SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Il Maestrale

Fotografi senigalliesi in Danimarca per gli incontri di Frames

Fino al 12 dicembre saranno a Copenhagen assieme ad importanti autori del posto

Nino Migliori e Alberto Polonara

Nel 2015 è al via il programmato percorso della fotografia senigalliese a dimensione europea. Per prima cosa nell’ambito di Frames, progetto realizzato da CIDI Senigallia e patrocinato dal Comune, si apre, da giovedì 8 dicembre a Copenaghen il terzo incontro internazionale.

Per l’Italia parteciperanno: Alberto Polonara, fotografo rappresentante del Musinf e coordinatore dei workshop, Ea Polonara coordinatrice e progettista di Frames, Marilena Grottoli progettista, Marianna Memè progettista ed interprete, Claudio Giuliani rappresentante degli allievi italiani. Gli incontri di Frames a Copenaghen si svolgeranno dal giorno 8 al 12 gennaio. Gli incontri di Copenaghen prevedono workshop, presentazione dei lavori di ogni partner europeo. Saranno presenti anche importanti fotografi danesi tra i quali Jacob Holdt e Ditte Haarlov Johnsen.

La nostra delegazione illustrerà i lavori fatti nei Workshop italiani e presenterà tutte le attività didattiche ed espositive svolte dal Musinf. Prima di partire per Copenaghen Alberto Polonara ha incontrato al Musinf il prof. Bugatti, mettendo a punto anche il programma di iniziative che verranno presentate nel 2015  al Photofestival di Ioannina, in Grecia ed il programma di reportage che Alberto Polonara svolgerà in questi giorni visitando il Museo d’arte moderna Louisiana, importante istituzione museale danese, che comprende opere dei maggiori artisti del Novecento. Alberto Polonara è l’autore del libro fotografico “Circostanze Creative”, che contiene le foto scattate da Alberto Polonara, come fotografo accreditato all’apertura delle Biennali d’Arte di Venezia 2011-2013.

Il libro di Alberto Polonara” ha scritto  Silvano Bicocchi, che dirige il Dipartimento cultura della Fiaf  “è un’opera animata da un’idea narrativa artistica per la riflessione estetica compiuta sul rapporto tra “Opera d’Arte” e fruitore alla Biennale di Venezia. La Biennale è diventata una tematica classica dopo che Ugo Mulas diede un’ampia dimostrazione (vedi “Vent’anni di Biennale”, Ed. Mondadori) delle potenzialità di questo tema che sempre si rinnova”.

Bicocchi, congratulandosi con Polonara ha scritto che il fotografo senigalliese “ha interpretato con profondità e ampiezza l’ultima edizione della Biennale veneziana, aggiungendo che “nelle immagini di Polonara, notiamo lo studio nel gioco delle proporzioni, l’uso simbolico della cornice e delle quinte, mentre l’irruzione dei fruitori, nel campo di ripresa sposta  il senso dell’allestimento. Anzi proprio la “maschera” dei fruitori  ci apre a immaginari internazionali. L’idea centrale dell’opera si colloca nella promessa di libertà interiore che il fruitore cerca di godere, ponendosi come parte viva del processo artistico in atto nell’esposizione”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno