SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il “re della pasta fresca” Giovanni Rana ospite all’Istituto “Panzini” di Senigallia

L'augurio dell'imprenditore ai giovani per realizzare i propri sogni

3.267 Letture
commenti
Onoranze Funebri F.lli Costantini
Giovanni Rana assieme ad alunni e personale dell'Istituto "Panzini" di Senigallia

Grande festa all’Istituto superiore Panzini di Senigallia per la consegna del “Premio Panzini”al Cav. Giovanni Rana. Il re della pasta fresca è stato accolto con grande calore dagli studenti di tutti i settori professionali dell’istituto alberghiero, apparsi subito affascinati e molto incuriositi da questo imprenditore che con la sua creatività è riuscito a creare un vero e proprio impero economico.

L’industria “Giovanni Rana” distribuisce pasta fresca in tutto il mondo: Italia, Inghilterra, Spagna, New York e buona parte dell’Illinois negli Stati Uniti sono le aree di maggiore fermento.
Gli stabilimenti industriali e gli innumerevoli ristoranti utilizzano esclusivamente prodotti di primissima qualità.

Giovanni Rana è riuscito ad essere rivoluzionario anche nel pubblicizzare il suo brand. L’idea geniale di apparire in prima persona negli spot tv ha permesso all’industriale veronese di ottenere una popolarità invidiabile alla fine degli anni ’80, spazzando via la concorrenza.

La dirigente dell' Istituto "Panzini" Maria Rosella Bitti con Giovanni RanaOrmai gran parte del lavoro amministrativo dell’azienda è nelle mani di mio figlio Gianluca, quindi riesco ancora a trovare i miei spazi per lavorare sul campo. Mi diverto ancora tantissimo, come se fosse il primo giorno – afferma Giovanni Rana – l’azienda continua ad avere successo grazie al super lavoro dei tecnici dell’area marketing e del settore ricerca, i nostri dipendenti sono molto capaci e preparati, ma ce ne sono tanti altri che sfortunatamente non riescono a trovare un percorso professionale all’altezza delle aspettative.

Ai giovani voglio dire di non smettere mai di sognare e di mettere tutto l’impegno che serve in ciò che si ama“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!