SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro BLU Marine Standard

Circus Cirkor, emozioni in esclusiva per l’Italia a Senigallia

Il 5 e 6 dicembre, il Teatro La Fenice ospita Inside Out, spettacolo della compagnia svedese di circo contemporaneo

Circus CirkorSi chiamano Cirkus Cirkör ovvero Circo Cuore. Cuore che batte forte durante le performance di questa compagnia di circensi svedesi pieni di creatività, che finalmente in prima e esclusiva nazionale, anche il pubblico italiano potrà ammirare. L’appuntamento è per il 5  dicembre al Teatro La Fenice di Senigallia, nell’ambito della Stagione di Teatro, musica e danza 2009-10 in corso, alle 21 e domenica 6 dicembre alle 17.

Cirkus Cirkör sono cresciuti da movimento underground a grande ensemble di nuovo circo o circo contemporaneo, tanto da diventare una compagnia di riferimento sia per gli spettacoli proposti, sia per la scuola, tra le prime tre al mondo, accanto a quella francese e canadese. Nascono nel 1995 e iniziano a riunirsi nella cucina della direttrice Tilde Björfors, barattando lezioni di arti circensi nelle scuole con la possibilità di utilizzarne la struttura (palestre e altri spazi) per le prove.

Oggi sono cresciuti talmente tanto che la stampa li ha definii un emblema della Svezia accanto a Abba e Ikea. In “Inside Out”, ultima loro produzione che sta girando il mondo in una tournée di oltre 60 date, esplorano l’essere umano portando in scena organi, reti neuronali, catene di dna. Si tratta del seguito ideale di “99% Unknown”, altro spettacolo nel quale hanno mescolato le discipline del circo contemporaneo con dati e elementi medico-scientifici. Un viaggio all’interno dell’essere umano, del suo corpo, delle sue emozioni, delle sue aspettative, delusioni, desideri, sogni, giocando con le magie del circo, con acrobazie mozzafiato e performance di grande abilità tecnica, con musica, videoarte, poesia, scienza, ironia.

Le prestazioni fisiche fenomenali dei Cirkus Cirkör vengono poi sottolineate dalla musica dal vivo degli Irya’s Playground (Irya Gmeyner già nella band Urga che ha affiancato Cirkus Cirkör in altri spettacoli tra cui “Trix”) che si ispira ai suoni del corpo umano e da proiezioni e luci. Per la preparazione di ogni lavoro, i Circus Cirkör si affidano infatti alle competenze e all’esperienza di innovatori in diverse discipline, dal teatro all’opera, al musical, dalla danza al mimo, dalla musica al circo più tradizionale, fino alle scienze come in questo caso.

Per “Inside Out” e per “99% Unknown”, hanno collaborato con il Karolinska Institutet di Stoccolma, una delle più grandi università di medicina europee. L’incontro è nato durante il banchetto del Nobel a Stoccolma nel 2002, che i Cirkus Cirkör erano stati invitati ad animare ufficialmente. Il loro è dunque un circo che parla quanto mail il linguaggio del contemporaneo, tra scienze e emozioni. Un mix di espressioni nel caos creativo che dà vita agli spettacoli. La cifra stilistica di ogni loro produzione è composta da schiettezza, umorismo, anarchia e cuore.

Circus CirkorLa priorità dei Cirkus Cirkör è il contatto intimo con il pubblico che la compagnia svedese sa stimolare con colpi di scena fisici, delicati racconti emotivi, divertenti gag drammaturgiche. “Inside Out” segue la vita di alcune persone, ognuna intrappolata nella propria definizione di sicurezza e successo. Chi terrorizzato dall’idea del fallimento, chi incastrato nel pensiero logico e nel raziocinio, chi duro di fronte agli altri. Ma il mondo di tutti viene stravolto dall’incontro guarda caso con una compagnia di circensi mostruosi e strampalati, ma anche magici, divertenti, affettuosi. Per i tre inizia un nuovo viaggio alla scoperta di se stessi e della vita. “Inside Out” è di fatto una eccentrica colorata spettacolare celebrazione del circo e della vita stessa, delle abilità tecniche necessarie, insieme a quelle espressive che rendano la sua magia e mantengano lo sguardo aperto sulle cose e sugli eventi.

In scena ci sono Fredrik Deijfen, André Farstad, Jay Gilligan, Angela Wand, Mirja Jauhiainen, Sanna Kopra, Jens Engman e Anna Lagerkvist. Gli Irya’s Playground sono Irya Gmeyner, Pange Öberg, Erik Nilsson, Ludvig Rylander e Jon Bergström.

La Stagione unica di teatro, musica e danza 2009-2010 di Senigallia è realizzata dal Comune di Senigallia (Assessorato alla Cultura), in collaborazione con Amat e Ente Concerti di Pesaro (cartellone musicale a cura del Maestro Federico Mondelci). Per tutti gli spettacoli in scena al Teatro La Fenice, la Biglietteria sarà aperta nei giorni giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 16,30 alle 20,30. Stesso orario sarà osservato il giorno prima e il giorno stesso dello spettacolo nel caso dei serali. Nel caso delle pomeridiane domenicali, la Biglietteria sarà aperta dalle 14. L’inizio degli spettacoli si intende alle 21, mentre per gli appuntamenti domenicali l’inizio è alle 17. Info 071.7930842 – 335.1776042 – www.fenicesenigallia.it

Cirkus Cirkör

Direzione artistica: Tilde Björfors
Musica: Irya Gmeyner e Pange Öberg
Scene e costumi: Sigyn Stenqvist
Installazioni e sculture: Lina B. Frank
Drammaturgia e sceneggiatura circense: Mia Winge
Coreografie: Dag Andersson
Costruzione circense: Ulf Poly Nylin
Disegno luci: Jenny Larsson
Coreografia circense: Vippen
Trucco: Helena Andersson

Tilde Björfors, direttrice e fondatrice del Cirkus Cirkör, è una circus manager dall’età di 24 anni. Oggi trentenne, Tilde Björfors ha iniziato sognando di fare la trapezista, un sogno per cui lasciò giovanissima la Svezia per trasferirsi a Parigi. Fu lì nella capitale francese che scoprì il circo contemporaneo, quello che riusciva a combinare insieme le tecniche tradizionali e la cultura moderna con nuove idee. Presa coscienza del fatto che non sarebbe mai stata una grande performer circense, scoprì però di essere una grande manager e di avere doti organizzative. Dal 1995 a oggi, ha fondato la compagnia senza un soldo e fatto fruttare le risorse illimitate della compagnia Cirkör in termini di voglia di fare, amore per il circo contemporaneo e entusiasmo. Il loro primo lavoro si intitolava “Skapelsen” (La creazione), seguito da “Ur kaos föds allting” (Tutto nasce dal caos), spettacolo che la dice lunga sull’atteggiamento costruttivo e battagliero della compagnia. Nel 2002, ai Cirkus Cirkör è stato affidato lo spettacolo durante il banchetto per il Nobel nella City Hall di Stoccolma, un riconoscimento prestigioso e ufficiale per la compagnia. La sede operativa dei Cirkus Cirkör oggi è nella città di Botkyrka, che grazie agli investimenti fatti dando fiducia alla compagnia e sostenendone le iniziative specie con le scuole, da centro disagiato è diventato uno dei luoghi più interessanti in termini di qualità della vita e socialità e dove si sperimenta sull’innovazione. Nel 2000, i Cirkus Cirkör hanno inoltre fondato una vera e propria scuola di circo contemporaneo che ha attratto più di 30 mila giovani. La Cirkuspiloterna è oggi considerata tra le migliori tre scuole del genere al mondo, accanto a quelle famose di Montreal (Canada) e di Châlons (France).

BIGLIETTERIA: Teatro La Fenice 071.7930842 oppure 335.1776042

Per gli spettacoli in scena al Teatro La Fenice, la Biglietteria del Teatro La Fenice sarà aperta nei giorni giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 16,30 alle 20,30. Stesso orario sarà osservato il giorno prima e il giorno stesso dello spettacolo nel caso dei serali. Nel caso delle pomeridiane domenicali, la Biglietteria sarà aperta dalle 14. Fino al 29, la biglietteria sarà aperta tutti i giorni dalle 16,30 alle 20,30.

I posti di primo settore al Teatro La Fenice costano 23 euro. E’ prevista la riduzione a 18 euro in base all’età (meno di 25 anni e più di 65) e per i soci Coop. Biglietto ridotto a 10 euro per gli studenti delle Scuole. Sono previsti Carnet e biglietti ridotti in diverse modalità. Il Carnet all’intera Stagione Teatrale costa 135 euro (singolo biglietto euro 15); Carnet di 4 ingressi a 66 euro (biglietto ridotto a euro 16,50); Carnet di 3 ingressi a 57 euro (biglietto ridotto a 19 euro).

I posti di secondo settore al Teatro La Fenice costano 20 euro. Con possibilità di riduzione a 15 euro in base all’età (meno di 25 anni e più di 65), e per i soci Coop. Ridotto a 10 euro per gli studenti delle Scuole. Il Carnet all’intera Stagione Teatrale costa 112,50 euro (singolo biglietto euro 12,50); il Carnet con 4 ingressi costa 54 euro (biglietto ridotto a euro 13,50); Carnet di 3 ingressi a 48 euro (biglietto ridotto a 19 euro).

I posti di terzo settore hanno un prezzo unico di 13 euro.

Per il fuori carnet della PFM in “La buona Novella di F. De Andrè/STATI DI IMMAGINAZIONE”, il primo settore costa 28 euro, il secondo 23 euro e il terzo 18.

Alessandro Piccinini
Pubblicato Venerdì 20 novembre, 2009 
alle ore 18:26
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura