SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia punto d’incontro tra le esperienze fotografiche di Roma e Milano

Didattica dell'arte contemporanea al palazzo del Duca con Di Giacomo, Cochetti e Galbusera

Fabbri Infissi coupon Campionaria
Presentazione di "Presa di coscienza della fotografia come arte" (foto diPatrizia Lo Conte)

L’analisi della performance progettata da Katiuscia Biondi Giacomelli per il liceo Majorana di Roma è stata la premessa condivisa per un consuntivo ed un confronto sul tema assai vasto e complesso delle pratiche della didattica dell’arte contemporanea in Italia.Ad introdurre la discussione al Palazzo del Duca sono stati l’assessore alla cultura Stefano Schiavoni ed il direttore del Musinf prof. Carlo Emanuele Bugatti.

Katiuscia Biondi ha sintetizzato il quadro della metodica adottata nell’esperienza svolta al Liceo Majorana, che è anche sede del Muticac, il Museo romano della didattica dell’arte contemporanea.

Gli interventi dei professori Adriano Di Giacomo, Anna Cochetti e Renato Galbusera hanno contribuito a sottolineare le ragioni dell’ottimo risultato ottenuto dalla performance didattica proposta da Katiuscia Biondi e dell’interesse che ha circondato l’esperienza intitolata “Presa di coscienza della fotografia come arte”, dedicata alla comprensione ed interpretazione dell’opera di Mario Giacomelli.

Nell’occasione al Palazzo del Duca è stato presentato il portfolio sulla performance, con fotografie realizzate da Katiuscia Biondi, Patrizia Lo Conte, Anna Mencaroni, Alberto Polonara. All’incontro di Palazzo del Duca erano presenti anche i sindaci di Ripe, Fausto Conigli e quello di Montecarotto Mirco Brega.

I relatori Di Giacomo, Cochetti e Galbusera dopo aver visitato la mostra di Mario Giacomelli a Palazzo del duca hanno espresso apprezzamento per le scelte operate da Katiuscia Biondi, che consentono di conoscere meglio l’opera matura di Mario Giacomelli.

Anna Cochetti, che è stata dirigente del Liceo artistico di Roma sta atttualmente conducendo un lavoro di ricerca, tra cronaca familiare ed artistica, presso Archivi, Biblioteche e Musei, sul pittore purista Luigi Cochetti, suo trisavolo – nato a Roma (1802-1884) – allievo e collaboratore di Tommaso Minardi.

Accademico di merito dell’Accademia di Belle Arti di Perugia fu insignito della Cittadinanza onoraria della Repubblica di San Marino per meriti artistici.

A Roma di Luigi Cochetti è conservata all’Accademia di San Luca l’opera on la quale vinse giovanissimo il Premio Canova. Cochetti ha lasciato vari interventi (come l’affresco dell’Arco Trionfale di Santa Maria in Trastevere, quelli in San Paolo fuori le Mura, e a Villa Torlonia) e, proprio a Senigallia, la Pala d’Altare di Santa Maria del Porto (1856).

Presentazione di "Presa di coscienza della fotografia come arte" (foto diPatrizia Lo Conte)Adriano Di Giacomo, pittore ed incisore di fama, ha fondato, con la Provincia di Roma e la collaborazione di uno staff di docenti, uno dei sei Centri per l’Innovazione e la Creatività ed è stato anche uno dei fondatori del Muditac.

Data l’esperienza nel settore della didattica dei licei artistici, con Renato Galbusera docente all’Accademia di Brera e con Anna Cochetti, Di Giacomo ha intavolato una approfondita disamina delle questioni e delle prospettive della didattica.

Chiudendo il dibattito l’assessore Schiavoni ha proposto che Senigallia rinnovi annualmente, con una summer school estiva di settore, la sua presenza nazionale come luogo di confronto sui temi della didattica dell’arte nella scuola e della didattica museale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura