SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Tentata estorsione per rapporti sessuali clandestini: un arresto a Senigallia

Polacca condannata al carcere per aver ricattato un uomo sposato con cui aveva avuto una relazione

1.720 Letture
commenti
Aula del tribunale di Senigallia

Arrestata lo scorso ottobre per tentata estorsione, la badante polacca 38enne è stata condannata a due anni e quattro mesi di reclusione oltre al pagamento di una multa di 400 euro. E’ questa la sentenza del giudice Antonella Marrone nei confronti di M.K.N. la donna che aveva provato ad estorcere con un ricatto soldi ad un 47enne di Offagna.

I due erano amanti e si incontravano a Senigallia per dei rapporti sessuali occasionali: quando lui ha deciso di troncare la relazione lei lo ha minacciato di raccontare tutto alla moglie della storia clandestina e poi alla polizia per violenza sessuale. Il cittadino di Offagna però non ne ha voluto sapere e si è rivolto ai Carabinieri che le hanno teso una trappola: alla consegna dei soldi pretesi, c’erano anche militari in borghese che l’hanno arrestata.

Il processo si è tenuto a Senigallia, luogo dove i due si incontravano e ha visto la donna polacca venir condannata al carcere e al pagamento della multa.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura