SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Auto usata: perchè acquistarla e quali modelli sono più interessanti

Audi A3: l'auto usata tra le più desiderate

Una Audi

Tiene bene la crescita del mercato delle auto usate in Italia che dopo un periodo difficile sta facendo segnare numeri incoraggianti. D’altronde il mercato delle auto nel Bel Paese è da anni incentrato principalmente sul comparto dell’usato.

Innanzitutto per il prezzo che è di certo molto più basso rispetto a quello per un auto nuova.

Poi l’auto usata si svaluta meno. Il periodo di maggiore deprezzamento di un’auto è nei primi due anni di vita e lo subiscono soprattutto gli acquirenti di un’auto nuova (appena uscita dal concessionario, un’auto nuova perde già un terzo del suo valore). Poi sul mercato dell’usato si possono trovare auto di ottima fattura che rappresentano dei veri e propri affari che chi le compra.

Audi A3: l’auto usata tra le più desiderate

Un esempio? L’Audi A3 usata. Si tratta di una vettura sportiva, che piace tanto soprattutto ai giovani. L’auto, dal punto di vista estetico ha linee nette e muscoli ben in vista. Davanti sfoggia una mascherina enorme, che lascia spazio solo ai fari (ora, optional, anche a matrice di Led) e a due vistose prese d’aria con cornice satinata. È la fiancata, però, ad introdurre le novità più di rilievo, con un gioco di superfici concave e convesse che dai passaruota corrono lungo la portiera donando grande dinamismo.

Dal punto di vista degli interni colpisce l’impostazione spiccatamente driver oriented di schermi e comandi, una scelta che mira a massimizzare il coinvolgimento alla guida. Il virtual cockpit da 10,25 pollici è accompagnato, al centro della plancia, da un monitor touchscreen da 10,1 pollici, grazie al quale si può interagire con il nuovo sistema di infotainment MIB 3. Questo può essere controllato anche attraverso comandi vocali, e presto supporterà anche l’assistente vocale di Amazon Alexa.

E le motorizzazioni? L’auto è spinta da moderne motorizzazioni diesel, benzina e metano, anche con varianti mild hybrid a 48 Volt e ibride plug-in. Per i benzina si parte con la  35 TFSI, cambio manuale a 6 marce e turbobenzina 4 cilindri 1.5 da 150 CV, che in futuro sarà disponibile anche nella variante ibrida. Successivamente, verrà lanciato il benzina 30 TFSI, spinta dal tre cilindri 1.0 da 110 CV (81 kW). Tra i Diesel invece si inizia con le versioni 30 e 35 TDI, tutte 2.0 con potenze rispettivamente di 116 e 150 CV (85 e 110 kW), la prima con cambio manuale a 6 rapporti, la seconda con cambio robotizzato a 7 marce. L’ultimo diesel ad arrivare sarà il 40 TDI, sempre da 2.0 litri, con trazione integrale e 190 CV (140 kW).

I consumi di questa vettura variano ovviamente a seconda della motorizzazione. Per quanto riguarda la versione benzina 35 TSFI, si registra un consumo medio di 5,0-4,8 litri/100 km. Le versioni diesel disponibili da subito invece possono contare su consumi mediamente più bassi, rispettivamente di 3,6-3,5 litri/100 km nel caso della 30 TDI e di 3,9-3,7 litri/100 km in quello della 35 TDI.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura