SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Pizzeria ZeroZero

Senigallia, il turismo regge nonostante crisi e alluvione

Aggiornati i dati dell'osservatorio regionale: la spiaggia di velluto sbaraglia le città concorrenti

3.095 Letture
commenti
La Spiaggia di velluto di Senigallia

Quasi 170 mila arrivi per poco meno di un milione di presenze. E’ quanto ha registrato, in termini turistici, la città di Senigallia nei primi dieci mesi del 2014. Un dato in leggero calo rispetto allo stesso periodo 2013, ma comunque confortante perché dimostra come non solo Senigallia abbia retto l’impatto della crisi economica e dell’alluvione, ma come, è forse è il dato più importante, sia in grado di rinascere in un periodo in cui le altre città faticano a stare dietro alla spiaggia di velluto.

Stando ai dati aggiornati dall’Osservatorio sul Turismo della Regione Marche, se nel 2013 erano state conteggiate 1.012.709 presenze a fronte di 180.347 arrivi tra italiani e stranieri, nelle strutture ricettive o negli appartamenti, nei primi dieci mesi del 2014 i dati sono già di buon auspicio: 169.072 arrivi e 999.573 presenze. Il che significa solo una cosa: a meno che i dati di novembre e dicembre 2014 non siano disastrosi, il risultato del 2013 verrà superato abbondantemente.

A gennaio 2014 infatti, come avevamo già annunciato in un altro articolo su SenigalliaNotizie.it, la spiaggia di velluto ha registrato 2.523 arrivi e 8.601 presenze (meno della metà del 2013, quando erano 5.504 e 20.240); a febbraio 3.039 e 8.666 (contro i 3.482 e 10.271 del 2013), mentre marzo segna un calo ancora molto evidente: 4.601 e 11.912 (rispetto ai 6.621 e 17.289).

Nel secondo trimestre 2014 va meglio: già da aprile la situazione sembra ritornare sui binari giusti, segnando 11.707 arrivi e ben 31.720 presenze (nel 2013 erano 11.819 e 30.195). Maggio si attesta su quota 13.322 e 40.510 segnando positivamente addirittura un aumento di arrivi e presenze rispetto a 12 mesi prima (10.708 e 38.751). L’inizio dell’estate non ha sorriso a Senigallia, o meglio, non come in tanti avevano sperato: giugno si è concluso infatti con 27.989 arrivi e 168.662 presenze. Nel giugno 2013 invece gli arrivi erano stati più consistenti, superando quota 30.000 (ma “solo” 161.547 presenze).

Gli altri quattro mesi di cui l’Osservatorio sul Turismo della Regione Marche ha reso noti i dati, dimostrano che Senigallia ha fatto la sua parte, andando oltre i numeri 2013 quando a luglio si erano registrati 36.392 arrivi e 284.892 presenze mentre ad agosto 49.051 e 342.252. Bene, 12 mesi dopo la situazione è leggermente migliorata, riportando a Senigallia quel segno più tanto atteso. A luglio 2014 infatti la città ha attratto 38.175 turisti per 291.944 presenze, nel mese clou dell’estate, addirittura 49.519 arrivi e 352.023 presenze.

Anche settembre e ottobre hanno fatto la loro parte registrando rispettivamente 12.763 e 5.434 arrivi per 71.840 e 13.695 presenze. L’anno precedente i dati erano pressoché identici, con 13.555 arrivi e 71.803 presenze di settembre 2013 e 5.677 arrivi e 14.347 presenze a ottobre 2013.

Ora non rimane che esaminare i dati di novembre e dicembre: se si dovessero almeno confermare i numeri del 2013, la stagione turistica senigalliese potrà chiudersi con il segno più, comunque non poco di questi tempi nonostante il maltempo, la crisi e soprattutto l’alluvione. Ma già il fatto di superare città come San Benedetto del Tronto (153.870 arrivi e 892.407 presenze nel 2014), Fano (116.338 e 678.789) o Pesaro (185.974 e 793.458) è di buon auspicio, non tanto per stupidi campanilismi, quanto per poter tornare ad aver fiducia nel futuro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura