SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Scuola: le novità a Senigallia per l’anno scolastico 2012-2013

Sindaco, Assessori e Dirigenti scolastici forniscono un report su alunni, POFT, edifici e classi - VIDEO

Mangialardi, Memè, Schiavoni, Cavallari e i dirigenti degli Istituti Comprensivi di Senigallia

Alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico 2012/2013 in tutta Italia – a Senigallia la campanella suonerà da mercoledì 12 settembre – è stata presentata la situazione scolastica che si troveranno ad affrontare gli oltre 4.300 alunni del solo primo ciclo d’istruzione (scuole superiori escluse) del senigalliese.

Una situazione che presenta molte novità, sia dal punto di vista dei plessi scolastici, sia dal punto di vista dell’organizzazione delle attività.
A presentarle sono intervenuti, oltre al Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Stefano Schiavoni, l’Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Memè, il dirigente dei servizi alla persona Maurizio Mandolini e i dirigenti scolastici dei quattro Istituti Comprensivi senigalliesi: Fulvia Principi per “Senigallia Nord Mercantini”, Vinicio Cerqueti per il “Senigallia Marchetti”, Rita Bigelli per l’istituto “Senigallia Centro Fagnani” e Firmina Bacchiocchi per il plesso “Senigallia Sud Belardi”.

Conferenza stampa a Senigallia per l'avvio dell'anno scolastico 2012/13Tra le novità principali c’è – non poco importante – la stesura di un unico calendario per tutti gli istituti scolastici cittadini: ciò significa che, grazie al tavolo tra ente comunale e istituti, si è deciso di programmare insieme le pause dall’attività didattica per le festività: cosa che poi si ripercuote sui progetti e interventi educativi di rete, sul trasporto scolastico, mense e centri di cottura (con un notevole risparmio dei costi a sostegno del Comune) non ché sulla programmazione che ogni famiglia può prevedere grazie allo stesso inizio, alla stessa fine e alle stesse sospensioni delle giornate scolastiche per tutti gli alunni di tutti gli istituti.

Altra novità  è il numero degli iscritti al ciclo scolastico di base, che torna a salire anche se di poche unità e si attesta a quota 4.367 alunni per 202 sezioni e classi (nel 2011 erano 4.311 alunni per 196 sezioni/classi); il tempo pieno è stato confermato in tutti i quattro istituti comprensivi, e anche alla primaria di Marzocca si ricostituisce una prima classe a tempo pieno che lo scorso anno scolastico non si era formata per insufficienza di iscritti: rimane un solo “gruppo classe” alla primaria di S.Angelo (4^ classe) mentre quelli presenti a Vallone e Rodari lo scorso anno sono stati autorizzati come classi.

Vinicio Cerqueti e Firmina Bacchiocchi, Dirigenti degli Istituti Comprensivi "Marchetti" e "Senigallia Sud"E ancora: nelle scuole primarie Rodari, Puccini e S.Angelo, con il sostegno del Comune e il contributo delle famiglie interessate, può continuare l’esperienza di tempo prolungato già avviato negli scorsi anni, fino alla conclusione del ciclo; nel plesso di Scapezzano si sta completando il ciclo della primaria Montessoriana che è arrivato alla terza classe e inoltre si è aggiunta una sezione di scuola dell’infanzia sempre con metodo Montessori, offrendo una continuità didattica tra i diversi ordini di scuola con un’offerta formativa specializzata; se rimane un sostanziale equilibrio delle iscrizioni nelle scuole medie cittadine, c’è da registrare in particolare che nella Marchetti non si sono verificate le situazioni di sovraffollamento delle classi come all’avvio dello scorso anno scolastico.

Come ogni inizio di anno scolastico, si fanno i conti anche sui lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici: si va dalle tinteggiature di stanze e plessi interi alla sistemazione delle tubature, dai lavori per il ritorno degli alunni alla Aldo Moro (dopo un anno) all’adattamento dei servizi igienici, all’adeguamento alle norme antincendio e ai criteri di efficienza energetica. “Ce la stiamo mettendo tutta – ha dichiarato l’assessore Memè – per far sì che vengano migliorati costantemente gli edifici scolastici di tutta la città”.

Rita Bigelli e Fulvia Principi, Dirigenti degli Istituti Comprensivi "Senigallia Centro-Fagnani" e "Senigallia Nord-Mercantini"Un anno scolastico che insomma sembra aprirsi tra i migliori auspici e questo è quanto si sono augurati i dirigenti scolastici (due nuovi su quattro, Bigelli e Bacchiocchi) puntando l’attenzione sulla collaborazione che ha portato negli anni positivi risultati di cui oggi si possono cogliere i frutti, come il rafforzamento del POFT (Piano dell’Offerta Formativa Territoriale), la tutela a livello sociale anche degli alunni di famiglie disagiate o straniere e la conferma (aumento di una unità) degli insegnanti di sostegno per gli alunni che necessitano il sostegno (da 50 a 51 insegnanti per 122 ragazzi, 111 l’anno precedente).

A tal proposito il primo cittadino Maurizio Mangialardi ha sottolineato la “capacità della città di organizzarsi in modo tale da far fronte al contesto economico, sociale e politico che impone tagli e rigore: da questa organizzazione ne nascono poi le garanzie o i miglioramenti sui servizi che forniamo. Proprio perché l’Amministrazione Comunale di Senigallia considera la scuola e la sua crescita un impegno prioritario, e la scuola un presidio didattico e sociale indispensabile per lo sviluppo del nostro territorio“.

Allegati

Scarica il report sugli alunni stranieri a Senigallia (pdf – 150 KB)

Anno scolastico 2012/13: ecco il decalogo sulla privacy

L’Assessore alla Pubblica Istruzione Stefano Schiavoni presenta le novità all’avvio dell’Anno Scolastico 2012-13

Commenti
Solo un commento
Marione 2012-09-11 16:04:23
Ma Mario Cavallari che c'entra? Perché non chiamare tutti gli ex presidi allora????
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura