SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: denunciata e rimpatriata prostituta rumena

Una ventenne è stata trovata in possesso di uno spray vietato dalla normativa italiana

5.610 Letture
commenti
Senzanbocch 2013 - Giornata del baratto e del riuso
Prostituzione: prostituta in strada di giorno

Proseguono dalla serata di giovedì 21 marzo i controlli straordinari della Polizia sul territorio di Senigallia, finalizzati al contrasto della prostituzione e degli illeciti nella conduzione degli esercizi pubblici. Il bilancio per il momento è di sei prostitute allontanate e di due  esercizi sottoposti a verifiche.


Gli esercizi pubblici fino ad ora controllati – un bar nel centro della città e un ristorante-sala giochi nella frazione di Marzocca – non hanno fatto emergere irregolarità.

Sul versante antiprostituzione, i controlli effettuati hanno invece portato all’allontanamento di cinque prostitute rumene dai luoghi dove stazionavano (nel quartiere Ciarnin e lungo la strada della Torre di Montignano) in quanto costituivano pericolo per la circolazione stradale.

Un’altra prostituta rumena – G. V. C., del 1993 – identificata e sottoposta a controlli in piazzale Michelangelo, è stata denunciata perché trovata in possesso di una bomboletta spray antiaggressione al gas CS, il cui porto è vietato dalla normativa italiana.

Per lei è inoltre scattata l’adozione da parte del Questore di Ancona del provvedimento di rimpatrio con divieto di ritorno nel territorio di Senigallia.

Commenti
Ci sono 8 commenti
Rachele 2013-03-22 21:35:17
Al solito prendiamocela coi ladri di galline. Sarà vietato dalla normativa, ma lo vendono tranquillamente anche a Senigallia. Una mia amica lo ha comprato!
giovanni 2013-03-22 23:20:43
in francia sono 30 anni che li vendonogli sprai ..un motivo in piu per mandarla fuori... spero che nel cesto sono finite anche quelle due che stazionavano sotto ex casa mia via galileo galilei zona ciarnin..nonostante le lamentele loro erano in regola con il permesso di soggiorno quindi l autorita nulla poteva..ma tanto era quel posto fisso che alla mia ragazza rincasando gli capitava di avere offerte in denaro ..come ho risolto facile... ho usato un paio di secchi d àcqua dal balcone...se non altro si sono spostate....
gio 2013-03-23 12:25:23
Qiesti spray servono per difendersi infatti se non ricordo male tempo addietro queste ragazze di strada furono vittime di rapine ad operA di qualche poco di buono quindi si può dire che è stato un cavillo usato dalle fuerse dell ordine per allontanarle
+ io 2013-03-23 14:34:58
@ giovanni
personalmente consiglierei di non espormi con queste persone
sono i tutori dell'ordine che debbono operare con il supporto della legge per eventualmente debellare il fenomeno!

mi spiace per le proposte indecenti frutto di errori di interpretazione da parte di fruitori dei servizi di queste sventurate
Michele 2013-03-23 19:56:20
Di spray ce ne sono diversi tipi, alcuni sembra, attenzione dico sembra siano consentiti altri invece usati in altri paesi sono vietati, purtroppo le leggi Italiane non sono semplici da interpretare, evidentemente quello che aveva la signorina non era consentito come scritto nell'articolo.
O. Manni
Paul Manoni 2013-03-24 09:10:27
Tutto questo è semplicemente RIDICOLO. Con una normativa che regolamenti la prostituzione, non si vedrebbero, ne individui costretti a tirare secchi d'acqua alle prostitute, ne prostitute costrette a violare le leggi per difendersi dalle aggressioni della VERA criminalità.
+ io 2013-03-24 16:11:02
secondo me hanno fatto semplicemente finta di fare qualcosa!
una va via
ne viene una altra
Mario 2013-04-09 23:21:02
Se vedi passare Paul non mettere solo acqua! Grazie
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura