SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Un perito per chiarire la morte della donna investita da un autobus

La Procura di Ancona va avanti nel caso della cinese deceduta dopo il trasporto a Torrette

2.465 Letture
commenti
L'incrocio tra via Perilli e viale Bonopera dove è avvenuto l'incidente nella mattina del 16 aprile.Sulla destra l'autobus che ha investito il pedone

E’ stato nominato dalla Procura della Repubblica di Ancona un perito, esperto in infortunistica, per chiarire la dinamica dell’incidente costato la vita ad una donna cinese, lo scorso 16 aprile 2013, a Senigallia. Nell’episodio, avvenuto nella primissima mattinata, in cui un autobus investì un pedone, morì Hai Juan Chen, mamma 50enne, ma non venne mai chiarita con certezza l’esatta dinamica dell’investimento.

Di certo si venne a sapere che la donna finì investita con la ruota posteriore destra dell’autobus condotto da un 39enne di Castelplanio, M.M., mentre era intenta ad attraversare sulle strisce pedonali la Statale Adriatica (che in quel punto prende il nome di viale Bonopera) all’incrocio con via Perilli.

Non un impatto frontale dunque, ma un investimento con la ruota posteriore del mezzo che lascerebbe intendere come ad un ripensamento nell’attraversare la strada, magari proprio per il sopraggiungere del mezzo pesante che da via Perilli ha svoltato a destra per immettersi in viale Bonopera. Un ripensamento che però non le ha lasciato il tempo di raggiungere il marciapiede di sicurezza, finendo travolta con traumi alla gamba e al bacino. Dopo il soccorso in eliambulanza a Torrette di Ancona, la donna è poi deceduta per le ferite riportate.

Un episodio drammatico su cui dunque il perito dovrà far luce nonostante la presenza di alcune testimonianze che però non hanno definito particolari utili alla risoluzione del caso. A carico dell’autista è stato aperto un fascicolo d’indagine per omicidio colposo.

Commenti
Ci sono 3 commenti
aless 2013-09-04 12:56:46
mi dispiace per l'autista,per le consequenze che avrà,la cinese poteva anche stare atenta non mettere nei guai la gente che lavora o forse in Cina si va cosi.....come capita perla strada.
marianna 2013-09-04 14:29:24
e se fosse stata italiana ??
Michele 2013-09-05 00:38:02
Vai, parte la caccia ai nazifascisti! Tanto ormai a Senigallia tutti i discorsi vanno a finire li. Che tristezza
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura