SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, la scuola Rodari "gemellata" con la Sierra Leone

Scambio di materiale didattico e donazione alla onlus "I Compagni di Jeneba"

Associazione onlus "I Compagni di Jeneba" in Sierra LeoneIn un precedente articolo avevamo parlato diffusamente dell’Associazione Onlus "I compagni di Jeneba". Ora i nostri instancabili amici Max Fanelli e Monica Olioso sono finalmente in Africa per portare avanti i progetti che l’associazione intende realizzare in un paese difficile come la Sierra Leone. Molto è già stato fatto in passato come dimostrano i video e le gallerie fotografiche presenti nel Web Museum all’interno del sito dell’Associazione, ma la missione 2011-2012 deve essere quella della consacrazione e della svolta.

Associarsi o fare donazioni attraverso Banca Etica è molto semplice e potete trovare tutte le istruzioni all’interno del sito. Sono partiti anche i gemellaggi tra scuole sierraleonesi e scuole italiane che vedono coinvolte scuole elementari di tutta Italia.
Anche la Scuola Rodari di Senigallia con il coordinamento dell’insegnante Simonetta Bucari partecipa al gemellaggio e la classe 2^ A ha partecipato al progetto con lo scambio di materiale e con la donazione di una piccola somma che ha consegnato a Max e Monica prima della partenza per l’Africa.

Giungiamo però, alla parte più importante della missione africana: il viaggio. Max e Monica sono partiti per l’Africa il 26 dicembre 2012 e ci tengono informati di tutti i loro spostamenti attraverso il Diario Telematico dalle pagine del Blog dei Compagni di Jeneba che potete trovare sempre all’interno del Sito internet dell’Associazione. Altri riferimenti che potete trovare in rete sono la pagina Facebook dell’Associazione, la pagina Facebook del Progetto Scuola Italia-Africa, e il canale di YouTube dove sono caricati tutti i video girati da Max e Monica in Sierra Leone, dove sarà possibile rendersi conto in maniera più completa di come procedono i progetti e le mission e di qual è la situazione di quei luoghi.

L’ultima notizia che ci arriva da Max e Monica – in Sierra Leone ormai da più di una settimana – è una di quelle buone. Max ci informa infatti che: "Domani pomerigio, 4 gennaio 2012, dalle 16,00 alle 18,00 e dalle 18,00 alle 20,00 nel Jeneba’s Mates Centre – Healthcare and Education, in 33 Freetown Road di Goderich-Freetown, si alterneranno su due turni di due ore ciascuno 50 studenti e 4 insegnanti per testare il nostro nuovissimo Centro Polifunzionale, prima dell’inaugurazione di lunedì 9 gennaio 2012. La prima biblioteca, da sempre, del quartiere si rivela la novità maggiore: offre 30 posti seduti per lo studio e 2 postazioni internet. Noi saremo con loro. Nei prossimi giorni, le regole ferree del centro: con i Jeneba’s Mates le cose bisogna conquistarsele. Intanto, la Kulafai School domani sera avrà tre aule con il pavimento nuovo ed addirittura le pareti imbiancate. Tutto questo dopo soli 25 anni dall’ultima manutenzione straordinaria. I Compagni di Jeneba stupiscono per i tempi di reazione e realizzazione. Grazie sponsor, senza di voi sarebbero solo l’ennesima illusione fatta di parole e suoni!"

Associazione onlus "I Compagni di Jeneba" in Sierra LeonePer tutto il resto c’è il Diario telematico che vi invitiamo a leggere giorno per giorno per capire, dalle parole di Max e Monica cos’è l’Africa e che aiutare chi ha bisogno è possibile. I compagni di Jeneba hanno bisogno anche del tuo e del nostro aiuto e anche in questi momenti di crisi, se ci guardiamo dentro, capiremo che possiamo ancora rinunciare a qualcosa per aiutare e sostenere un progetto che darà modo ad oltre 2000 bambini di istruirsi, di formarsi ed in questo modo di provare a sfuggire ad un destino in parte già scritto.

Ricordiamo alcuni link utili per contribuire e seguire il progetto.
Per associarsi: //www.compagnidijeneba.org/?page_id=81
Per fare una donazione attraverso Banca Etica: //www.compagnidijeneba.org/?page_id=121
Per seguire la Diretta Telematica della Missione 2012: //www.compagnidijeneba.org/?p=1229
Contatti: //www.compagnidijeneba.org/?page_id=103

Concludiamo questo articolo con le parole che Max ci ha inviato ieri attraverso il Diario Telematico. Parole che fanno riflettere, pensieri da tenere in considerazione:

"Hai mai visto… Un bambino gioire perché gli regali una penna?
Una maestra danzare perché le hai riparato il pavimento della sua classe e non si slogherà più le caviglie nella buca nel pavimento?
Hai mai visto un musulmano inchinarsi per ringraziarti degli aiuti a suo figlio o una maestra abbracciarti perché le darai un posto per far studiare i suoi alunni?
Hai mai visto condividere ciò che si riceve con tutti, anche se non si ha nulla?
Hai mai visto un preside raccontare a tutti che i migliori alunni avranno un posto per studiare e addirittura una libreria dove trovare dei libri gratis?
Hai mai ricevuto sorrisi e saluti da chi si lava nudo la mattina in strada prima di andare a scuola?
Donazioni per l’Associazione onlus "I Compagni di Jeneba" in Sierra LeoneHai mai visto un bambino saltare dalla gioia perché un uomo bianco sconosciuto si lascia prendere per mano?
Hai mai avuto un bambino della strada prenderti per mano ed accompagnarti fino a casa?
Hai mai visto uno sconosciuto prendere a schiaffoni un ragazzino di 16 anni, figlio di altri, perché ha offeso una donna bianca nel dialetto locale?
Ti hanno mai chiamato "white man" e al tuo saluto di risposta li hai visti ridere e saltare dalla gioia?
Hai mai visto un nero guardarti con sospetto e al tuo sorriso accendersi come un fuoco d’artificio ad agosto?
Sei mai stato 4 giorni senza luce per poter vedere, né acqua per poterti lavare e l’ultima cosa a cui pensavi era quella?
Ecco. Questa è la magia dell’Africa Nera. Quella che fa cantare chi è senza futuro. Quella che ti fa sembrare un idiota perché provieni da un paese dove la lotta per il superfluo trasforma ogni giornata in un campo di concentramento per prigionieri di lusso, senza più sorrisi né canti
".

Con queste parole preziose dell’amico Max concludiamo questo articolo, chiedendovi di sostenere in ogni modo che vi è possibile l’Associazione Onlus "I compagni di Jeneba". Se non vi è possibile farlo materialmente condividete per quanto potete questo articolo, il blog dell’associazione e tutti gli elementi social come le pagine Facebook e i video di Youtube. La rete è lo strumento più importante per condividere informazioni e raccogliere aiuti. Grazie di tutto anche da parte di Max e Monica i nostri amici in Sierra Leone.

di Simone Tranquilli

Simone Tranquilli
Pubblicato Mercoledì 4 gennaio, 2012 
alle ore 17:07
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura