AL MINISTRO DI GRAZIA E GIUSTIZIA -VI STATE RENDENDO CONTO DELLA VOSTRA INCOMPETENZA RIFLETTETE
Mil 2013-12-18 21:09:11
Che (...omissis...) l'unica giustizia cui si puó sperare
Gabry 2013-12-18 21:35:23
Credo che l'unica maniera che possa indurre certi soggetti a capire il male che hanno fatto ed il dolore che ha causato ad una famiglia, credo dicevo, che sia una sana ed abbondante TERAPIA DEL DOLORE.
Una sana ed interminabile scarica di legnate credo che sia l'unica cosa che queste bestie (e mi scuso con gli animali che sono molto più "umani" di tanta gente) riescano a capire.
Poi, certo un'altra possibilità gli va data, ma solo dopo i 6/7 mesi di ricovero come conseguenza della terapia !!
E non mi vengano a dire i "buonisti" della situazione che, "poverino stava male anche lui....", tutte cazzate quando hai iniziato a farti le pere stavi benissimo, grandissimo (...omissis...) !!!
Dario 2013-12-18 23:21:01
Guarda caso oggi è' fuggito dai domiciliari un serialkiller. Ma il Parlamento ha votato l'Amnistia!
Hook60 2013-12-19 07:43:25
Sig. ra Katia per favore basta con il comprendere sempre ed esclusivamente i delinquenti, quale comprensione per un assassino. Dario la cosa più inquietante non è l'evasione ma, la giustificazione del direttore" noi sapevamo che era un rapinatore, abbiamo solo i fascicoli dal 2006". Questo è prendere per i fondelli i cittadini, le istituzioni. Fino a quando?
Robi 2013-12-19 09:11:23
Ma come e' andatp a comprarsi la dose? In bici? A piedi? O perche' no...in auto?
massy 2013-12-19 09:59:20
90 grammi di eroina a 100 euro??????????? ma neanche dove la coltivano non costa cosi poco......!!!!!!!! se tutti leggono questo articolo la citta' si riempie di tossici!!!!!!!!!!!!!!!!!
marco 2013-12-19 10:51:41
Ma com'è andato a procurarsi la droga? In auto? Ma non gli avevano tolto la patente?
fedora 2013-12-19 13:24:26
(...omissis...)...tu e chi ti ha sempre coperto..
matteo 2013-12-19 14:18:34
spero che la società civile di Ripe e paesi limitrofi si ricordi sempre di questa famiglia.
Quest'uomo ha anche una moglie, che fa questa ? invece di ciuderlo in casa e buttare la chiave va a lavorare e gli passa i 100€ per la dose ?? i conti non tornano.
Glauco Glaucoma 2013-12-19 16:20:25
Pazzesco!! semplicemente pazzesco!! e per come la penso io è pazzesca pure la Sig.ra Katia... lo stato?? colpa dello stato?? i gesti e le azioni sono dell'individuo non dello stato.. ti senti in diritto di ammazzare drogarti ecc ecc solo eprchè in Italia si sta male? PRENDI E VAI IN GERAMNIA..NON AMMAZAARE ASSASSINO!!!!!! qui non è stato qui si parla di un assassino spacciatore e tossico!!!!
Roby 2013-12-19 16:20:38
...è la ruota della vita, si sale e si scende, a seconda "del giro" che vogliamo intraprendere, e ne io ne voi ci siamo e ci saliremo mai, o forse abbiam provato ed abbiam deciso che era meglio scendere subito e come si sa, a questo mondo non c'è giustizia "purtroppo", ne alla Charles Bronson ne dettata dalla Cancellieri.
P.S. Gabry ora che hai scritto questo, ci dai una piena sintesi di quello che siamo e perchè un tizio del genere si mise alla guida in quello stato. **Una sana ed interminabile scarica di legnate credo che sia l'unica cosa che queste bestie (e mi scuso con gli animali che sono molto più "umani" di tanta gente)**
gabriele 2013-12-20 07:01:03
A tutti coloro che adesso che fanno i moralisti di turno, che fanno quelli che si scandalizzano se sentono parlare di legnate o giustizia fai da te, provate a pensare se quel ragazzino fosse stato vostro figlio?! Io non mi permetterei mai di giudicare coloro che in questi casi vorrebbero avere turchi sotto le mani per farsi giustizia. Il soggetto colpevole non è nemmeno in galera. Non so nemmeno se si rende conto di ciò che ha combinato, soggiorna nella sua dimora con tutti i confort possibili, e può permettersi il lusso di andare a comprare la droga. E probabilmente molti non sanno che ne aveva già combinate abbastanza prima del dramma che ha provocato. Agli occhi di un genitore che gli hanno ammazzato un figlio questa non è giustizia nella maniera più assoluta. Fosse stato mio figlio, io lo sarei andato a trovare mentre era agli arresti domiciliari. Moralisti vi trovo disgustosi.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura