SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Estranea” l’unica senigalliese coinvolta traffico di auto verso la Bulgaria

Clara Piccinini, titolare di una ditta al centro delle indagini, chiarisce la sua posizione

2.838 Letture
commenti
Expomarche - Mostra Artigianato Artistico 2012
L'avv. Corrado Canafoglia

La senigalliese Clara Piccinini, 65enne titolare nel 2007 della ditta di autodemolizioni “Ferretti” e coinvolta suo malgrado nel presunto traffico illecito di auto e ricambi verso la Bulgaria, risponde alle accuse che le vengono mosse dalla Procura di Ancona.

E lo fa tramite il suo legale, Avv. Corrado Canafoglia, per cercare di chiarire una posizione che la vedrebbe quasi a capo di un sistema illecito finalizzato alla truffa ai danni dello stato, ma di cui in realtà lei non sapeva nulla. Anzi, non avrebbe percepito nemmeno gli incentivi previsti per l’esportazione di materiali di scarto pericolosi.

Motivo per cui si è dichiarata estranea ai fatti che le vengono contestati, tra il 2005 e il 2007, e che vedono oltre a lei imputate altre 97 persone in totale, di cui 58 autodemolitori (5 marchigiani, gli altri del nord Italia).

Il sistema prevedeva che auto destinate alla demolizione e parti di ricambio ancora in buono stato venissero acquistate e spedite, tramite uno spedizioniere di Ancona, verso la Bulgaria. Qua sarebbero state re-immesse nel mercato internazionale.

La truffa si sarebbe realizzata percependo incentivi per lo smaltimento di tali pezzi, in teoria da classificare come rifiuti speciali pericolosi (solo nel caso di spedizioni trans-frontaliere), mentre in pratica sono state fatte passare come oggetti senza particolari tutele.
Oltre al meccanismo degli incentivi, c’è stata anche un’evasione di tasse ed iva.

Ora l’udienza è stata fissata per il 15 ottobre 2012, in cui la donna di Senigallia cercherà di far capire come le fatture da lei emesse siano state in qualche modo falsificate e inserite nella documentazione che la Procura della Repubblica ha sequestrato allo spedizioniere anconetano, attraverso cui (ma non solo) sarebbero passati decine di migliaia di veicoli e parti di ricambio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura