SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto

“Con il Centro Studi dello Sport Senigallia volerà in Europa”

Lo afferma Gennaro Campanile parlando del progetto della FIV per le colonie ex-Gil

1.258 Letture
commenti
Colonie ex Gil

Se il progetto del Centro Studi per lo Sport, promosso dalla Federazione Italiana Vela, andasse in porto Senigallia farebbe un balzo in avanti in termini di occupazione, turismo sportivo, notorietà.

Secondo le notizie di stampa, a regime, il Centro Studi potrebbe dare occupazione a circa 400 dipendenti, tra ricercatori e settore amministrativo, con una retribuzione media di livello europeo che porterebbe all’economia senigalliese circa un milione di euro al mese. Senza considerare il beneficio legato all’economia indotta e al turismo sportivo.

Un Centro Studi di tale livello si porterebbe dietro anche la riqualificazione di alcune parti della città oggi in stato di evidente degrado (Hotel Bagni, Colonie ex-Enel, Palazzetto del Turismo) ed inevitabilmente anche la riqualificazione degli impianti sportivi esistenti. Considerando la favorevole posizione geografica, la presenza di una considerevole capacità ricettiva ed una viabilità più che buona (autostrada, aeroporto, porto nel giro di 30 km) la nostra città potrebbe diventare anche la “Casa della Vela” dell’Adriatico facendo diventare le Marche un hub per gli sport acquatici, sviluppando una formidabile rete di approdi e luoghi di gara con le altre città costiere, da San Benedetto a Gabicce.

L’assegnazione alla Federazione Italiana Vela delle colonie ex-Gil, con un investimento di oltre 500.000 euro, è indubbiamente un segnale serio e forte. Per questo motivo Amo Senigallia è rimasta sorpresa dallo scarso entusiasmo manifestato dal Sindaco Olivetti in Consiglio Comunale, che ha sottolineato più la temporaneità dell’assegnazione (un anno prorogabile) che le enormi potenzialità che rappresenta per il tessuto economico della città il progetto complessivo. Di sicuro non può essere stata una sorpresa per il Sindaco la dinamicità del nuovo presidente di area (Ing. Saimon Conti) che a Senigallia ha portato la prima uscita nazionale di Foil Luna Rossa con la presentazione dell’evento olimpico CICO dell’anno prossimo, ha chiesto l’ex-Palazzetto del Turismo per recuperarlo per la vela ma anche per le ASD della città, sta stringendo accordi di collaborazione con altri sindaci della costa, ha già parlato con largo anticipo agli Amministratori locali di quello che si potrebbe realizzare a Senigallia.

Amo Senigallia si augura che l’iniziativa possa vedere la realizzazione perché sarebbe una buonissima cosa per l’economia della città. Al tempo stesso non si nasconde neanche le resistenze che potrebbe incontrare proprio a Senigallia. Le aree coinvolte dal progetto, anche se degradate, hanno infatti un enorme interesse immobiliare, palpabile sottotraccia. Quello che potrebbe profilarsi è uno scontro tra interessi privati (legittimi ma di pochi) ed interesse della collettività (e quindi di molti). Come si schiererebbero le forze politiche? Quale dei due interessi appoggerebbero?

Gennaro Campanile
Consigliere comunale AmoSenigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura