SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lettera aperta contro le barriere architettoniche a Senigallia

Quando gli scalini sono di ostacolo e gli scivoli pericolosi... o bloccati!

3.890 Letture
commenti
Rampa per disabili bloccata e resa inutilizzabile

Gentilissimi Assessori Maurizio Memè e Simone Ceresoni,
mi trovo spesso a frequentare il luogo indicato nelle foto allegate (Via R.Sanzio civico 205 – Banca Etruria – Conad) e più di una volta ho trovato persone in difficoltà per la presenza di barriere architettoniche. In effetti esiste uno “scivolo” per disabili ma risulta impraticabile per la ostruzione realizzata con una fioriera.

Continua a leggere e commenta su Senigallia.org
Commenti
Ci sono 7 commenti
Simona 2012-11-28 21:01:25
Sono la figlia di una disabile. Provate ad andare con la carrozzina al poliambulatorio di Senigallia e prendere l'ascensore. ho dovuto smontare le ruote della carrozzina per entrare, mandare mia madre da sola in ascensore e io a seguirla per le scale.... tutto questo per fare la visita per ottenere il tagliando per i parcheggi dei disabili. W l'Italia !
alfio romiti 2012-11-29 01:24:34
8%, ah ah ah. 8%!
Già la rampa fa sorridere, la fioriera di più!
che paese di (omissis)
Paolo Belogi
Paolo Belogi 2012-11-29 10:48:31
Quello delle barriere architettoniche è un tema sempreverde, perché sempreverdi sono le ingenuità che portano a realizzare le strutture per il superamento delle stesse e, quando realizzate queste strutture (scivoli, montascale..), gli espedienti messi in atto per non renderle fruibili fanno quasi ..sorridere dalla rabbia.
La lettera aperta di Maurizio Tonini Bossi, focalizza l’attenzione su una fioriera messa in cima ad una rampa che in origine, presumo, era stata realizzata per consentire l’accesso all’edificio (ben visibile nelle foto a corredo dell’articolo) anche ai cittadini che, non per vezzo, si muovono su ruote.
Spostare una fioriera, dirà qualcuno, non è un’impresa ciclopica, ma sfido un qualsiasi Ercole de noantri solo a pensare di spostarla stando seduti. Marciapiedi dissestati a parte, e ripidità di quello scivolo in particolare (io lo percorrerei, in salita, di spalle e mi doterei, per la discesa, di casco e opportune protezioni), la collocazione della fioriera dovrebbe cedere il passo a soluzioni più illuminate. Collocare uno scorrimano in metallo, ai lati dello scivolo, che possa supplire alla poca sicurezza che emerge leggendo la lettera aperta di Maurizio Tonini Bossi, è la prima cosa che mi passa per la testa. Poi, considerata la ripida discesa e la prossimità con Via Raffaello Sanzio, abbastanza trafficata, penserei anche ad un new jersey! Grazie per tenere alta l'attenzione, quella non dovrebbe avere barriere.
nina 2012-11-29 11:41:50
Solo tre parole!!! REPUBBLICA DELLE BANANE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Marino 2012-11-29 16:45:35
In quello stabile c'ho lavorato fino a poco tempo fa. Fino a prima del periodo estivo (parlo dell'estate 2012) quella rampa e l'accesso dall'altro lato (ovvero dove c'è il parcheggio del conad) era libero ed accessibile, restando il fatto che la rampa lato via R.Sanzio è comunque troppo ripida. Durante l'estate sono state messe delle fioriere praticamente ovunque, compreso davanti alla rampa, per evitare agli scooter ed alle biciclette di parcheggiare nel piastrellato dello stabile (che tra l'altro era l'unico posto dove potevano parcheggiare -anche se vietato- in quanto nell'area non è stato previsto alcun parcheggio per ciclomotori). Evidentemente l'amministrazione condominiale nel fare questa furbata non ha pensato ai disabili. E' difficile anche per un non disabile attraversare le fioriere per andare ad esempio dal Conad alla statale per quanto le hanno messe fitte, figuriamoci per disabili e anziani...
Spero che chi ha fatto mettere quelle fioriere legga questo articolo e si vergogni almeno un po'
O. Manni
Paul Manoni 2012-11-29 18:51:03
Nella primavera del 2011 la Regione Marche stanziò 1,5 milioni di euro circa, per "combattere" le barriere architettoniche. L'anno prima, settembre 2010, trovò ben 7 milioni di euro per finanziare un inutile Congresso Nazionale Eucaristico. Se vivete in un paese di "omixxxis" è perchè lo volete fortemente...Fatevene una ragione.
MARIA PIA 2012-11-30 09:26:56
Concordo pienamente con il tenore dei commenti fin qui postati. A me non fa più sorridere la "fantasia" con cui si cerca, come in questo caso, di eliminare le barriere architettoniche: rampa impraticabile per la sua pendenza e fioriera. Manca la cultura alla disabilità, manca il rispetto per le fasce più deboli, manca spesso anche il raziocinio come quando nella mia città, Ancona, in cima ad uno scivolo creato per accedere alla pensilina dell'autobus l'Ammministrazione pensò bene di mettere un "decorativo" pannello.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura