SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Arte, architettura, design e storie: torna a Senigallia “Demanio marittimo. Km 278”

35 appuntamenti, 3 mostre, 3 rassegne video, oltre 70 protagonisti sul lungomare Italia 11, a Marzocca

Presentazione della seconda edizione di DEMANIO MARITTIMO.KM-278

Il 27 luglio, dalle 18 fino all’alba del giorno successivo, il km 278 del litorale adriatico si trasforma: da punto geografico sulla mappa, a territorio di esplorazione, luogo di significati ed esperienze dove si incontrano l’architettura, l’arte, il design, la sociologia, il cinema, la letteratura, lo sviluppo sostenibile, l’enogastronomia.

12 ore, 35 appuntamenti, 3 mostre, 3 rassegne video, performance, oltre 70 protagonisti: a Marzocca di Senigallia (Lungomare Italia 11) torna, per la sua seconda edizione, DEMANIO MARITTIMO.KM-278, ideato e curato da Cristiana Colli e Pippo Ciorra, promosso dalla rivista “MAPPE/Marche Architettura Progetti Pensieri Eventi” – con la collaborazione del MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, della Regione Marche-Assessorato alla Cultura, e del Comune di Senigallia, della Provincia di Ancona e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni, associazioni culturali – tra cui ADI MAM e INU Marche – a cui si unisce da quest’anno anche la Camera di Commercio di Ancona.

Nell’intenso programma di questa 12 ore dell’arte, dell’architettura, del design, delle storie e delle geografie si potranno ascoltare i racconti e delle parole di grandi protagonisti – locali, nazionali, internazionali -, contributi radiofonici, dj set d’artista, si potranno vedere film, video, installazioni, progetti, si potranno degustare i mitici prodotti della tradizione marchigiana, e le espressioni più raffinate della loro interpretazione contemporanea, per arrivare fino al momento dell’italica colazione con pane burro marmellata e caffelatte.

Una manifestazione che incrocia molto bene le politiche culturali della Regione – afferma l’assessore alla Cultura, Pietro Marcolini, che ha presentato l’evento – Vengono coniugate cultura, sostenibilità per lo sviluppo e la riflessione sul valore delle politiche territoriali, esaltando la creatività attraverso la contaminazione di stili, esperienze, modalità espressive, saperi e sapori diversi“.

Al suo secondo anno – spiega Pippo Ciorra – Demanio Marittimo non può più essere una festa estemporanea del design e delle arti e deve cominciare ad assumersi alcune responsabilità.
La prima è quella di confermare una vocazione bifronte, già emersa con chiarezza nella prima edizione, legata da un lato al territorio adriatico allargato e a una pubblicazione locale e dall’altro ai temi e alle figure globalmente rilevanti dell’architettura, delle arti visive, del design.
La seconda è quella di proporsi come un collettore ampio e veloce di idee, personalità creative, istituzioni e soggetti vari. La terza è quella di offrire una piattaforma di collaborazione alle infrastrutture del sapere, della ricerca e della produzione avanzata.

DEMANIO MARITTIMO.KM-278 è, al di là della notte in cui si manifesterà, anche una precisa idea e direzione dello sviluppo del territorio, in cui la cultura e la sostenibilità sono componenti fondamentali, in cui l’innovazione nasce dall’incontro di significati, esperienze, progetti: questa è anche la cifra del nuovo progetto editoriale da cui ha origine questo format. Si tratta della rivista “MAPPE“, edita da Gagliardini Editore, con la direzione editoriale di Cristiano Toraldo di Francia, nata per proseguire l’esperienza della rivista “progetti”, in un’ottica puntuale, attenta a rappresentare la filiera professionale e culturale del progetto marchigiano, con uno sguardo trasversale e multidisciplinare – dall’architettura al design alle arti visive.

Per la seconda edizione di DEMANIO MARITTIMO.KM-278, l’orizzonte adriatico farà da sfondo ai due palchi allestiti sulla spiaggia, animati da un palinsesto parallelo di 12 ore di incontri con i protagonisti della cultura e della progettazione contemporanea. Dalle anticipazioni di Luca Zevi relative al Padiglione Italia della prossima Biennale di Venezia alla presentazione della scena creativa adriatica e transfrontaliera: questo sarà Demanio Marittimo.KM-278 che non mancherà di dare spazio alla creatività emergente, ai giovani talenti, siano questi stanziali o in fuga. Di particolare significato la sessione I Talent condotta da Sergio Nava di Radio 24 che coinvolgerà nella narrazione professionisti che hanno scelto la prospettiva professionale fuori dall’Italia accanto a giovani che in Italia hanno fatto ritorno. La spiaggia come luogo di senso prima che geografico – un aspetto concettuale prima che logistico di questo progetto – sarà osservata con lo sguardo ironico e poetico di Ermanno Cavazzoni e dei suoi corto e lungometraggi dedicato alle vacanze e dall’occhio professionale di un osservatore dei consumi contemporanei legati alle comunità temporanee come Andrea Pollarini. La spiaggia infine come spazio di rappresentazione per l’arte, il design, il progetto avrà molti protaginisti della scena adriatica – a cura di Andrea Bruciati e Ljudmilla Socci – e della scena globale – da Davide Quadrio e Roberto Paci Dalò all’esperienza di Arte Pollino.

Tante saranno le occasioni per vivere questo tratto di litorale, come luogo delle idee e dei progetti: un’installazione sonora site specific a cura di Radio3 e DEMANIO MARITTIMO.KM-278 a partire da File Urbani una delle trasmissioni di maggior successo della rete, una Sound Lounge a cura di DROME magazine, con special guest l’artista, musicista e dj, DJ Gunnetto. E inoltre degustazioni delle eccellenze marchigiane – dalla mitica spuma nera di Paoletti alla grattachecca al Varnelli alle bollicine superglam di Blanc de Blancs Tor dell’Elmo – Rocca dei Forti. Alla luce dell’alba si arriverà con i colti e raffinati racconti per immagini della maratona video a cura di Didi Gnocchi, fondatore e direttore editoriale di Ultrafragola Channels.

Special guest dell’eccellenza e creatività del territorio, sarà Moreno Cedroni. Il suo intervento si ispirerà, come ha fatto per DROME magazine n. 20 – il numero sulla Catastrofe, ad apocalittiche visioni culinarie. Dopo aver contribuito a rivisitare artisticamente l’ostrica per i Cahiers de Cuisine di DROME, a DEMANIO MARITTIMO.KM-278 lo chef offrirà una sua visione inedita del polpo. Un’azione volta a manifestare concettualmente le impensabili meraviglie del dopo catastrofe: nascosto dentro uno scrigno stropicciato, reduce di chissà quale nefando destino, il polpo, di corvine tonalità, ingannerà gli occhi degli ospiti, ma non appena sfiorerà il palato risveglierà le papille gustative dei “sopravvissuti”.

L’apertura con Omaggi Adriatici sarà quest’anno riservata a Paola Salmoni.

Un progetto nel progetto è l’allestimento – che interpreta la spiaggia come spazio limite del paesaggio urbano contemporaneo, aperto, libero e in continua mutazione, con un approccio sostenibile – a cura di Giacomo Barchiesi, Valerio De Santis, Nicolò de Vita, Chiara Girola. Intitolata Construction site of minds, la loro proposta è risultata vincitrice del concorso che DEMANIO MARITTIMO.KM-278 ha riservato ai giovani laureati delle università italiane, con l’obiettivo di offrire un’occasione ai talenti emergenti.

Demanio Marittimo.KM-278
II edizione
27 luglio 2012, Marzocca (Lungomare Italia 11)
Info: www.demaniomarittimokm278.blogspot.com

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura