SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“I consigli comunali, a partire da Senigallia, insorgano per il diritto allo sport negato”

Un ordine del giorno di Unione Civica e Forza Italia per protestare contro il lockdown del servizio pubblico di medicina dello sport

QB Quanto Basta - Bioemporio a Senigallia: servizio consegne a domicilio
Canestrari, Rebecchini e Paradisi

I consigli comunali delle Marche devono insorgere contro la sanità pubblica per la sospensione del servizio di medicina dello sport che, di fatto, impedisce a tantissimi ragazzi di tornare a fare sport prolungando così, illegittimamente e imprudentemente, la “reclusione” dettata dall’emergenza Covid 19.

Si tratta di un vero e proprio lockdown (illegittimo) di un servizio sanitario essenziale che, con la ripartenza dello sport agonistico di ogni ordine e grado, non ha ragione di essere. Si tratta dell’ennesimo schiaffo delle istituzioni ai nostri giovani.

Un atto di ostilità nei confronti della generazione che più ha pagato, in termini di benessere psico-fisico, l’emergenza sanitaria nel Paese. Insorga il Consiglio Comunale di Senigallia e insorgano tutti i Comuni che hanno a cuore i giovani e lo sport.

Roberto Paradisi
Luigi Rebecchini
Alan Canestrari

Commenti
Solo un commento
stanley 2020-06-06 13:51:23
Avete ragione da vendere
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura