SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Schiavoni: "Al Porto è meglio lavorare da BORA o a la PeDOSSA?"

"La maggioranza ha fatto orecchie da mercante"

2.349 Letture
commenti

Floriano SchiavoniTra le assurdità, approvate in consiglio comunale, per il piano del porto, oltre allo sgangherato piano di viabilità che ci fa spendere, anche per realizzare l’evitabile rotatoria davanti alla stazione, un sacco di soldi inutili in più occorre segnalare come la maggioranza costringerà a lavorare gli operai al porto.

 

Nel progetto presentato dai tanto lodati esperti ( a proposito non era uno di loro quello che ha progettato l’impianto di ferti-rrigazione del depuratore dove sono stati gettati al vento 7 miliardi di vecchie lire?) i fabbricati adibiti alle attività del porto sono stati posizionati in modo tale che il piazzale antistante agli stessi, dove lavorano quotidianamente gli operai, e l’ingresso alle stesse strutture, sono esposti ai freddi venti della bora.

Evidentemente tali progettisti nella loro vita non hanno svolto mai attività manuali all’interno del porto altrimenti avrebbero evitato di progettare delle strutture pericolose per la salute degli uomini addetti alle attività manuali all’aperto. ( vedi planimetria n°1)

Il sottoscritto, unitamente ad altri consiglieri di minoranza, nel consiglio di giovedì aveva proposto un emendamento, ammesso dal dirigente, il cui contenuto è facilmente desumibile dall’osservazione la planimetria allegata sotto il n°2, che, per maggiore chiarezza, dava luogo ad una modifica del piano del porto volta a permettere agli operai di lavorare in modo tale da essere protetti dai venti di bora ( come dicono a Senigallia “ alla PeDOSSA”). I fabbricati, infatti, se posizionati a ridosso della scogliera, proteggono il piazzale antistante dalla bora che, anche a causa del fatto che lo stesso si trova in mezzo al mare, in questo luogo, si manifesta in maniera più accentuata e pericolosa per la salute degli operatori.( in questo caso non c’è Brunetta che tenga)

Ebbene nonostante che il sottoscritto ha ricordato le norme imposte dalla legge 626, relative alle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro, la maggioranza ha fatto orecchie da mercante e questo probabilmente perché il mercanteggiare fra di loro era terminato o perché gli ordini imposti dall’alto non permettevano di utilizzare più la propria testa.

Spero, in ogni caso, in un ripensamento nel futuro nel segno di “non è mai troppo tardi”. Per questo sarebbe sufficiente che qualcuno della maggioranza (bastano tre) esamini liberamente il problema con chi nel porto ci lavora quotidianamente.

Piano del Porto

Piano del Porto

 

 

 

 

 

Da Floriano Schiavoni – Consigliere Comunale PdL

Floriano Schiavoni
Pubblicato Mercoledì 1 luglio, 2009 
alle ore 9:30
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura