SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Bonvini - Arredamenti parrucchieri

Costituzione, incontro pubblico organizzato dal Comitato senigalliese per il No

Attilio Casagrande relazionerà giovedì 24 novembre al Vallone

1.512 Letture
commenti
Logo delle iniziative contro la riforma costituzionale eper il referendum contro la legge Italicum

Il Comitato per la Democrazia Costituzionale di Senigallia, ha organizzato per giovedì 24 novembre un incontro pubblico per spiegare le ragioni del NO al referendum costituzionale del 4 dicembre, presso il Centro Civico di Vallone (via Borgo Panni) alle ore 21.00.


Primo di tre appuntamenti ad hoc, per approfondire il tema della riforma costituzionale e le motivazioni (tante) che ci portano a votare NO: la cancellazione dell’elettività del Senato, la balla dei grandi risparmi sulla politica (basterebbe votare una legge ordinaria per togliere privilegi e non cambiare la Costituzione), l’eliminazione di tutto quel sistema di contrappesi che dalla caduta del fascismo a oggi, ci hanno garantito democrazia e libertà.

Durante la serata come componente del comitato del NO di Senigallia relazionerà Attilio Casagrande.

 

Da Comitato per il No – Senigallia

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 5 commenti
romolo
romolo 2016-11-23 18:20:31
Io voterò NO, ma il fatto che il sig.Casagrande Attilio , sponsorizzi il no, non fa che danneggiare il comitato stesso , e le ragioni del no.
Il Casagrande, è un soggetto che con la politica si è creato una posizione sociale e costruito una bella pensioncina.
A sua discolpa si può affermare che però, non è l'unico caso, ma solo uno dei tanti.
vecchio freak 2016-11-24 07:32:49
Diciamo che tutta, tutta, la vecchia politica è per il no...chissà come mai..
romolo
romolo 2016-11-24 08:39:01
Questo non è vero. Poi per vecchia politica , bisogna vedere cosa si intende. Perché Napolitano, che vota si, ti risulta una giovane promessa della politica ?
Perché Renzi esplicita una politica nuova ?
Questione di gusti!!!!!
BlackCat
BlackCat 2016-11-24 09:45:53
@ vecchio freak: non è affatto così, se li dividono bene. Infatti questa riforma non cambia i privilegi della politica ma toglie solo legittimità al popolo.
BlackCat
BlackCat 2016-11-24 12:00:05
Renzi fa politica da quanto aveva i calzoni corti. La Boschi è espressione del potere delle banche, mettono i figli per non farsi riconoscere ma decidono sempre cosa conviene a LORO. Casini, che prende lo 0,2% è tutti i giorni in TV per dirci quanto di buono c'è in questa riforma (e ci credo, con le liste bloccate e una composizione parlamentare come quella per lui ci sarà sempre posto). Il partito di ALFANO è tutto un inutile calderone di incompetenti prestati da anni alla politica e con il loro 1% sono pure al governo. Verdini e la sua ALA sono l'espressione moderna della P2 (oggi P3, come si vede dai processi a suo carico). Napolitano, massone dal 1940, sempre stato dentro il palazzo per manovrare le scelte "estere" nella politica italiana, il peggior presidente della Repubblica Italiana, sostenitore del si... Banche, Confindustria, PJ Morgan e compagnia bella non vedono l'ora di fare quel che vogliano con un governo compiacente e un'opposizione ridotta alla sola presenza in aula. Bella riforma, bel futuro. Il tutto in periodo storico dove l'estreme destre riprendono il potere in tutto il mondo, accompagnate da una finta lotta ai poteri forti. Auguri Italia. Io Voto NO.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno