SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Cicconi Massi: “Prendo atto della scissione del centro destra italiano”

"Non condivido la scelta di legare la sorte giudiziaria di Berlusconi con la vita politica del governo"

Marcheinfesta.it
Silvio Berlusconi

Prendo atto con tristezza, amarezza ma anche con senso di liberazione, della scissione all’interno del centro destra italiano.

La mia storia politica nasce nel 1993, appena entrato al Liceo, con sotto braccio Il Giornale e con il sogno di fare politica per  sostenere gli ideali liberaldemocratici. Nel 1997, appena diciottenne la prima tessera di Forza Italia, e nel 1998 sono stato per la prima volta eletto nelle liste azzurre.A Senigallia, per anni sono stato uno dei pochi che ha portato la bandiera di Forza Italia, senza paura, per essendo stato irriso, insultato, emarginato…ma non mi sono mai fermato, ho difeso la causa strenuamente, senza paura.

La mia è stata una storia politica fedele e coerente.  Fedele sì, ma mai supino, mai prono, soprattutto  nei confronti dei potenti di turno. Ho sempre contestato la classe dirigente del mio partito, senza se e senza ma, ogni qualvolta ho ritenuto che gli ideali ed i programmi fossero stati disattesi. Già dal 2011 ho contestato pubblicamente le scelte da me reputate sbagliate dei vertici regionali e nazionali del partito. L’ho fatto pubblicamente, senza paura delle conseguenze e delle ripercussioni politiche, anche a scapito della mia carriera, a cui non sono interessato.

Oggi non condivido la scelta di legare la sorte giudiziaria del Presidente Berlusconi con la vita politica del governo delle larghe intese. Un errore grossolano, che mi porterà a non aderire alla nuova Forza Italia.

A Senigallia, assieme ai colleghi del gruppo, anche se oggi con sensibilità ed idee diverse sul futuro del centro destra a livello nazionale,  abbiamo però deciso unitariamente di non fare  alcuna mini scissione, anche perchè nella nostra città, sarebbe un autogol a favore del centro sinistra e dell’amministrazione Mangialardi.

Continueremo a stare insieme, nelle battaglie condotte a livello locale, come quella contro l’oppressione fiscale cittadina, contro lo smantellamento dell’ospedale e contro la morsa burocratica degli uffici comunali. Sono convinto di non tradire nè la mia storia politica, nè il voto che i cittadini mi hanno dato. Sono convinto che la mia sola fedeltà politica sia quella alla mia storia ed alla mia coerenza!

Commenti
Ci sono 14 commenti
un corsetto di grammatica 2013-11-16 18:53:43
amen!
Giulio 2013-11-16 21:09:58
Pronti via! Tutti giù dal carro traballante in attesa che ne passi uno vincente...
Hook60 2013-11-16 21:40:10
Lei crede veramente di essere credibile? Ha sempre contestato la classe dirigente del partito, ed è rimasto fino ad oggi e, guarda caso adesso che il padrone del partito ha finito la sua corsa lei dissente. Dal 1993 si è accorto solo adesso che, le sorti del leader non dovevano essere confuse con le sorti del paese? Faccia un'analisi seria, magari senza il bisogno del "Il Giornale", che cosa avete cambiato in positivo in questo paese? Una sola cosa mi dica, avete cambiato la sanità, la giustizia, la pubblica amministrazione, la spesa pubblica, il rapporto politica-potere? Avete avuto le maggioranze parlamentari mai registrate e siete qui a dire ancora le solite cose. Parla di coerenza con il suo elettorato lasci perdere, l'elettorato moderato ha capito di essere stato preso in giro, umiliato.
Alessandro Cicconi Massi 2013-11-16 22:32:03
io non scendo ne' salgo da alcun carro...leggete i miei interventi dal 2011 ad oggi...la mia linea e' sempre stata la stessa. Sono liberale e moderato, ma sempre critico.
fabrizio volpini MMG 2013-11-17 07:05:50
Caro Alessandro,da spettatore ed osservatore oltre che avversario politico,confermo tutto quello che affermi e sostieni in questa riflessione e ti fa onore;vedo nella tua storia politico-amministrativa un sorta di parallelismo con la mia più lunga militanza inspirata alla coerenza, all' autonomia di giudizio e all'imperativo di mantenere un anglo critico di lettura dei processi politica,ma a differenza tua amo la radicalità e non rinuncio a pensare,sperare e lottare per una società più giusta.
pino 2013-11-17 07:59:31
quindi ora lei su quale treno salirà?
Hook60 2013-11-17 10:15:02
Sig. Massi, in questo paese attualmente tutto bisogno essere tranne che moderati. Ancora con le critiche, mi dica cosa vogliamo criticare, lei appartiene ad un partito che ha sempre avuto i numeri per rivoltare questo paese, per cambiarlo. Come vi presenterete agli elettori? Con la fola delle meno tasse, delle riforme che cambieranno il paese, continui a fare il moderato ma abbia il coraggio di riconoscere il fallimento di una classe dirigenziale e, mi creda, faccio fatica a chiamarla dirigenziale.
Alberto Diambra 2013-11-17 11:24:53
Abbiamo preso atto le battaglie contro la morsa burocratica degli uffici comunali e l'Amm.ne Comunale si limita a contestare la buca stradale! A quanto la battaglia sulla corretta applicazione del D.P.RTegionale 7554 e licenza edilizia C94/130 rifiutata dall'arroganza del Sindaco Mangialardi??
Quando la nave affonda i topi scappano!!
stefano 2013-11-17 12:46:56
"Leggete i miei interventi dal 2011 ad oggi..." Già, e quelli di prima? E poi ecco arrivare subito ( e non è una sorpresa) il soccorso rosso. A Senigallia una volta corre il cane , una volta la lepre.
Alessandro Cicconi Massi 2013-11-17 14:23:38
Gentile Diambra, purtroppo non conosco il problema di cui parla. Mi contatti pure al 331638705 o via mail
bonzino 2013-11-17 19:23:09
Critico? non mi sembra proprio. Ho la sensazione che in questi anni di opposizione sia stato troppo morbido con l'amministrazione. Beh, d'altronde lei è filogovernativo. Ora, però, non è più tempo di essere allineati e coperti, deve uscire dall'ambiguità con cui ha gestito il suo ruolo. Stampella e opposizione non vanno d'accordo. O l'una o l'altra. L'attendiamo all'opera anche perché oggi lei si gioca la prossima candidatura a sindaco, visto che è la sua aspirazione. Lo dimostri con i fatti e non con le parole, così potremo meglio giudicarla.
Alessandro Cicconi Massi 2013-11-17 19:33:56
Io non rinnego nulla anche perche' tutto quello che ho fatto, detto, pensato in questi anni di mia presenza in politica, e' pubblico e lo potete trovare negli archivi della srampa locale, nei verbali ufficiali del Consiglio Comunale e nei social network. Io oggi non condivido i toni, i contenuti e le idee della rinata Forza Italia e non sono certo alla ricerca di una nuova verginita' politica, che non hoe che non potro' rifarmi. Ognuno giudichera' sui fatti lamia storia politica.
Hook60 2013-11-17 20:07:18
Chiedo scusa ma non posso che rimanere perplesso, non condivide i toni, i contenuti della rinata Forza Italia ma cosa dice, guardi che sono i toni ed i contenuti degli ultimi dieci anni. Inoltre per gentilezza non è più tempo di giudizi, l'incapacità della politica alla soluzione dei problemi la viviamo sulla nostra pelle quotidianamente.
Dave 2013-11-18 10:41:17
Cicconi Massi, buongiorno, ben alzato, colazione?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura