SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’epopea dello swing italiano raccontata al Summer Jamboree di Senigallia

Venerdì 9 agosto a Palazzo del Duca sarà presentato il libro ricco di aneddoti e ricostruzioni di Tiziano Tarli

Piazza del Duca di Senigallia

Alberto Rabagliati, il Trio Lescano, Natalino Otto, Gorni Kramer sono i nomi dei primi divi che si impongono nella canzone italiana a cavallo tra le due guerre mondiali, nonostante la censura, grazie all’arrivo del jazz in Italia, alla diffusione della radio e dei 78 giri. Nasce la formidabile epoca dello swing italiano, raccontata attraverso aneddoti, vicende di autori e compositori, da Tiziano Tarli in Op op trotta cavallino. Epopea dello swing italiano (Collana Curcio Musica), che sarà presentato venerdì 9 agosto, a Palazzo del Duca di Senigallia alle 18.30, nell’ambito del “Summer Jamboree” in corso fino all’11 agosto. Ingresso libero.

L’Italia dello swing eccelleva per stile, originalità, ironia e voglia di sberleffo di cui si sentiva proprio un gran bisogno“, osserva nella prefazione Dario Salvatori, a cui sarà affidata la conduzione della presentazione. In sala saranno presenti anche, special guest, i Cialtron Trio, che proporranno alcuni brani di quelli citati a emblema dell’epoca: “La gelosia non è più di moda” del Trio Lescano, “Baciami piccina” di Rabagliati, “Op op trotta cavallino” di Natalino Otto, “Silenzioso slow” di Norma Bruni, “Parlami d’amore Mariù” di De Sica, “In cerca di te (perduto amore)” di Nella Colombo.

L’autore del libro, Tiziano Tarli, è musicista romano, storico e conoscitore delle culture giovanili, che ha già pubblicato diversi libri a tema, tra cui La felicità costa un gettone. Storia illustrata del primo rock’n’roll italiano (Arcana, 2009) presentato nelle scorse edizioni al Festival di Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50.

Questa nuova pubblicazione, Op Op trotta cavallino, definito “eccellente” e “pregevole” dalla rivista specializzata “Jam”, è il capitolo finale di un viaggio a ritroso nella canzone italiana moderna (la cosiddetta canzone sincopata), a partire dalla nascita del jazz negli States, dai primi vagiti nei caffè concerto, dalle peccaminose serate nei tabarin fino all’esplosione radiofonica e popolare, attraverso le vicende di autori, compositori e cantanti. Presenta inoltre i nuovi balli d’oltreoceano, le trasmissioni dell’Eiar, le riviste musicali, i film dei telefoni bianchi e l’industria discografica. Il libro viene lodato per il “piglio fresco e interessante e con una grande e importante quantità e varietà di informazioni” da “Extra Music Magazine”.

INFOLINE:
331.2800555
www.summerjamboree.com

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!