SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: estate di disagi per l’assistenza domiciliare ai disabili

Ridotte le ore agli educatori, ma l'assessore Volpini garantisce: "da settembre si tornerà a pieno regime"

2.726 Letture
commenti
Hotel Turistica - Hotel a Senigallia
Assistenza a persone non autosufficienti

ESTATE difficile per alcune famiglie senigalliesi con disabile, a seguito della riduzione nel periodo del 42% delle ore complessive di assistenza domiciliare ai portatori di handicap.

Del tema, particolarmente delicato ed attuale in queste ultime settimane anche in altri Comuni della Provincia, si è discusso, alla presenza di numerosi educatori e genitori, in una riunione della IV commissione consiliare convocata martedì 17 luglio su richiesta del gruppo Partecipazione.

Nello specifico, ha spiegato il dirigente del settore servizi alla persona Maurizio Mandolini, «il budget complessivo di spesa per l’assistenza ai disabili (a scuola e a domicilio) è rimasto nel 2012 uguale al 2011. Non ci sono stati dunque tagli di alcun tipo, ma è aumentato sensibilmente il numero delle richieste (da 126 a 139, nel 2000 erano appena 39), col risultato che per la prima volta, rispetto a quanto sempre accaduto in passato, non si è riusciti a soddisfare in maniera piena tutte quelle a domicilio riferite al periodo estivo». Nel dettaglio, dei 139 casi di assistenza, 43 riguardano la sola utenza scolastica, 36 quella domiciliare ed infine 60 sono riferiti a persone che hanno necessità di aiuto sia in classe che nella propria abitazione.

Di fatto, si è creata una discrepanza tra il monte ore di assistenza disponibili e il totale richiesto, del quale si stanno pagando le conseguenze nel periodo estivo.

L’assessore Fabrizio Volpini, nel ricordare le sempre maggiori difficoltà degli enti locali nel predisporre risorse anche per i settori più fondamentali, considerata l’assenza di flussi in denaro dal governo centrale, non ha potuto però negare il “colpevole ritardo con il quale si è affrontato il problema“, garantendo tuttavia il “ripristino della normalità a partire dal mese di settembre”, in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico, grazie ad una variazione di bilancio che fornirà ulteriori fondi per il servizio.

L’obiettivo è confermare completamente l’assistenza all’interno degli istituti scolastici – considerata una priorità –  e il più possibile quella domiciliare notevolmente sacrificata in questi mesi, e per la quale però si stanno studiando anche altre forme d’intervento, già discusse nei giorni scorsi durante gli incontri con le famiglie interessate.

Tra queste, una diversificazione del tipo di servizio a seconda del grado di handicap delle singole persone.

Dal consigliere comunale Luigi Rebecchini (Rifondazione) è arrivata anche una richiesta di una maggiore tutela da parte dell’amministrazione degli educatori delle cooperative sociali (come la H-Muta), che svolgono il servizio di assistenza, alcuni dei quali in questi mesi costretti alla cassa integrazione.

Commenti
Ci sono 4 commenti
Mary C. 2012-07-18 19:34:40
Bella consolazione!!!! Da settembre si tornerà a pieno regime? Ma se è proprio d'estate che le famiglie con figli disabili hanno più bisogno di aiuto dato che le scuole sono chiuse e si ritrovano a dover gestire da soli 24 ore su 24 i propri figli che hanno bisogno di aiuto e sussistenza! Forse un evento mondano in meno e avere un occhio di riguardo in più per i cittadini che hanno sei problemi sarebbe doveroso!
paolette latouche 2012-07-18 21:21:02
Cari Assessori, caro sindaco per favore, MENO FESTE E PIU' ASSISTENZA.S
paolette latouche 2012-07-18 21:23:34
SENIGALLIA CITTA' DEL DIVERTIMENTO PER QUATTRO MESI L'ANNO. CHI HA UN DISABILE IN CASA TRIBOLAZIONE,ANGOSCIA,FATICA, PENA PER TUTTO L'ANNO.
ivana calabrese 2012-07-23 11:32:35
Concordo pienamente...io lavoro e nel mese di agosto e metà settembre mi ritrovo completamente sola a gestire ben 2 bambini disabili sola con mio marito.
Facciamo la staffetta e quando entrambi lavoriamo uno deve rimanere a casa!
Cercate di venirci incontro, ma nell'interesse stesso dei bambini che hanno un percorso con i loro educatori che sarebbe bene non interrompere MAI!
Un plauso grande...grandissimo a queste educatrici meravigliose che a causa di questi problemi "finanziari" si stanno trovando in grosse difficoltà.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura