SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, il Portone Calcio compie 30 anni

Festeggiamenti tra ricordi di ieri e oggi e solidarietà per l'Oikos Onlus

Il Portone Calcio di Senigallia compie 30 anni

Domenica 16 giugno al campo delle Saline a Senigallia avrà luogo una kermesse tutta speciale. Dalle 17 alle 19 molte vecchie e nuove glorie si sfideranno sul rettangolo di gioco, comune denominatore per tutti coloro che scenderanno in campo è quello di aver militato almeno una volta nelle fila del Portone Calcio, che proprio in questa occasione si appresta a festeggiare i 30 anni dalla fondazione.

Sarà un pomeriggio importante, prima di tutto perché la ricorrenza è di quelle da non sottovalutare, infatti sono poche le società nel panorama del calcio amatoriale senigalliese che si possono vantare di aver tagliato un tale traguardo. In secondo luogo si vivrà un momento di forte condivisione con tutti coloro che hanno vestito la prestigiosa casacca del Portone. Tanti sono gli atleti e i dirigenti che parteciperanno, tutti hanno contribuito con il loro impegno e la loro passione al raggiungimento di questo traguardo, il simbolo di questo gruppo di persone è l’unico che è sempre stato presente in questi 30 anni, l’unico che nonostante la carta d’identità e gli acciacchi ancora si ostina a giocare è il classe ‘56 Paolo Laudisio.

Il Portone Calcio si è sempre ispirato a principi di condivisione e divertimento, negli anni si è disimpegnato con più o meno successo nei vari tornei, CSI prima e UISP poi, senza mai dimenticare che l’allegria per uno sport di squadra era alla base di ogni match disputato.
Terminato l’impegno sul campo ci sarà un altro impegno attorno alla tavola che attenderà gli atleti, i quali parteciperanno ad un banchetto celebrativo, qui non mancheranno di certo i momenti per ricordare le imprese sportive e non di questi splendidi 30 anni e per le premiazioni di rito.

Gli organizzatori nel più puro spirito di amicizia e condivisione promuoveranno una raccolta fondi il cui ricavato sarà devoluto all’Associazione Oikos Onlus di Jesi che da 23 anni gioca le proprie partite per il recupero dei giovani e per aiutare i bambini ad avere un futuro migliore. L’OIKOS Onlus, nata nel 1990 a Jesi (AN), si occupa infatti di bambini in stato di abbandono, mamme in difficoltà e persone con dipendenze patologiche da sostanze. Realizza anche progetti di prevenzione e promozione del benessere soprattutto dei giovani, con attività nelle scuole e un sostegno globale alle famiglie.
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet www.oikosjesi.it o la pagina Facebook Oikos Onlus Jesi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura