SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Gestionet

Balneari: Monachesi replica a Oasi: “Mai minacciato nessuno”

Il presidente regionale SIB: "Non cerchino di imporsi ai tavoli, piuttosto manifestino con noi"

Il presidente del Consiglio Comunale Enzo Monachesi

Non cerchino di imporsi ai tavoli, ma si guadagnino sul campo la rilevanza come abbiamo finora fatto noi. Dopodiché verranno chiamati anche loro“. Così il presidente marchigiano del Sindacato Italiano Balneatori (SIB), Enzo Monachesi, risponde alle accuse mosse da Oasi Confartigianato in merito alla partecipazione del rappresentante regionale Filippo Borioni al convegno di venerdì 14 dicembreQuale futuro per le imprese balneari tra liberalizzazioni e Bolkestein? Il ruolo delle Regioni“.

Accuse di arroganza, faziosità e prepotenza indirizzate dal direttivo regionale di Oasi a Monachesi – in quanto non avrebbe voluto che il collega Borioni sedesse al tavolo dei relatori – a cui lo stesso Monachesi ha replicato attraverso Senigallianotizie.it.

Non è stato un caso così eclatante come hanno scritto sulla stampa i rappresentanti di Oasi – sostiene il presidente Sib Marche Monachesi –, infatti, solo gli addetti ai lavori si sono accorti di quanto avvenuto. Si trattava di rispettare quanto stabilito dagli organizzatori per cui Borioni è stato invitato a sedere tra il pubblico e a prendere la parola nei tempi e nei modi prestabiliti, potendo intervenire come chiunque altro dei presenti“.

Il presidente di Oasi Confartigianato Marche, Filippo Borioni, si era lamentato – attraverso il direttivo regionale – dello ‘stile’ Monachesiche privilegia da sempre l’arroganza e la faziosità e che ha impedito ancora una volta un sereno confronto tra sindacati di categoria“. Ma Oasi aveva fatto notare che lo stesso Monachesi avrebbe “minacciato di lasciare il convegno e di ritirare la propria delegazione nel caso l’organizzazione avesse permesso al Presidente O.A.S.I. Confartigianato di sedere al tavolo dei relatori“.

Io – commenta Monachesi – non ho minacciato nessuno: ho solo sostenuto che il convegno così com’era stato organizzato aveva visto la partecipazione di una nostra delegazione e la mia in quanto membro del direttivo nazionale del Sib; i rappresentanti di Oasi lo volevano cambiare in un dibattito tra loro e Sib, una cosa totalmente diversa. Tra l’altro, quando è intervenuto Borioni, molti dei presenti si sono alzati e se ne sono andati: una contestazione fisica nei confronti di un sindacato che non ha mai firmato alcun documento, che non manifesta il proprio dissenso verso le aste, ma anzi, era pronto ad accettare la bozza proposta dal ministro Gnudi che le altre sigle sindacali avevano fermamente rigettato“.

Insomma replica e affondo da parte del presidente regionale (e membro del direttivo nazionale) SIB che però chiude con un invito ai colleghi di Oasi: “Hanno evidenti problemi anche al loro interno in merito a questo settore, per cui facciano un passo indietro e vengano da questa parte, senza imporsi ai tavoli di discussione. Così si guadagneranno l’importanza che vogliono e verranno anche chiamati ai convegni come relatori“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura