SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Partita la petizione contro gli stemmi papali in piazza Garibaldi a Senigallia

Da un comitato di cittadini la proposta di inserire "ornamenti che non accendano divisioni politiche, ideologiche e culturali"

4.989 Letture
11 commenti
Laboratorio Naturale - Shop online: sapone naturale, bava lumaca bio, latte asina bio, aloe bio
La "nuova" piazza Garibaldi dopo l'intervento di riqualificazione dell'isolato denominato "Orti del Vescovo"

Battaglia di numeri e simboli. Piazza Garibaldi a Senigallia non è solo uno spazio che sta vivendo un periodo di lavori, ma è anche il perno attorno al quale ruota il dibattito cittadino. O per lo meno una grossa parte. Tanto che, al riguardo, è stata lanciata una petizione on line.

Non si parla, infatti, solo di numeri sventolati da sindaco e opposizione sui costi dei lavori per il restyling della piazza (questione già di per sé importante per comprendere adeguatamente l’intervento): intenso è infatti, anzi, soprattutto, il discorso in merito agli stemmi papali in mezzo a una piazza dedicata a un eroe del Risorgimento non ateo ma decisamente anticlericale (clicca per saperne di più).

Polemica a cui già avevamo dato spazio sulle pagine di Senigallia Notizie e sulla quale torna a porre l’accento una petizione lanciata dal “Comitato per il NO agli stemmi papali in piazza Garibaldi a Senigalliasulla piattaforma virtuale Change.org.

Qualsiasi intervento ornamentale su uno spazio pubblico “non può essere dettato solo da ragioni estetiche” – si legge nel testo della petizione – , ma deve essere improntato ai valori di democrazia, libertà e laicità su cui si fonda la convivenza collettiva e le istituzioni dello Stato senza “essere offensivo della memoria storica di questi valori, soprattutto nel caso di immagini a forte connotazione simbolica come gli stemmi“.

Gli stemmi papali in piazza Garibaldi non possono essere interpretati – continua la petizione – solo come un innocuo omaggio a singole figure storiche, ma rimandano inevitabilmente a quel potere temporale della Chiesa […], a Pio IX come sovrano e alla monarchia papale di cui è stato rappresentante. Il presente Stato italiano si è costituito attraverso il Risorgimento sui valori di democrazia e laicità combattendo contro quegli stati autocratici e confessionali“.

Motivi dunque non solo storici alla base della contestazione dei cittadini senigalliesi dell’inserimento nella pavimentazione di piazza Garibaldi degli stemmi che ricordano Pio IX e il cardinal Lambertini con i simboli dello stato papale. Contestazione a cui segue la proposta di inserire ornamenti che non accendano divisioni politiche, ideologiche e culturali, ma ispirati a valori civili e ai principi fondanti della repubblica.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 11 commenti
BlackCat
BlackCat 2016-02-24 09:26:19
Quello che sta imponendo il Comune e la Diocesi in questa piazza è una cagata pazzesca. I simboli sono importanti e imporre lo stemma Papale in una piazza dedicata a Garibaldi è un pessimo esercizio storico, al limite del revisionismo. Vergognatevi.
Gnagnolo
Gnagnolo 2016-02-24 11:53:11
Se il principio è quello dell'omaggio a figure storiche, a prescindere da tutto il resto, allora per coerenza bisogna rimettere i fasci littori alla ex Gil.
Harrylacarogna
Harrylacarogna 2016-02-24 12:08:37
La nostra Repubblica"papalina e clericale"lo scriveva Ernesto Rossi uno dei costituenti della Repubblica dell'immediato dopoguerra.Sono passati 71 anni dalla fine della guerra e non è cambiato proprio niente.Amministrazione comunale suddita del clero e dei suoi interessi,e va la che si atteggiano a partito di sinistra,che poi i valori (della sinistra)non sanno neanche più cosa sono.Vergogna.
P.S:Possiamo dire anche FINE al mercato del giovedì,un'altra piazza vuota, del resto come tutte le altre"cimitero degli elefanti"almeno avessero messo dei vetri sui reperti ritrovati,manco quello......
pietroghinelli 2016-02-24 12:36:43
Per fare revisionismo storico, bisognerebbe almeno prima conoscerla la storia locale...
BlackCat
BlackCat 2016-02-24 15:53:48
@pietroghinelli: allora diciamo pure che Garibaldi è Pio IX erano culo e camicia tanto da volersi unire in una unione civile, tanto per restare in tema.... Ma allora chiamiamo sta piazza Pio IX almeno col (...omissis...) che solo la calpesto!
tamaratamara 2016-02-24 16:09:34
I simboli papali non sono simboli asettici e potrebbero offendere qualcuno che la pensi diversamente.
COERENTEMENTE A QUESTA LOGICA DOBBIAMO ELIMINARE QUASI TUTTE LE OPERE D’ARTE ITALIANE (CIRCA IL 50% DI TUTTE LE OPERE D’ARTE MONDIALI, CHE TUTTI CI INVIDIANO) SOLO PERCHE’ CONFESSIONALI, QUINDI DI PARTE E ...NON ASETTICHE
I simboli papali sono un offesa per Garibaldi cui è dedicata la piazza
NON SI ACCORGONO CHE E’ STATA UN’OFFESA DEDICARE QUESTA PIAZZA A GARIBALDI? UN’OFFESA PIU’ CHE CONTRO LA CHIESA, CONTRO L’EVIDENZA E CONTRO I COMUNI CITTADINI, MOLTI DEI QUALI CONTINUANO A CHIAMARE TALE PIAZZA, NEL MODO PIU’ NATURALE POSSIBILE: PIAZZA DEL DUOMO. NEMMENO NEL PERIODO PIU’ OSCURANTISTA DEL “VECCHIO REGIME” TEOCRATICO, SI E’ OSATO IMPORRE I PROPRI “SANTI”, VIOLENTANDO L’EVIDENZA TOPOGRAFICA.

CONCLUSIONE. PRIMA DI ORGANIZZARE PETIZIONI, MOLTI MIEI CONCITTADINI FAREBBERO MEGLIO A D ACCORGERSI CHE NON SIAMO PIU' NEL XIX SECOLO!
haustus 2016-02-24 17:27:40
E bastaaaaaaa... classica popolazione senigalliese capace solo di lamentarsi e lamentarsi e lamentarsi.... Chiudiamo allora anche tutte le chiese, troppi simboli, per non parlare del museo di Pio IX e la pinacoteca... Vuoi o non vuoi la storia è scritta e si tratta solamente di storia. Una petizione inutile questa, inutile e pressapochista come tutte le lamentele di un classico senigalliese che non riesce ad uscire dalla mentalità del paesotto. Finalmente si valorizza una piazza, finalmente si valorizzano tutti gli edifici che incorniciano la piazza e finalmente si tolgono le macchine da sopra quella piazza!!! Il mercato!? Lo chiamiamo ancora mercato?! meglio una piazza vuota che un mercato dove viene venduto il niente più assoluto... Per una volta visto anche le esperienze passate (vedi complanare per esempio prima comitati cittadini per il no più assoluto, poi gli stessi comitati appoggiano il sindaco nelle successive elezioni ed inoltre nei recenti 3 giorni di chiusura tutti a piangere perché era chiusa) non lamentatevi solo ma guardate un po' più avanti del vostro naso!!!
leofax 2016-02-24 21:49:29
Mi permetto di proporre al posto degli stemmi attuali, la vecchia Porta Ancona, che si trovava all'inizio dell'attuale Piazza Saffi e nell'altro lo stabilimento Italcementi con le due ciminiere stilizzate. Sono memorie storiche e una forma di archeologia per i futuri discendenti senigalliesi.
Leonardo Maria Conti
pietroghinelli 2016-02-24 22:36:12
@BlackCat: la mia battuta non era riferita al suo commento, ma a chi prende queste decisioni che nulla hanno a che fare con la memoria e la storia locale...
anfatti
anfatti 2016-02-25 08:36:06
@haustus: credo tu sia fuori strada: qua nessuno si lamenta della riqualificazione in sé. Quello su cui è stato posto l'accento più volte (forse non hai letto bene) è l'apporre degli stemmi papali in un piazza dedicata a Garibaldi. Cosa c'entrano le chiese? Se non mi piacciono i simboli cristiani o di qualsiasi altra religione, non entro in chiesa e fine. Ma in piazza come faccio? Allora la soluzione è riqualificare rimanendo "neutrali" e ricordandosi che i valori (condivisi) vengono prima di alcuni stemmi (di parte, e tra l'altro sempre la stessa).
In conclusione: dì qualcosa che aiuti il dibattito, altrimenti lascia perdere!
pinocippi 2016-02-25 10:01:09
Di questi tempi duranrte i quali nel nostro paese regna l'ignoranza più crassa, si confonde la storia con il dibattito politico. A questo punto abbattiamo le rovine romane, nel caso di Senigallia abbattiamo la Rocca Della Rovere, cancelliamo tutto. Mi pare proprio che una parte dei senigalliesi si sia adeguata ai Talebani e all'ISIS che cancellano tutto ciò che é civiltà del passato. Sono marchigiano di origine, mio padre era Corinaldese e mi pare prorpio che Senigallia non faccia una bella figura. C'é solo una parola che può identificare quella parte dei senigalliesi "Ignoranti"!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!