SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Cartucce rigenerate

Prosegue l’omaggio di Senigallia al regista svedese Ingmar Bergman

Martedì 27 novembre, alla Piccola Fenice, la seconda parte di "Fanny & Alexander"

Locandina del capolavoro di Bergman "Fanny & Alexander"

Si conclude alla Piccola Fenice la splendida rassegna organizzata per il mese di novembre dal Circolo Cinema Linea d’Ombra, con il patrocinio del Comune di Senigallia, e dedicata al grande regista svedese Ingmar Bergman. Alle ore 21.15 di martedì 27 novembre sarà proiettata la seconda e ultima parte di Fanny & Alexander, una tra le più celebri opere dell’intera storia del cinema.

Premiato da ben 4 Oscar (film straniero, fotografia, scenografia e costumi), il film narra una storia fortemente autobiografica, dove Bergman sviluppa molti nuclei tematici tradizionali nelle sue riflessioni, specialmente gli effetti della religione e le forme dell’arte, teatro e cinema in particolare.

Una agiata famiglia svedese di Uppsala è molto legata al teatro: la nonna fu attrice in gioventù, mentre il padre dirige il locale teatro cittadino. La morte di quest’ultimo sarà deflagrante, poiché la mamma troverà conforto nella religione, stringendo un rapporto molto intenso con un pastore protestante che finirà per sposare. E il passaggio alla austera vita nella canonica lascerà un segno profondo nei piccoli, Fanny e Alexander appunto, attraverso gli occhi dei quali è vista e vissuta l’intera vicenda.

Ricordiamo che, per consentire ai cinefili la miglior fruizione, la pellicola sarà proposta, sottotitolata, in lingua originale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura