SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Furti a Senigallia, proposto il foglio di via per alcuni Rom

I Carabinieri hanno perquisito un gruppo di persone in un parcheggio di via Podesti

2.637 Letture
commenti
Comì di Cucina
Capitano Lorenzo Marinaccio, Comandante Carabinieri Senigallia

I Carabinieri della Compagnia di Senigallia, nel corso delle indagini volte a rintracciare gli autori di alcuni furti compiuti nelle ultime settimane nel territorio, hanno controllato giovedì 25 luglio gli occupanti di alcuni camper parcheggiati in un’area apposita di via Podesti.


I controlli hanno accertato che in tre camper si trovavano dieci persone – appartenenti allo stesso gruppo familiare di etnia Rom ed originarie del Veneto, dell’Umbria, dell’Abruzzo, del Lazio e del Piemonte – tutte con precedenti penali per furto.

Inoltre, su tre di queste persone – e su un’autovettura sprovvista di assicurazione, ritrovata anch’essa nel parcheggio di via Podesti – pendeva una nota di rintraccio: il veicolo, che la Polizia Municipale ora ha posto sotto sequestro, sarebbe stato infatti utilizzato in passato a La Spezia per un tentato furto in un’abitazione.

Al termine dei controlli, i Carabinieri hanno proposto con procedura d’urgenza al Questore di Ancona l’emissione di un Foglio di via obbligatorio dal Comune di Senigallia per tre anni per le seguenti persone, considerate dai militari “pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica“:

– H.F., classe 1989, residente a Bevagna (PG);
– H.M., classe 1992, residente a Pettorazza Grimani (RO);
– H.N., classe 1994, residente a Pettorazza Grimani (RO);
– H.S., classe 1986, residente a Udine;
– L.A., classe 1995, residente a Giulianova (TE);
– D.D., classe 1978, residente a  San Vittore Olona (MI);
– D.E., classe 1994, residente a Collegno (TO);
– D.S., classe 1974, residente a Collegno (TO);
– M.M., classe 1973, residente a Collegno (TO);
– N.S., classe 1989, residente a Collegno (TO).

Alcuni di essi erano già noti all’Arma di Senigallia: infatti, il 1° ottobre 2012, a Piediripa (MC), i Carabinieri della dipendente Stazione di Montemarciano trassero in arresto, per ricettazione, i fratelli H.F., 24 anni, e H.C., 29, entrambi residenti all’epoca dei fatti a Spello (PG). I due furono arrestati in flagranza di reato mentre stavano vendendo dodici selle da cavallo in precedenza rubate nel Circolo Ippico Girasole di Montemarciano.

Dati i precedenti specifici, i Carabinieri della Compagnia di Senigallia, “non escludono che i dieci Rom siano responsabili di alcuni furti commessi nel territorio nelle settimane precedenti“.

Tuttavia, nel corso delle perquisizioni personali e nei veicoli non sono stati rinvenuti oggetti analoghi a quelli scomparsi durante i furti denunciati.

Commenti
Ci sono 9 commenti
mik76
mik 2013-07-26 09:08:54
....noooo poverini solo perchè sono di etnia diversa.....che razzisti che siamo diventati....suggerisco di aprirgli le nostre case e le nostre macchine così non devono neanche fare lo sforzo di forzare le serrature.......sempre più italietta
renzo 2013-07-26 10:33:03
Allora si che abbiamo risolto tutti i problemi... Un bel foglio di via con cui si puliranno il culo e continueranno a fare quello che vogliono. E' mai successo che un foglio di via sia stato rispettato?
Fiorenzo 2013-07-26 12:41:20
Ma perché non li condannano a tre anni di lavori forzati?????
roberto 2013-07-26 13:25:52
bene, bene così fuori dai.....!
gianluca 2013-07-26 14:47:24
Sai a cosa serve un foglio di via? A un bel niente, si spostano in un altro parcheggio e via!!! Queste sono proprio soluzioni del c...o
Michele 2013-07-26 17:21:27
Comunque bisogna fare i complimenti ai CC, nonostante il loro lavoro venga vanificato da leggi ridicole continuano a farlo. fate attenzione perchè il vero nemico non è il ROM, quello è solo un'effetto, il vero problema è la causa, i signori che "avete votato" magari non in questo caso visto che ultimamente si autoeleggono.
Fiorenzo 2013-07-26 17:55:00
Concordo con Michele...la sig.ra Boldrini poco tempo fa ha detto rivolgendosi ai rom, per me parassiti , di andare fieri delle loro origini e che gli verranno assegnate le abitazioni.
pie 2013-07-27 19:05:30
Poche parole!! "Il pesce puzza dalla testa" Chi vuol capire capisca!!
rossetti marco 2013-07-30 01:16:14
le leggi devono cambià... i fogli dè via nn servono a 1ca..o lo sanno e fanno finte dè niente ma xkè nn li mandano a casa di monti o dalla vekkiaccia fornero..però morale della favola congratulazioni al comandante L.Mrinaccio e i carabinieri ke xcolpa dè quei bastardi a roma riskiano sempre come noi
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura