SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La Pallacanestro Senigallia dilaga contro l’Acmar Ravenna: 88-67

Importantissimo successo play-off al PalaPanzini contro una diretta concorrente

1.476 Letture
commenti
Pubblico al PalaPanzini per Senigallia-Ravenna

Finisce in gloria per la Goldengas la giornata numero 29 in DNB, con un netto (88-67) quanto fondamentale successo al PalaPanzini contro l’Acmar Ravenna, diretta rivale dei biancorossi per l’ammissione alla post season.Ora la squadra di Regini è al settimo posto (ma con gli stessi punti della quarta) e può guardare con più fiducia alle prossime decisive sfide: ancor più considerando che il + 21 finale ribalta anche la differenza canestri nel doppio confronto coi romagnoli (vittoriosi per 79-74 all’andata), determinante per stabilire la graduatoria finale in caso di arrivo a pari punti.

Al via, quintetti previsti con rotazioni limitate per entrambi i coach, con l’Acmar che non ha più nel roster Davolio, comunque già assente da tempo per infortunio, e Regini che porta Monticelli in panchina senza utilizzarlo.

Equilibrio nei primi due quarti (22-19 e 43-44), dove nessuna della due squadre riesce a scappare.

Ad inizio del terzo periodo, per gli ospiti c’è subito il pesante quarto fallo di Sanlorenzo, richiamato in panchina, ma l’Acmar tiene coi canestri di Quartieri (7 punti nella frazione): la Goldengas comincia però a prendere il sopravvento, e chiude il quarto sul 66-58.

Sanlorenzo riporta i suoi a – 4 ad inizio dell’ultimo periodo (66-62), ma i canestri di Penserini e Maddaloni ridanno fiato ai padroni di casa (73-62 al 34′).

La svolta arriva con l’intensità difensiva dei locali (15 palle recuperate, con un saldo di + 6 con le perse) e dalle soluzioni dall’arco, che a differenza delle scorse giornate premiano i biancorossi (12 triple col 43%) e penalizzano l’Acmar (appena 5, col 29%): a 4′ dalla fine Facenda infila la bomba del nuovo + 11 proprio mentre più vicino a canestro Filattiera (un ex) commette fallo su Magrini, implacabile dalla lunetta per un’azione che frutta dunque cinque punti ai locali mandando la partita in archivio (78-65).

L’inerzia è ormai tutta dalla parte dei senigalliesi, e negli ultimi 3′ l’Acmar getta le armi abbandonando anche le residue chance di salvaguardare almeno la differenza canestri.

Finisce in trionfo, 88-67, prima della presentazione del settore giovanile Maior dopo la sirena finale.
Tabellino

GOLDENGAS SENIGALLIA   88:
Maddaloni 19, Penserini 20, Magrini 8, Pierantoni 16, Facenda 19;
Savelli ne, Monticelli ne, Girolimetti ne, Stefanini 4, Di Donato 4.
All. Regini
ACMAR RAVENNA          67:
Filattiera 11, Zambrini 8, Quartieri 13, Sanlorenzo 11, Barbieri 9;
Locci ne, Frigoli ne, Amoni 8, Bosio 7, Cicognani ne.
All. Ciocca

Arbitri: Pepponi di Spello (Pg) e Vittori di Castorano (Ap).

Parziali: 22-19 43-44 66-58 88-67.

Note – Spettatori 650 circa.

Classifica

Ferrara 42
Corno di Rosazzo 40
Rimini 36
Montegranaro 28
Marostica 28
Fossombrone 28
Senigallia 28
Riva del Garda 26
Ravenna 26
Villafranca 24
Rovereto 20
Bassano del Grappa 18
Civitanova 16
Spilimbergo 16
Roncade 16
Udine 14

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!