SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

"Il male della destra a Senigallia è il personalismo degli esponenti"

Intervento di Futuro e Libertà e Generazione Futuro sulle vicende politiche all'interno del centrodestra

1.443 Letture
commenti

La famosa lite tra Silvio Berlusconi e Gianfranco FiniA chi rimprovera i finiani di essersi resi conto tardivamente di quanto di sbagliato ci fosse nel Pdl, noi di Fli e Generazione Futuro di Senigallia consigliamo la lettura di quanto avviene oggi in seno al partito dell’amore, ad un anno di distanza dal dito alzato di Gianfranco Fini all’indirizzo del premierissimo.

Facile commentare ciò che anima il Pdl nazionale: la nomina del guardasigilli a segretario del partito assomiglia molto ad un restyling sterile che ha il solo scopo di mostrare una ammuina che neanche esiste come tale (ed il premier lo sa bene, altrimenti mai avrebbe acconsentito ad una simile operazione anche se solo di facciata); e le amministrative appena conclusesi, che più che una battuta d’arresto per il governo sono un chiaro segnale che indica che di Berlusconite l’Italia non vuole morire.

A casa nostra le cose, per il partito di Berlusconi, pare non vadano meglio: abbiamo letto le comprensili dichiarazioni di Alessandro Cicconi Massiall’indomani del voto per gli enti locali alle quali è seguita un’arruffata e frettolosa risposta dei vertici regionali (ancora quelli: squadra che perde non si cambia) del partito di Arcore.
Ultime le parole di Perini (del quale facciamo la fatica di sempre a comprenderne la posizione).

logo FLIMa il contenuto di tutte le note è facilmente, e quasi banalmente, riassumibile con la voglia di partecipazione a cui sempre ci si appella, la condivisione delle strategie (che dà sempre un tono ai discorsi) ed il sicuro ascolto che si promette di prestare alla base.
L’unica sfumatura di colore sembra essere l’apertura all’Udc cittadino che acquista, già nell’intenzione, un carattere ardito e temerario. Ma lasciamo ai rappresentanti locali dell’Udc l’onere di battere un colpo.

Noi crediamo che il male della destra senigalliese sia da ricercare nella ostinata mania di personalismo degli esponenti che a destra, e nel centrodestra locale, si sono avvicendati. Ai tempi di Massimo Bello la destra, nella nostra città, godeva di un buon traino ma alla sua partenza è rimasta solo terra bruciata e personaggi più o meno autoreferenziali, mai capaci di costruire per la comunità ed intenti esclusivamente a crearsi una bella immagine ad uso personale (di cui non riusciamo a coglierne lo scopo).

logo Generazione FuturoMa per fortuna i tempi sembrano finalmente volgere al meglio: i nuovissimi iscritti a Futuro e libertà e Generazione Futuro di Senigallia, conosciuti in queste settimane, stanno dimostrando una sanissima voglia di partecipazione, scollegata dalle vicende “di cuore” del Cavaliere ma volta a migliorare le cose, anche piccole, che fanno la nostra vita cittadina: attendevano solo un canale giusto ed una reale capacità di ascolto che né An e né Fi (figuriamoci il Pdl) hanno mai saputo offrire.

Poi tutte le parole spese e che si vanno spendendo in questi giorni valgono come bell’esercizio, per alcuni, a testimoniare la propria esistenza politica.
Noi di Futuro e libertà e Generazione Futuro ci prepariamo ad essere altro.

da Futuro e Libertà
e Generazione Futuro Senigallia

Futuro e Libertà Senigallia
Pubblicato Venerdì 10 giugno, 2011 
alle ore 16:13
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura