SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Rilanciare Senigallia partendo dal lungomare”

"E' il biglietto da visita turistico"

Ci sono anch\'io - Promozione raccolta differenziata - Comune di Senigallia
Lungomare G.Marconi a Senigallia. Foto del maggio 2016

Il verbo greco Krino, da cui deriva la parola “crisi”, significa separare, valutare, giudicare.

Non ha originariamente l’accezione negativa che tutti conosciamo. Infatti, ogni crisi è anche un momento di riflessione e può trasformarsi in un presupposto di rinascita. La Senigallia che sostiene Fabrizio Volpini Sindaco pensa che si possa superare la crisi prodotta dal Covid solo con una rinascita culturale e economica della città, partendo dalla spiaggia.

Il cuore di Senigallia batte sul lungomare, dove le estati passano veloci e l’impegno e il sudore dell’economia locale restano insieme ai suoi desideri e alle sue speranze. È qui che bisogna agire con la riqualificazione delle aree e delle strutture ad indirizzo turistico e, in particolare, la rigenerazione dei due lungomari con interventi complessi, anche radicali, che coinvolgano sia la parte pubblica che gli operatori del settore. Il futuro Sindaco di una città a forte attrazione turistica guarda in avanti e vede nel Recovery Fund un’imperdibile occasione per modernizzare e rigenerare la città.

Proprio sul turismo, tra i settori maggiormente colpiti dal blocco dell’economia causato dal Covid, bisogna investire trasformando Senigallia in una città moderna, sostenibile e rinnovata, a partire dal suo biglietto da visita: il lungomare.

Che la risposta giusta sia questa lo conferma la reazione di Senigallia di fronte ad un’altra grande crisi, quella successiva alla fine della Fiera Franca dopo l’Unità d’Italia. Crollava un sistema economico e sociale che guidava le sorti della città da centinaia di anni e Senigallia rispose trasformando la città in un luogo di svago e di riposo, valorizzando la sua spiaggia di velluto e diventando un simbolo turistico.

Per questo bisogna ripartire da dove la storia turistica senigalliese è iniziata: il tratto di via Marconi che collega l’area portuale con la Rotonda a Mare. Qui dovrà essere ridisegnato il nuovo volto e i nuovi servizi “water front” con ampie aree pedonali, percorsi ciclabili, nuovi servizi commerciali e di somministrazione su aree all’aperto, con la presenza diffusa di aree giochi per i più piccoli.

L’obiettivo è dare un volto nuovo al lungomare entro l’estate 2023, anno in cui Senigallia festeggerà 170 anni di storia turistica. Nell’estate del 1853, infatti, è stato aperto al pubblico il primo stabilimento di bagni marini.

Senigallia 2023 che immaginiamo sarà più bella: avrà una costa immersa nel blu del mare e nel verde della vegetazione, sarà accessibile a tutti, a piedi, in bici o in macchina.

Da

Comitato per Volpini

Commenti
Ci sono 10 commenti
giacomo89 2020-08-13 11:26:07
Bella proposta.
leofax 2020-08-13 11:31:22
Se parliamo di lungomare o lungomari nell'articolo non specificate che il lungomare Marconi ha quella bella strozzatura, perchè anni fa, sempre con una giunta di sinistra, si è dato il permesso alla Terrazza Marconi, di uscire al di fuori rispetto all'hotel De La Ville. Aggiungo che il lato monte del marciapiede è quasi inesistente. Se poi parliamo del lungomare Da Vinci, con il senso unico verso sud, quando alcuni Architetti ed Ingegneri, affermano che ci sia lo spazio per il doppio senso di circolazione, Signori, senza creare false illusioni, cerchiamo di risolvere il problema subito, senza attendere il 2023. Il bello della farsa, sta nel fatto, che il vecchio Lungomare Italia, sito a Marzocca, ha il doppio senso di circolazione e pure con i parcheggi ai lati della strada. Ma il vostro candidato a Sindaco ha mai pensato di mettersi in auto n questi giorni, per vedere le file chilometriche che ci sono per tornare indietro lungo la Statale 16 già intasata di suo ? Come diceva una vecchia pubblicità, " Provare per Credere ".
fra77 2020-08-13 13:10:24
@leofax. Ancora con questa storia del senso unico...e basta su! È stato fatto così perché c'è un'ulteriore banchina per fare uscire le auto dai parcheggi in sicurezza e far uscire i pedoni in sicurezza dalla sede del parcheggio senza essere falciati dalle auto,cosa che non si poteva fare col doppio senso. Lei che parla di farsa del lungomare a Marzocca,forze non ha capito che il progetto della ciclovia adriatica passa pure di li,come passerà anche al lungomare di ponente. Poi ultima cosa che mi ha fatto ridere a crepapelle è il discorso delle file chilometriche...Ci sono sempre state anche col doppio senso di circolazione nei lungomare della nostra città,ci sono ovunque c'è una mole di persone che va in vacanza,succede in tutta Italia. Ma vista la petulanza perpetua e l'idea da anni 70 che ancora nutre qualche cittadino,logico non arrivarci.
francesco. 2020-08-13 14:19:14
Avete avuto 75 anni di tempo per farlo...forse eravate distratti!
Mario2 2020-08-13 14:48:10
Uno dei pochi paesi al mondo che ha privatizzato le spiagge e pa<rlate di futuro? Diciamo che le varie lobby di Senigallia anche questa volta cercano qualcosa da mettere sul piatto della bilancia. E ' priprio con questo sistema di scambio che l'Italia è fallita, mentalità egoista del grande popolo Italiano.
Glauco G. 2020-08-13 16:31:32
E come sempre tanto scritto ma nessuna proposta...ma il candidato sindaco (e il suo team) ama dire solo cose "vaghe" oppure scriverà prima o poi una proposta valida e concreta da poter valutare? io continuo ad attendere ..siamo al 13/08/2020 e oltre a tanti nomi e mestieri qui non hanno porposto nulla di concreto. Detto questo, quando scrivete "Proprio sul turismo, tra i settori maggiormente colpiti dal blocco dell’economia causato dal Covid" lo sapete che dite una inesattezza vero? noi non ci siamo stati bloccati a causa del covid..il covid è stato (lo è ancora) un semplice virus come tanti altri (più aggressivo di altri meno aggressivo di altri)....se ci siamo chiusi in casa è SOLO per colpa di tutti quelli che hanno distrutto la sanità Europea (quindi anche Italina)...vi ricorda nulla a voi del PD? se non si toglievano gli spazi e i letti...forse (e ripeto forse)..non eravamo costretti a subire la più grossa perdita di libertà dalla sptria Italina dalla 2 guerra mondiale fino ad oggi. Chiudo chiedendo ancora..tra tutti quei nomi e mestieri che avete già annunciato con tanta gioia ed enfasi....esiterà anche solo uno di voi che ci dirà cosa volete fare di concreto oppure baserete tutta la campagna comunicando solo idee generiche?...no perchè ....se questo è il vostro obbiettivo..dalle prossime volte sparate grosso (tanto che vi frega..sono solo chicchere)....dite tranquillanmente che Senigallia sarà la nuova sede legale di APPLE, SAMSUNG, AMAZON ..ecc...così da prendersi il vantaggio economico di avere una sede legale nel nostro territorio ...tanto, fino ad oggi avete poarlato di cose generiche mica siete mai andati sul dettaglio...(tranne per comunicare che..come prima cossa..spenderete i nostri pochi soldi per assumere tanta gente in coune....ogni mio giudizio lo tengo per quando sarò dentro l'urna.
leofax 2020-08-13 18:23:04
@fra77. Non è mia abitudine replicare ma questa volta sono costretto a farlo.
Ha mai pensato che rispetto agli anni scorsi, i turisti che abitano negli alberghi e nei campings, per andare verso il centro storico cittadino, sono costretti con i bus a fare un giro molto lungo ?
Fino agli anni scorsi vi erano la linea 2 che arrivava al Nuovo Diana e tornava indietro fino al sottopasso del Ciarnin e la linea 4 a Marzocchetta e ritorno. Lei parla della Ciclovia Adriatica, dove la facciamo passare sulla battigia a Marzocca e in via Mameli ? Per fare certe opere bisogna ripensare all'esistente rimodulando il tutto anche a discapito di quello che madre natura ci offre. Infine, sul lungomare Da Vinci, visto che al suo arco ha tante frecce, perchè non si è pensato di invertire il senso unico da sud a nord ? In questo caso, detto lungomare, nel periodo invernale diventa una pista da corsa alternativa alla statale 16 verso Ancona. Con il senso unico inverso meno traffico e meno incidenti ! Cordialmente.
Ingrao
Ingrao 2020-08-13 19:32:52
Ci sono bastate le tue promesse non mantenute sulla sanità, io direi anche basta.
Io prometto un ponte da Senigallia fino alla Grecia se mi votate.
conte1 2020-08-13 21:46:26
Fra 77lavati la faccia ,ma cosa scrivi,hai riletto il tuo commento?ma fammi il piacere è ora che iniziate a darvi una svegliata,se non è troppo tardi.........con Volpini Sindaco l'ospedale dì Senigallia sarà sempre peggio come sarà peggio il lungomare,certo voi che commentate che il lungomare Ciarnin và bene così è perché non ci abitate né ci lavorate rimarrete nella vostra squallida ignoranza,per quanto riguarda la ciclovia Adriatica le opere si fanno se non creano disagio e se sono in piena sicurezza,il tratto sul lungomare è in piena sicurezza hahahahaha.invece di spendere i soldi per rifare le strade come si deve pensate al ponte ciclabile sul Cesano,ma ci state con la testa?cari signori ci sono le strade con le buche marciapiedi rotti e stade strette e pericolose,invece di pensare dì apparire pensate alle cose utili........
vecchio freak 2020-08-13 21:51:08
Che tristezza.. Ridurre tutti a sterili polemiche su Sensi unici e parcheggi... Tra l'altro dagli stessi soggetti ferocemente contrari alla complanare.. E magari anche alle zone pedonali.. Ma basta per favore.. Le state sbagliando tutte e perseverate... Le file sulla nazionale ci sono sempre state... E anche molte di più..
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura