SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Corinaldo: sono le mamme a consegnare la posta

Nella provincia di Ancona le donne sono il 50% degli addetti

Oggi cucino io - Ferramenta Farinelli - 5 maggio
Le mamme impiegate da Poste Italiane al centro di Corinaldo

Date alle donne occasioni adeguate ed esse saranno in grado di fare tutto“. Potrebbe essere sintetizzata in questa massima la politica di Poste Italiane nei confronti delle sue impiegate donne e mamme, e le Marche, rispecchiano in pieno questa capacità da parte dell’azienda di sostenere e valorizzare l’impiego femminile. Dei 25 centri di distribuzione su territorio regionale, 8 sono interamente governati da mamme.

E l’intero servizio di recapito regionale è “rosa”, cioè affidato alla responsabilità di una donna, Maria Boccatonda, che ha il compito di vigilare ed organizzare il lavoro di tutti i centri dislocati nella regione.
Mamme che tutti i giorni, oltre a gestire gli impegni familiari, grazie alla loro organizzazione, alla determinazione e ai sacrifici si impegnano a coordinare decine e decine di persone nel loro compito di lavorare e consegnare migliaia di pezzi di corrispondenza.

Maria Lisa Baldoni è una di esse, responsabile del centro di recapito di Corinaldo. In questi giorni in cui in tutto il mondo si celebra la ricorrenza della Festa della Mamma, la responsabile ci racconta cos’è per lei lavorare in Poste Italiane: “In servizio dal 1998, come prima occupazione ho svolto la mansione di portalettere nel territorio di Ostra, nel 2008 ho cambiato mansione rivestendo il ruolo di caposquadra portalettere per poi ricoprire l’incarico di Responsabile del Centro di Distribuzione Secondario di Corinaldo. La disponibilità aziendale nei confronti delle donne negli anni è stata crescente, testimonio la mia personale esperienza quale recente mamma“.

Il centro di Recapito di via del Cassero, ove operano 12 donne, di cui 6 mamme, su un totale di 27 persone, provvede alla consegna della corrispondenza per un totale di circa 8.800 civici a cui corrispondono circa 11.100 famiglie e circa 1.400 attività commerciali.
L’alta presenza delle donne in Poste Italiane che vale anche per gli altri centri di recapito di Ancona, garantisce da sempre un forte apporto qualitativo al servizio tanto che sono frequenti, da parte della clientela, le attestazioni di stima e di simpatia per la particolare attitudine ai rapporti interpersonali e la grande e riconosciuta professionalità.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura