SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Dieci donne”, nuova presentazione del volume ad Ostra

Venerdì 6 settembre incontro con l'autore Marco Severini

"Dieci donne. Storia delle prime elettrici italiane", copertina libro

Reduce dalle presentazioni in Trentino e prima di approdare a Montecarotto (8 settembre) e alla Biblioteca “Sormani” di Milano (25 settembre), arriva alla Sala delle Lance di Ostra, venerdì 6 settembre, alle ore 21.00, l’ultima monografia di Marco Severini Dieci donne. Storia delle prime elettrici italiane (Liberilibri, Macerata, pp. 242).

Si tratta della ventinovesima presentazione di un’opera che conoscerà a fine mese la terza edizione e che ha iniziato il suo tour promozionale lo scorso 22 novembre nella prestigiosa cornice di Palazzo Madama, a Roma, sede del Senato della Repubblica.

Lo storico dell’Università di Macerata ha ricostruito, sulla base di una meticolosa ricerca archivistica e documentaria, una pagina di storia di rilevanza nazionale ma incredibilmente dimenticata: la concessione del diritto di voto per la prima volta in Italia a dieci maestre marchigiane, concessione resa possibile dalla sentenza della Corte di appello di Ancona del 25 luglio 1906 che, presieduta dal grande giurista Lodovico Mortara, accordò questo diritto a dieci donne del nostro territorio, nove di Senigallia e una di Montemarciano; per poco, in una storia in cui si mescolano piani curiosi e differenti quanto strettamente legati all’attualità, queste dieci intrepide donne non divennero le prime votanti della storia italiana.

L’occasione offerta da questo libro – ha scritto Eliana Di Caro su «Il Sole 24 Ore» – non va davvero sprecata”. La serata  di venerdì  6 a Ostra sarà introdotta dai saluti di Massimo Olivetti e Federica Fanesi, sindaco e assessore alla cultura della località collinare.

Dialogherà con l’autore, trattando i temi del libro, Silvia Serini, storica dell’Associazione di Storia Contemporanea.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!