SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Incendio alla Marchetti di Senigallia, i genitori: “clima insostenibile a scuola”

"L'istituto guidato in maniera vessatoria, autoritaria e minacciosa nei confronti di genitori e docenti"

10.638 Letture
17 commenti
Incendio alla scuola Marchetti di Senigallia: i danni

Il Comitato Genitori dell’Istituto Marchetti scrive al sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi esprimendo grande preoccupazione “per il totale silenzio” in cui è finita la vicenda dell’incendio alla presidenza della scuola media.


Questo il testo della lettera inviata dal Comitato, che precisa di “essere rappresentativo di un gruppo di genitori e non dei genitori nella loro totalità”.

Lettera aperta al Sindaco di Senigallia
dai Genitori dell’Istituto Comprensivo Marchetti
Lunedi 29 giugno 2015

Gentilissimo Sindaco,
Da tempo rimandiamo l’opportunità di rivolgerci direttamente a Lei, ma non riusciamo più a trattenere il bisogno di esternarLe il grave disagio che da mesi sta vivendo l’intera comunità che ruota all’interno ed intorno all’Istituto Comprensivo Marchetti di Senigallia.

Le famiglie di Senigallia sono fortemente scosse e disturbate dai gravi e sovversivi avvenimenti che hanno minato la sicurezza e ferito con il fuoco il nostro Istituto; le Autorità stanno ancora indagando ma da troppi giorni sulla gravissima vicenda è sceso il più totale silenzio e questo non ci rassicura affatto.

Sappiamo che il Sindaco conosce nei dettagli la situazione e le nostre preoccupazioni oggettive. Tuttavia le notizie pubblicate sugli organi di stampa hanno sempre dato una lettura parziale della situazione, evidenziando il punto di vista del Dirigente Scolastico (che dichiara e manifesta a gran voce di essere da tempo vittima di attacchi personali e intimidatori) e sono state pubblicate parole di incredibile gravità ai danni dei genitori, oltre che degli insegnanti e del personale ATA; ora è imprescindibile che si parli.

Chi scrive ha molto a cuore la serenità dei propri figli e se fino ad oggi abbiamo taciuto e ci siamo astenuti da ogni commento o contraddittorio è proprio per rispetto ai nostri ragazzi, fino a pochi giorni fa coinvolti con verifiche ed esami di fine anno scolastico. Da oggi però possiamo affermare con determinazione che gli alunni, gli insegnanti,  il personale ATA ed i genitori dell’Istituto Comprensivo Marchetti sono parte gravemente lesa da tanta violenza e non certo i responsabili di gesti sovversivi ai danni di un Istituzione Pubblica.

I genitori, Sindaco, sono consapevoli che la nostra scuola sia un’eccellenza della nostra città, ma da troppo tempo è venuto meno il clima sereno e costruttivo che si ritiene indispensabile per il proficuo apprendimento scolastico ed il benessere degli studenti. Siamo increduli, spaventati, preoccupati ed intimoriti da quanto sta accadendo.

I genitori dissentono con fermezza da chiunque intenda guidare la nostra scuola con modi aggressivi, offensivi, vessatori, insolenti, autoritari e minacciosi come quelli perpetuati da mesi ai danni degli insegnanti, del personale ATA e perfino dei genitori stessi nelle sedi invece preposte al civile e costruttivo dialogo tra gli attori-scuola, come i Consigli di Classe ed il Consiglio di Istituto.

I genitori, Sindaco, sono estremamente preoccupati per la sicurezza e la serenità dell’ambiente scolastico; come Lei sa, la Direzione Scolastica Regionale è stata più volte e dettagliatamente informata  del grave clima nell’Istituto, sia dall’Ispettore, che dagli Insegnanti, che dai genitori, in modalità separate.

Tuttavia abbiamo bisogno anche del Suo sostegno; si chiede, Sindaco, che Lei voglia far sentire forte la voce di questa comunità nelle dovute sedi Istituzionali; si auspica, Sindaco, che possa rassicurarci in merito ad un’imminente soluzione a questa insostenibile situazione.

E qualora le nostre richieste dovessero restare inattese, sappia Sindaco che siamo pronti e determinati a rivolgerci alle opportune sedi ed alle Autorità Giudiziarie competenti per tutelare la sicurezza della Scuola, degli studenti, del personale e dei docenti.

Grati per la Sua attenzione ed in attesa di un immediato riscontro alla presente, La salutiamo con cordialità.

 

Comitato genitori dell’Istituto Marchetti

Commenti
Ci sono 17 commenti
Zaf84 2015-06-30 10:43:35
Dato che non capitano tutti i giorni situazioni così gravi alla scuola Marchetti in particolare e alle Scuole Senigalliesi in generale, bisogna porre i riflettori sul problema e risolverlo con prontezza e fermezza, per far tornare la Scuola Marchetti l'eccellenza cittadina che è stata per anni.
melgaco 2015-06-30 13:24:37
Sí vabbè, ma chi era sta studentessa che ha preso 10 più e che invece meritava l'insufficienza? E chi è il professore che ha dato il 10 più? Chi ha minacciato la preside? Vogliamo i nomi. Io, così, a occhio, sento di esprimere solidarietà alla preside. I genitori si preoccupano per i propri figli, ma, fino a prova contraria, la vittima, fino a oggi, è la preside.
fredvargas
fredvargas 2015-06-30 14:20:56
chi non sa niente sarebbe meglio che tacesse
anfatti
anfatti 2015-06-30 14:50:57
Ma chi sa, invece, è ora (scossa) che parli!
melgaco 2015-06-30 15:03:40
Esatto.
engie 2015-06-30 16:13:18
caro/a melgaco, se esistesse un compito con 10+ con errori la dirigente aveva "il dovere" dovuto farlo notare all'insegnante e risolvere la questione all'interno della scuola e non scrivere su giornali. il compito non l'ha visto nessuno e nessun insegnante è stato informato, ergo...
delle minacce si deve occupare la polizia e nessuno si può permettere di pensare o alludere che vengano dall'interno della scuola o dai genitori fino a prova contraria.
melgaco 2015-06-30 17:42:31
Veramente sui giornali la cosa c'è arrivata dopo l'incendio come indiscrezione proveniente dalle indagini. Prima non se ne sapeva niente. Non credo che la preside abbia fatto un comunicato ai giornali per dire che un'alunna aveva preso 10+ senza meritarlo. Io l'ho letto sul Corriere almeno una settimana dopo l'incendio. Poi, se mi sono perso qualcosa in precedenza, mi scuso.
arcimboldo 2015-06-30 18:36:44
Ma dove sta il problema? Perchè scomodare il Sig. Sindaco? Se tutti coloro che hanno dei problemi dovessero rivolgersi al Sindaco lo stesso non avrebbe tempo per governare la citta!!! Se il comitato scrivente ravvisa una situazione insostenibile (rimane molto difficile capire, ad un estraneo, la gravità della stessa per come è stata descritta) ricorra senza alcun indugio alle autorità giudiziarie.
ilbianconiglio 2015-06-30 19:32:12
Do ragione a Melgaco prima di me perche' pure io ho visto il giornale solo il pezzo dell'incendio e solo le chiacchiere in giro dicevano del professore o professoressa che aveva dato un voto incredibile mentre invece il compito non valeva.
Ma di sicuro non e' normale dare fuoco a un ufficio di qualcuno.
Chi sa dica.
E chi e' colpevole paghi.
Dinosauro
Dinosauro 2015-06-30 20:21:55
Basterebbe rendere pubblico un documento redatto e firmato da 60 e più persone in modo da tacitare i "professorini" che parlano senza conoscere e sapere nulla come Melgaco e altro... Fatelo uscire così una volta per tutte si sapranno tante cose simpatiche.
engie 2015-07-01 01:31:54
La scuola è pilastro fondamentale del tessuto sociale di una comunità. Per questo motivo è giusto che il sindaco ne venga informato, soprattutto se si riscontra più che un malessere da parte di genitori ed insegnanti. Ribadisco che se fosse vero che la dirigente avesse riscontrato una incongruenza nell'attribuzione di un voto invece di dare in pasto questa "non" notizia alla stampa avrebbe dovuto confrontarsi con l'insegnante. Tutti sanno che ci sono casi di alunni con problemi di dislessia o disortografia e in queste situazioni si valutano i contenuti espressi e non gli errori di scrittura. Per di più, credo che si sia infranto il codice di regolamentazione dei dipendenti pubblici (legge Brunetta) che si preoccupa di tutelare la reputazione della amministrazione evitando ...
Concludo che, secondo me, mettere in piazza questa "non" notizia è servito solo per distogliere l'attenzione su aspetti più seri e preoccupanti, quelli denunciati dai genitori che hanno scritto l'articolo
melgaco 2015-07-01 02:29:24
Il tono da professorino semmai lo usi tu. Io ho letto i giornali e basta. So che hanno incendiato l'ufficio della preside, so che qualche giorno prima la preside era stata minacciata e so di questo 10+. Questo hanno scritto i giornali. Se sapete qualcosa di più ditelo, invece di scrivere comunicati criptici. Poi, magari, genitori della Marchetti, se tanto vi preoccupate dei vostri figli, invece di scrivere al sindaco per dirgli che la preside è brutta e cattiva, chiedetegli conto del tetto crollato in palestra. Mi sa che sulla salute dei vostri figli poteva essere un po' più deleterio quello rispetto a una preside che non vi sconfinfera non so per quale motivo. E magari ci azzecca un po' di più con le competenze (e le responsabilità) del sindaco.
engie 2015-07-01 08:40:23
... si la preside è brutta e cattiva e il sindaco e buono e bravo... hai colto l'essenza della questione
pincopallino 2015-07-01 09:01:26
Da pincopallino qualunque...a chi chiede di parlare, beh i genitori mi sembra che lo stiano facendo, anche se con la dovuta diplomazia. Dire che hanno esperienza di modi aggressivi, offensivi, vessatori, insolenti, autoritari non mi pare poco.
melgaco 2015-07-01 12:24:09
Ma scusate. Io sono un amante dei fatti prima che delle chiacchiere. Siccome mi pare che abbiano incendiato l'ufficio della preside e non la macchina di un genitore, per me la vittima è la preside. Saró un sempliciotto, ma fino a prova contraria per me è così. O si è data fuoco all'ufficio da sola?
melgaco 2015-07-01 13:15:48
Il commento sopra di engie è fantastico. Mi ha letto nel pensiero. Del resto è così in questa città. Qualunque cosa accada e anche di fronte all'evidenza, qualcuno resta bello e bravo e qualcun altro è bollato in eterno come brutto e cattivo.
engie 2015-07-01 21:51:02
melgado, mi spiace contraddirti, il mio commento era ironico temo che tu non l'abbia capito, ma non è l'unica cosa che ti resta difficile da comprendere.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura