SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lampadine per auto: tipologie e quando cambiarle

Le tipologie di lampadine in commercio. Quando sostituire le lampadine. Come cambiare le lampadine dell’auto

traffico, auto, macchine, smog, viabilità, automobilisti, assicurazioni

La manutenzione dell’auto è sempre di fondamentale importanza. Non si tratta soltanto di prestare attenzione al buon funzionamento di tutti i meccanismi della macchina, ma anche di badare alla sicurezza di chi guida e dei passeggeri.

Ci sono molte accortezze a cui dover provvedere in nome di una guida più sicura. Fra questi dettagli che dobbiamo considerare, sicuramente uno molto importante è quello che riguarda le lampadine, che costituiscono i fari dell’auto. Ma quanti tipi di lampadine abbiamo in commercio e quali sono le differenze? Inoltre quando vanno sostituite le lampadine della nostra automobile? Cerchiamo di capirne un po’ di più, per rispondere a queste domande.

Le tipologie di lampadine in commercio

Per quanto riguarda i tipi, più specificamente possiamo distinguere tra tre tipologie. Si tratta di alogene, xenon e led.

Le lampadine alogene sono quelle classiche a filamento. La luce si forma in seguito alla corrente elettrica che passa all’interno del filamento di tungsteno. La luce così generata ha un’intensità forte. Puoi trovare in commercio sia lampadine alogene a filamento singolo che a filamento doppio. Costano di meno rispetto alle altre, però durano comunque non a lungo.

La lampadina xenon è formata da due elettrodi poco distanti che formano un arco elettrico. I due elettrodi riscaldano il gas xenon che si trova all’interno del bulbo, generando così una luce bianca molto intensa. Costano di più rispetto alle alogene, ma durano più a lungo.

Le lampadine led costituiscono la tipologia più recente per quanto riguarda le auto. Sono in grado di ridurre di molto i consumi e generano una luce bianca ancora più intensa rispetto a quelle allo xenon. Il loro funzionamento è basato su un semiconduttore. Questi tipi di lampadine hanno uno specifico vantaggio, infatti il fascio di luce che emettono può essere regolato in base anche alle condizioni ambientali e a seconda delle sterzate.

Quando sostituire le lampadine

Uno dei motivi per cui spesso si deve provvedere alla sostituzione delle lampadine di un’automobile, specialmente quando su di essa sono montate delle lampadine alogene, è rappresentato dal fatto che il filamento di tungsteno tende a sgretolarsi anche a causa della corrente che lo attraversa.

Inoltre tende facilmente a spezzarsi a causa delle vibrazioni a cui viene sottoposto nel corso della guida. Possiamo dire che una lampadina alogena dura in media 1.000 ore e non ci sono particolari segnali che ci fanno presagire il fatto che una lampadina di questo tipo può fulminarsi da un momento all’altro.

Le lampadine xenon, invece, durano di più, circa 2.000 ore. Man mano che si usurano, emettono una luce che tende più ad una colorazione basata sul rosa. Quindi questo ci indica che forse sarebbe arrivato il momento di sostituirle.

Molto più convenienti, in termini di durata, sono invece le lampadine led, che possono durare fino a 100.000 ore.

Come cambiare le lampadine dell’auto

Cambiare le lampadine dell’auto è abbastanza semplice. Non ci vogliono particolari conoscenze tecniche da applicare, specialmente se si tratta di lampadine alogene. È importante però provvedere a cambiarle dopo aver indossato degli appositi guanti.

È fondamentale questa operazione per evitare che le lampadine nuove vengano contaminate con scorie che si potrebbero depositare sui fari, mettendone in pericolo il funzionamento. Inoltre è essenziale sostituire le lampadine, anche quelle alogene, con tipologie di qualità, in modo da garantire la durata nel tempo e un alto livello di visibilità.

Per quanto riguarda, invece, quelle xenon o quelle a led, in questo caso la sostituzione può essere più complicata rispetto alle lampadine alogene, quindi meglio rivolgersi ad un personale esperto.

È importante poter utilizzare nella propria automobile delle lampadine di ultima generazione, in modo da disporre di pezzi di ricambio che si rivelino convenienti per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo. Per esempio, come abbiamo già detto, le lampadine a led possono durare fino a 100.000 ore di illuminazione ininterrotta. Quindi utilizzando questo tipo di lampadine non si pone molto spesso il problema di dover effettuare dei ricambi frequenti, a patto che naturalmente queste lampadine siano esenti da malfunzionamenti di vario genere.

In ogni caso contattare un esperto per analizzare lo stato di manutenzione delle lampadine può essere veramente importante per non rischiare di ritrovarsi a guidare al buio.

Secondo le informazioni https://www.autoparti.it/lampadine-auto

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura