SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

PD: “Senigallia e Morro d’Alba insieme avranno più risorse e migliori servizi”

L'appello al voto del referendum del 23 ottobre: "progettare con fiducia il futuro delle nostre comunità"

1.482 Letture
commenti
Onoranze Funebri F.lli Costantini
Bandiere del PD, Partito Democratico

Il referendum del 23 ottobre per l’incorporazione del comune di Morro d’Alba nel comune di Senigallia, rappresenta un’occasione importante per la popolazione delle due comunità locali. Significa, come abbiamo più volte sottolineato, un’opportunità per progettare il proprio futuro e governare il cambiamento perchè molti sono i vantaggi e le opportunità.

In primo luogo la fusione semplifica i livelli di governo del territorio, migliora la qualità, la quantità e l’efficienza dei servizi al cittadino senza aumentare le tasse. Tutto questo grazie alla legge che prevede, in caso di realizzazione di progetti come quello pensato per Morro d’Alba e Senigallia, entrate straordinarie fino a 2 milioni di euro per 10 annualità da dividere equamente tra le due comunità.

Ma non è solo una questione amministrativa e finanziaria. Il nuovo comune, grazie alle eccellenze nel campo della ristorazione, del turismo e dei prodotti enogastronomici di entrambi i territori, diventa una vera e propria capitale del gusto, un vero e proprio punto di riferimento turistico nazionale e internazionale.

Altro punto di forza di questo progetto è che il procedimento attivato salvaguarda, nella misura maggiore possibile, il decentramento e la partecipazione dei cittadini di Morro d’Alba alle scelte del nuovo comune. Infatti secondo l’accordo sancito nelle deliberazioni adottate dai due consigli comunali, con la fusione oltre al nuovo comune nasce il municipio di Morro d’Alba eletto direttamente dai cittadini di questa parte di territorio con lo scopo di rappresentare gli interessi e le aspirazioni della comunità. Il municipio sarà formato da consiglieri e da un prosindaco che esprimeranno pareri obbligatori e vincolanti su tutti gli atti di programmazione e gli interventi finanziari riguardanti il territorio di Morro d’Alba.

Invitiamo dunque tutti i cittadini a partecipare al cambiamento ed a progettare con fiducia il futuro delle nostre comunità votando SI il 23 ottobre al progetto di fusione per incorporazione del comune di Morro d’Alba nel comune di Senigallia.

Commenti
Ci sono 2 commenti
BlackCat
BlackCat 2016-09-30 12:50:23
Ricalibriamo un pochino le cose. In un articolo precedente, fatto dai promotori del SI, si dichiarava "meno tasse per tutti". Adesso è divento "senza aumentare le tasse" (per, forse, almeno, i prossimi 10 anni - e poi bisognerà vedere quanti soldi VERAMENTE arrivano, visto che le stime sono super ottimistiche). Ma se non nell'immediato, cosa succede tra 10 anni? E la sanità? Come si farà carico Senigallia di 1900 c.ca utenti in più? Consiglio miei cari amici di Morro: fate la fusione con comuni a voi più vicini (tipo san marcello, belvedere, monsano ecc...) che qui andate a finire dalla padella alla brace. A si... forse il vostro vino avrà più visibilità ma non basta il vino per pagare le tasse e i disagi.
galileo 2016-09-30 20:34:26
contraddittorio il PD!
a livello nazionale iniziativa di legge per salvaguardare i comuni conmeno di 5.000 abitanti; a Senigallia si auspica fagocitare il piccolo Morro! Mah!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura