SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Realizzazione e promozione siti web

Senigallia, nasce l’Associazione Riviera Nord

L'obiettivo è di promuovere il lungomare Mameli e l'intera città con iniziative e offerte. Oltre 30 adesioni

Il direttivo dell'Associazione Riviera Nord di Senigallia

Far conoscere il territorio in sinergia con le altre realtà, e al contempo puntare i riflettori su una zona di Senigallia molto importante per la città ma spesso considerata erroneamente come “povera”. Sono questi gli intenti della neonata Associazione Riviera Nord Senigallia, presentata alla stampa e alla cittadinanza mercoledì 24 aprile, assieme al direttivo del gruppo che raccoglie già oltre 30 adesioni tra commercianti ed esercenti del lungomare di ponente. E che non accenna a fermarsi.

Siamo in molti ad avvertire l’esigenza di far conoscere questa parte di Senigallia – esordisce il presidente dell’associazione, Stefano Mazzarini – molto ricca dal punto di vista delle attività e delle realtà, non solo commerciali: siamo in molti e abbiamo pensato di diventare un soggetto unico, che possa promuovere varie iniziative informative e di intrattenimento per residenti e turisti“.

La riviera nord (lungomare Mameli) di Senigallia, spiaggia di ponenteL’Associazione Riviera Nord raccoglie hotel, alberghi, ristoranti, bar, stabilimenti balneari, negozi e altre attività commerciali che dal porto allungano la città fino al Cesano e che non hanno minimamente intenzione di far passare il concetto che il lungomare Mameli sia di serie B.

Nonostante alcune problematiche abbiamo interessato soprattutto questo lungomare di ponente – continuano Graziano Morsucci e Monia Perini – non siamo contrapposti ad alcuna realtà: il nostro obiettivo è quello di unire in primis le attività, oltre 70, di questa bella riviera, e poi di unirci con gli esercenti del lungomare di levante o quelli del centro storico per la promozione di Senigallia e dell’interno“.

L'Assessore Campanile saluta l'iniziativa dell'Associazione Riviera Nord di SenigalliaCompito non semplice visto che negli anni passati si sono verificati – senza che vi fosse alcuna intenzione di penalizzare questa o quella parte di città – alcuni episodi che hanno fatto discutere, come i fuochi d’artificio sparati dalla Rotonda anziché dal porto, o come le luci del lungomare spente in nome del risparmio economico.

Ma la sfida è stata colta sia dalla metà – già 35 le adesioni in questi primi giorni di contatti – degli esercenti del lungomare nord, sia dalle associazioni di categoria che hanno salutato con favore l’iniziativa, sia infine dall’Amministrazione comunale.
Proprio l’assessore Gennaro Campanile è intervenuto per appoggiare questa “nuova unione che arricchisce l’offerta della città” e per assicurare che dall’ente comunale arriveranno contributi, consigli e eventi per ‘illuminare’ la riviera nord: “In questi anni – ha affermato l’assessore alla città sostenibile Campanile – Senigallia ha investito oltre 4 milioni di euro per riqualificare il lungomare nord, dalla pavimentazione al marciapiede, dall’illuminazione ai muretti parasabbia e alle alberature. Siamo inoltre in attesa che si riesca a sbloccare la situazione alla ex Sacelit, dopo che si è arrivati con successo alla liberazione dell’area ex Navalmeccanico che entro l’estate sarà pronta e disponibile“.

Membri del direttivo dell'Associazione Riviera Nord di SenigalliaMembri del direttivo dell'Associazione Riviera Nord di SenigalliaL'area ex Navalmeccanico, a Senigallia, in via di sistemazione

Commenti
Ci sono 9 commenti
Roberto 2013-04-25 14:04:28
Io credo che la ricchezza del lungomare di ponente se la spartiscano pochi "fortunati eletti" che ora vogliono ancora di più...
Va bene, ma perché, chi come stabilimenti balneari, bar, ristoranti, alberghi, devono sempre ricevere aiuti dal comune?
Non danno posti di lavoro ed aiutano la città ad essere popolare, d'accordo, ma poi che altro fanno?
E comunque un "in bocca al lupo" al nuovo stabilimento balneare Atollo, sperando sia l'ultimo segnale di un sempre più continuo deturpamento delle nostre bellezze naturali, in primis la nostra bella povera spiaggia di ponente, vera ricchezza di noi senigalliesi.
renzo 2013-04-25 16:46:06
Non credo che tutti i bar, ristoranti, alberghi, stabilimenti ecc. del lungomare di ponente non diano posti di lavoro alla città. Penso che diverse centinaia, se non oltre di persone lavorano in queste attività. Per quanto riguarda il nuovo stabilimento, almeno avremo un altro tratto di spiaggia ben curato invece dello stato di abbandono in cui versa normalmente la spiaggia libera.
Snyper !! 2013-04-25 18:47:05
Da titolare di uno stabilimento balneare posso assicurare che aiuti finanziari da parte del comune non se ne vedono, e' anzi vero il contrario !!
Chi contribuisce ad assicurare il servizio di salvataggio anche nelle zone di spiaggie libere ?!
I bagnini !!
Chi contribuisce alla pulizia di tutta la spiaggia compresa quella libera ?!
I bagnini !!
Per quanto riguarda il resto, l'illuminazione nuova e tecnologica chiaramente si istalla PRIMA nel lungomare più fighetto ovvio, perché tanto noi le tasse le paghiamo in maniera ridotta (!!).
Siamo trattati come quando la riviera nord era detta "costa dei barbari"
gianlu 2013-04-26 07:24:07
si perche' òe buche per stada la viabilita' che e' penosa . basta due macchine di piu' e ce' il caos fanno propio ride e gli farei sta io de casa do ce' tutto el casino a sto punto io viglio un rimborso perche' a me non ne viene niente se de qua' ci vengono i vip
isabel 2013-04-26 11:25:03
La "bella" Riviera?? DOVE?? Ieri siamo stati al mare Mameli. La riva, la secca - tutto una discarica!! Plastica, bidone di olio, immondizia, insomma pienissimo di sporco. Ho fatto le foto!! Una bella pubblicità per il turismo!!! Prima di fare più stabilimenti etc. dovete fare ordine e insegnare la gente come si comporta!!!!
Mi fa schi.. andare in questo mare!! Bandiera blue?????
Giorgio 2013-04-26 14:29:33
sono d'accordo con isabel, ieri ho fatto una passeggiata lungo la riva era letteralmente ricoperta di riufiti, uno schifo, anche se la stagione balneare non è iniziata come si fà a tenere una spiaggia in quelle condizioni, mi sono meravigliato di come certe famiglie facevano giocare i loro bambini in mezzo a quell'immondizia, ma il comune si è accorto di come era ridotta la spiaggia?????
isabel 2013-04-26 18:23:18
Carissimo Giorgio, mi sembra di no!!! Può darsi sono cresciuto in mezzo dello sporco!!!! L'altra cosa è, che il comune ne ha interesse a pulire e tiene in ordine le spiagge libere, ne che il traffico esplode lungomare Mameli quando comincia la stagione - il comune interessa solo soldi soldi infiniti. Finora non hanno capito che con questo comportamento i turisti fanno vacanze negli posti tenuti belli!! Mi chiedo anche cosa fa il comune con tutti i soldi si paga per il parcheggio??? (...omissis...) Senigallia va sempre di più in giù - grazie questi personaggi!!!
Io ho spedito le foto miei amici in Germania - il commento non vorrei scrivere!!!
NIKOL 2013-04-26 20:11:46
Io ho visto tedeschi molto più maleducati di molti italiani. Basta ad elogiare sempre gli altri,le frontiere sono aperte e mi dà il nervoso sentire gente che si trasferisce qui lamentarsi di continuo.In Germania è così,in Francia è cosà,in Inghilterra cosò,nessuno ha obbligato nessuno a star qui.
Adoro "marina vecchia" e la preferisco,ma qui è ora che capiscano che nn si può sempre demandare al comune l'organizzazione di eventi. Già ci sono il summer ed il jamboree che portano turismo a tutti e costano abbastanza,è ora che organizzino anche qualcosa tirando fuori soldi di tasca propria xké in città ci sono anche altri problemi da risolvere e nn solo far campare 12 mesi chi ne lavora 6 (...omissis...).
E poi vi farei fare un giro nelle frazioni così vi rendete conto di cosa vuol dire non essere tenuti in considerazione.
massimo 2013-05-27 19:40:37
come era successo molti anni fa la associazione riviera nord era riuscita a movimentare la zona del lungomare mameli pero erano altri tempi ed era piu facile fare qualsiasi tipo di intrattenimento poi dopo la storia si e evoluta in modo sbagliato con volumedia stavolta spero che rimanga nei limiti consoni ad una associazione di operatori turistici cercando di rimanere in parametri piu semplici nel ripetto di tutte le attivita
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno







Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura