SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Assistenza tecnica hardware, software, reti LAN

Rischiò distacco del gas, ora teme per i buoni pasto: “Mandolini chiarisca”

La Lista Nuova Senigallia ci racconta: "Una brutta storia, o almeno una storia con mille ombre e dubbi..."

2.293 Letture
commenti
Maurizio Mandolini - Dirigente Servizi Sociali Senigallia

Ricordate quel Signore al quale stavano per staccare il gas in quanto non era stata pagata la quota condominiale di 1.790 euro da parte del Comune, essendo una casa popolare e quindi con spese a carico dell’Amministrazione?

Bhè, al Sig. in questione: Oriano Cacciani, il problema del gas glielo hanno risolto, ma ora i Servizi Sociali del Comune lo vogliono lasciare senza mangiare in quanto gli vorrebbero togliere i buoni pasto per una “PRESUNTA” irregolarità, così gli hanno comunicato in una telefonata..

La storia purtroppo è di quelle dove non si saprà mai la verità, perchè i Servizi Sociali dicono che negli scontrini di un precedente buono il Sig. Cacciani avrebbe comprato una confezione di Tampax, e non essendo questo un genere di prima necessità avrebbe violato le regole. Ovviamente il Sig. Cacciani giura e spergiura di non aver mai fatto un simile acquisto, lui è un uomo, vive da solo e non ha nessuna compagna, così dice.

Dove starà quindi la verità? Sarà IMPOSSIBILE stabilirla, perchè come sempre le regole sono fumose e non chiare, uno dice una cosa e uno un’altra. E’ però sintomatico, e qui le ombre sono tante, che nella telefonata che i Servizi Sociali del Comune hanno fatto al Sig. Cacciani, questi riferisce che oltre a dargli la notizia che gli avrebbero tolto i buoni pasto, si sono anche arrabbiati con lui per essersi rivolto ai giornali per il suo problema del distacco del gas.

A leggerla così potrebbe anche sembrare una “ritorsione”, ma non vogliamo arrivare a pensare questo perchè sarebbe veramente assurdo, e siamo sicuri che di ritorsione non si tratta. Quindi, siccome siamo persone di buon senso, e non vogliamo sempre pensare male, chiediamo al Dirigente, Dott. MAURIZIO MANDOLINI, di soprassedere su questa decisione dove è ben difficile stabilire la verità (a meno che non ci sia la comprovata prova), gli chiediamo, ben conoscendo la sua sensibilità, di non privare il Sig. Cacciani dei buoni pasto, essenziali per lui per mangiare visto che prende solamente 288 euro di pensione al mese, e gli consigliamo, con garbo e massima educazione, di cambiare le regole in modo da non avere più dubbi nel futuro su casi simili.

Inoltre ci permettiamo di consigliare al Dott. MAURIZIO MANDOLINI di istituire il “riscontro immediato” alla consegna degli scontrini, ossia dotarsi di un semplice modulo prestampato dove ogni volta vengono annotati tutti gli scontrini, con timbro finale dell’ufficio e doppia firma: dell’ufficio preposto e dell’interessato. Questo sistema eviterebbe così tutte le ombre, le chiacchiere e i mal pensieri. Perchè in caso di controversia si potrebbe subire vedere e contestare all’interessato l’eventuale irregolarità.

Confidando quindi nel buon senso del Dott. Maurizio Mandolini, rimaniamo in attesa di leggere un “lieto fine” per questa storia non proprio completamente lineare.

dalla Lista Civica Nuova Senigallia

Commenti
Ci sono 7 commenti
Bucaniere 2013-11-02 16:46:56
La "storia" di Oriano Cacciani, alias L'uomo di Zurigo, è invece proprio completamente lineare. Sono moltissimi anni che viene aiutato in ogni modo, dal Comune e dal Servizio sanitario, ma sembra non bastare mai.
I senigalliesi lo conoscono bene.
Daniele 2013-11-02 18:28:01
Ma se ne ha diritto perchè non dovrebbe rientrare tra le persone da aiutare?
Catlo 2013-11-02 20:00:01
1790 € di gas?
Renzo 2013-11-02 22:55:33
E anche oggi abbiamo avuto la nostra dose di persone che passano la vita a piangere e pretendere... che due maroni...
Gabriele 2013-11-03 00:25:34
Scaldate anche casa mia .....grazie
renzo 2013-11-03 01:53:31
Quanto so' stato gaggio a pagarmi da solo la bolletta ogni volta... A saperlo che ci pensava Mangialardi...
tex 2013-11-03 03:03:23
Non conosco Oriano Cacciani ne' il dott. Mandolini, tuttavia a "lume di naso", e alla luce dell'osservazione del "Bucaniere", sono portato a credere che essendo un caso limite, forse unico (a Senigallia vivono senza clamori e nelle stesse condizioni di Cacciani tante persone), il problema sia stato "cavalcato" e strumentalizzato. Infine nella risoluzione del problema, sotto il profilo burocratico, come sempre, traspare la classica caratteristica degli "italioti": Tutti allenatori!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura