SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Autosinistrate.it

Dibattito acceso in consiglio, la seduta riprende martedì 28 febbraio

Discussi a lungo gli odg sui diritti edificatori, di cittadinanza, variante Arceviese e vasche di espansione

2.131 Letture
commenti
Comune di Senigallia

Si è riunito lunedì 27 febbraio il Consiglio Comunale di Senigallia. La sessione si è aperta come di consueto con lo spazio riservato alle interrogazioni e interpellanze, che sono state presentate dai Consiglieri Romano, Giacchella, Fiore, Cicconi Massi, Mancini, Bucari, Rebecchini e Girolametti.

È seguito un minuto di silenzio proposto dal Presidente del Consiglio Comunale, Enzo Monachesi, per ricordare assieme la recente scomparsa di Aniello Rumolo, messo notificatore comunale, e di Ezio Antognoni, ex Sindaco della nostra città.
L’Assemblea ha quindi proceduto all’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, avvenuta all’unanimità da parte dei 24 presenti in Aula.

Su proposta del Consigliere Paradisi (approvata in modo trasversale con 12 voti favorevoli, a fronte di 8 contrari e 3 astenuti, tutti di maggioranza) è stata anticipata a questo punto la trattazione del punto 7 all’ordine del giorno, relativo alla pratica di alienazione del diritto edificatorio su un’area comunale situata in via Adriatica nord alla società Romagnoli & C. costruzioni edili srl. L’Assessore comunale alle Risorse Patrimoniali, Francesca Michela Paci, ha effettuato la relazione introduttiva a cui è seguito il dibattito in Aula.
Nel corso della discussione sono stati presentati in proposito due emendamenti da parte della maggioranza, uno dei quali rivolto in particolare a evitare il rischio della costruzione in sede di mini appartamenti. Tutti questi emendamenti (nonché il sub-emendamento) sono stati approvati con 17 voti favorevoli della maggioranza e 5 astensioni da parte del PPE-PDL e del consigliere del gruppo misto.
La pratica così emendata è stata approvata sempre con 17 favorevoli e 5 astenuti, ma anche con 3 voti contrari da parte dei Consiglieri di Partecipazione e Rifondazione.

Si è quindi passati ai tre ordini del giorno in programma.
Il primo, presentato dal Presidente Monachesi e dai capigruppo di maggioranza Magi Galluzzi, Girolametti e Brucchini, aveva ad oggetto: “Sostegno al disegno di legge sui diritti di cittadinanza per il passaggio dallo ius sanguinis allo ius soli“. La relazione introduttiva è stata proposta dal Consigliere Vania Bucci. Dopo circa mezz’ora di dibattito, il documento è stato approvato con 21 voti favorevoli e le sole 3 astensioni dei Consiglieri del PPE-PDL.

Il secondo ordine del giorno è stato presentato dal Consigliere Perini riguardo all’adeguamento alla media europea degli stipendi, emolumenti, indennità, degli eletti negli organi di rappresentanza nazionale e locale. Dopo breve discussione, il documento è stato approvato dal Consiglio in modo trasversale con 17 voti favorevoli, 2 contrari (i Consiglieri di maggioranza Sartini e Bucci) e 4 astensioni (i Consiglieri Battisti, Bucari, Gregorini e Mancini).

Il terzo ordine del giorno, anche questo presentato dal Presidente Monachesi e dai capigruppo Magi Galluzzi, Girolametti e Brucchini, è stato proposto a difesa dell’art. 18 dello Statuto dei lavoratori. La relazione introduttiva è stata effettuata dal Consigliere Sardella e dopo breve discussione l’atto proposto è stato approvato con 16 voti favorevoli (con la maggioranza si è schierato il Consigliere Perini), 5 contrari (con gli esponenti del PPE-PDL ha votato il Consigliere Quagliarini) e 2 astensioni (i Consiglieri Mancini e Battisti).

A questo punto il Consiglio ha ascoltato l’Assessore comunale all’Urbanistica, Simone Ceresoni, introdurre l’adozione ex art. 26 L.R. n° 34/1992 della Variante al PRG per trasformazioni territoriali in località Brugnetto (area di compensazione idraulica e modifica alla S.P. Corinaldese). Il Consigliere Mancini ha chiesto il rinvio della pratica, dal momento che sarebbero stati necessari maggiori approfondimenti, ma la sua richiesta è stata respinta dal Consiglio (6 favorevoli nella minoranza contro i 16 contrari della maggioranza). A seguire, però, un’analoga richiesta formalizzata dal Consigliere Girolametti, che ha posto all’attenzione del Consiglio ulteriori elementi, ha ricevuto l’approvazione dell’Assemblea con 11 voti favorevoli (ai 6 della votazione precedente si sono uniti i Consiglieri della “Città Futura” Girolametti e Pergolesi, oltre ai Consiglieri del PD Donatiello, Giacchella e Quagliarini), 9 contrari (tutti di maggioranza) e 1 astenuto (il Consigliere Sardella). La pratica è stata dunque rinviata in Commissione.

A questo punto, vista la tarda ora, la seduta è stata sospesa e i lavori consiliari riprenderanno dalle ore 20,30 di martedì 28 febbraio, per completare l’esame dei punti all’ordine del giorno della sessione.
Ricordiamo che è possibile seguire lo svolgimento della seduta consiliare in diretta radiofonica sulle frequenze di Radio Duomo Senigallia (95.2 MHz), nonché in diretta video via web attraverso il sito istituzionale del Comune di Senigallia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura