SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Comì di Cucina

Comitato Valcesano: “sul ponte dell’Acquasanta i vincitori sono i cittadini”

La Provincia di Pesaro ha selezionato la ditta che eseguirà i lavori

1.435 Letture
commenti
Il ponte sul Cesano dopo il crollo dei primi di novembre 2012

Prendiamo atto, con soddisfazione, del fatto che l’8 maggio la Provincia di Pesaro ha selezionato la ditta che eseguirà i lavori di costruzione del ponte provvisorio.

Così come constatiamo che, ancora una volta, l’autoreferenzialità di certa classe dirigente locale ha dimenticato di inserire, nell’ossequiosa elencazione dei ringraziamenti, coloro che hanno effettivamente dato una svolta alla vicenda e la sveglia alla burocrazia e alla politica: I CITTADINI.

La cosa non ci sorprende, ma riteniamo doveroso ringraziare, al riguardo, tutti i cittadini e le imprese che, rimboccandosi le maniche e – come suol dirsi – mettendoci la faccia, hanno sottoscritto le diffide ed avviato le azioni risarcitorieottenendo una importante accelerazione dei tempi di costruzione del ponte provvisorio.

Come nella vicenda turbogas, ancora una volta i cittadini sono stati determinanti ed hanno dimostrato che quando si organizzano per difendere i propri diritti, sono in grado di ottenere la soluzione di problemi.

Del resto, i copiosi ringraziamenti indirizzati a politici e funzionari provinciali non fanno certo dimenticare né che il problema crollo del ponte è stato determinato dall’inadempienza di questi ultimi, né l’inerzia assoluta e l’abbandono del territorio da parte dei medesimi soggetti per quasi due anni dal crollo del ponte. Con l’aggravante, di cui sono corresponsabili i due comuni interessati, di avere in un primo momento affidato la soluzione del problema a iniziative private, inadeguate ed estemporanee, senza nemmeno operare quel controllo che le circostanze richiedevano.

Naturalmente, questa è solo la vittoria della prima battaglia.

Andremo avanti con la richiesta dei danni subiti e subendi, con le azioni tese a ottenere che i costi siano rimborsati dai diretti responsabili delle inadempienze che hanno fatto crollare il ponte e non è finita qui: pretenderemo il ponte definitivo, perché in Italia non c’è niente di più definitivo delle cose provvisorie.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS