SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Fermonotizie.info

Amianto a Senigallia, interrogazione in Regione sulle discariche abusive

Per Dino Latini (Api) serve il censimento: "Molti non si rendono conto della gravità di questi materiali"

1.697 Letture
commenti
Lastre di amianto rotte rinvenute al Cesano di Senigallia

Apprendo con particolare piacere che il consigliere regionale e capogruppo all’assemblea legislativa di Alleanza per l’Italia, Dino Latini, ha rivolto una interrogazione a risposta orale urgente al presidente del Consiglio Regionale delle Marche, Vittoriano Solazzi, sulla questione relativa alle discariche abusive di amianto nel territorio di Senigallia.

Si tratta di un intervento di rilievo che mi auguro possa sollecitare l’interessamento di chi di dovere. D’altra parte sono anni che il sottoscritto segnala la presenza di “discariche abusive di amianto” più o meno vaste nel territorio di Senigallia ma, purtroppo, oltre alla “Gloria” spesso non si ottengono risultati concreti.

Eppure in ogni circostanza, il sottoscritto a nome dell’associazione ALA che mi onoro di rappresentare, evidenzia le relative questioni con dati ed immagini dettagliate.

L’intervento del consigliere regionale Dino Latini che, tra l’altro si è interessato personalmente del “problema amianto a Senigallia”, venendo a conoscenza dalla stampa della situazione, stavolta potrebbe invece contribuire a prendere seriamente in considerazione il caso.

Nella sua interrogazione (che allego scansionata), il presidente della seconda commissione consiliare al Consiglio Regionale, Dino Latini, afferma che “continuano a pervenire all’associazione ALA segnalazioni di cittadini del Comune di Senigallia su discariche abusive con materiale altamente pericoloso accantonato a cielo aperto presso giardini abbandonati o lungo strade poco percorse”.

Latini premette inoltre che “molte persone non si rendono conto della gravità dell’esistenza di queste discariche, in quanto, non protette, possono liberare fibre di amianto che se inspirate, possono causare gravi danni alla salute”.

Nella sua interrogazione, il consigliere regionale Dino Latini puntualizza inoltre che “l’ALA, a seguito delle denunce, ha provveduto ad informare l’Asur di Senigallia, affinchè intervenga celermente a sanare la questione”.

Inoltre Latini specifica che “l’associazione ALA ritiene necessario che il Comune di Senigallia possa fare al più presto un censimento dei manufatti in amianto e delle discariche abusive presenti in città”.

Sulla base di quanto spiegato, Latini interroga il presidente del Consiglio Regionale delle Marche Vittoriano Solazzi “su quali iniziative intende intraprendere per supportare un progetto pilota del Comune di Senigallia, per un censimento in toto delle discariche abusive e dei manufatti contenenti amianto in edifici e contesti privati”.

Una interrogazione che l’ALA apprezza e che si augura porti al più presto a novità importanti su una questione che, soprattutto a Senigallia, è da sempre all’ordine del giorno.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura