SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuovo incontro con l’Amministrazione di Senigallia, Arvultùra in silenzio stampa

L'Ass. Bubamara, come l'IdV, lamenta di non essere coinvolta nella vicenda gestita in 'segreto' dal Comune

1.550 Letture
commenti

Sede occupata dell’Arvultùra a SenigalliaSi è svolto nella tarda serata di martedì 29 novembre unnuovo incontro tra i giovani occupanti di Arvultùra e l’Amministrazione comunale di Senigallia. Un incontro che si sarebbe risolto con un nulla di fatto e con la richiesta rivolta all’Assessore Ceresoni di maggiori informazioni da parte del Collettivo Studentesco e del Mezza Canaja per poter decidere in maniera consapevole.

Incontro però su cui nessuna delle due parti lascia trapelare alcuna notizia anche perchè la situazione sembra essere molto delicata dopo la sfuriata dell’Italia dei Valori senigalliese che lamentava di non essere stata coinvolta nelle decisioni poi presentate ai giovani dell’Arvultùra.
Decisioni prese in maniera quasi "segreta" dalla Giunta che non ha interpellati i partiti di maggioranza.

A questa lamentela si è associata anche il direttivo dell’Associazione Culturale Bubamara che, per bocca del suo presidente Luca Ardenghi, dice di aver appreso solamente dai giornali la proposta dell’amministrazione comunale di concedere il piano terra del Bubamara all’Arvultura.

"Le nostre informazioni a riguardo sono parziali e non permettono di capire esattamente quali siano i termini dell’eventuale accordo – commenta Ardenghi –. Va da sé che il comune non abbia richiesto un nostro parere in merito, cosa che avremmo ritenuto opportuna essendo noi un’associazione che ha tra i suoi scopi fondanti la tutela e la promozione del CAG Bubamara".

"E’ questo atteggiamento dell’Amministrazione – continua Ardenghi – a preoccuparci non poco, sicuramente più di un’eventuale convivenza con l’Arvultura. Infatti, pur essendo l’immobile di proprietà e gestione comunale, ed avendone quindi l’Amministrazione la piena disponibilità, ci saremmo aspettati come associazione che ha lo scopo di promuovere il CAG di essere quantomeno messi a conoscenza e di poter, magari, anche prendere parte ad un eventuale progetto di ridefinizione della struttura e di ridimensionamento degli spazi assegnati al centro di aggregazione.

logo BubamaraCi sembra che l’Amministrazione e l’Assessorato alle Politiche Giovanili tengano in scarsa considerazione un luogo che ha accolto e ospitato molte decine di ragazzi e ragazze dalla sua apertura nel 2004 con un percorso che, se può essere tangente per quanto riguarda alcuni degli scopi, è però sicuramente diverso da quello dell’Arvultura. Da qui il nostro timore che si voglia, in maniera piuttosto semplicistica, lasciare il CAG e l’Ass. Bubamara "a se stessi", con la metà degli spazi e il sostanziale taglio dei fondi già messo in atto, aspettando o una "guerra tra poveri" con i nuovi co-inquilini (cosa che, possiamo assicurare, faremo in modo non avvenga) o che si "spenga di morte naturale".

Noi questo non lo accetteremo, lo considereremmo anzi un fallimento per le Politiche Giovanili cittadine. Auspichiamo quindi che, nonostante le difficoltà, il comune riprenda a considerare quello spazio, gli operatori che vi lavorano e le attività in esso svolte importanti per il presente e il futuro dei cittadini più giovani.

Allo stesso tempo – conclude Luca Ardenghi del Bubamara – siamo intenzionati a dialogare con l’Arvultura poiché la condivisione di spazi più che un’esperienza limitante potrebbe divenire foriera di nuove idee, progettualità e occasioni per tutti".

da Redazione

Redazione Senigallia Notizie
Pubblicato Mercoledì 30 novembre, 2011 
alle ore 11:32
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ci sono 2 commenti
Marcello Liverani 2011-11-30 19:40:22
Oggi le comiche!
Poi non chiediamoci perchè in Italia va tutto a rotoli, non esiste più l'educazione, il rispetto delle regole, i principi, i valori, e via dicendo!
Ormai l'anarchia ha preso piede a 360° senza colpo ferire, la sinistra in Italia detta legge, ma detta OSCENITA' contro ogni etica e moralità!
TOLLERANZA ZERO per chi non rispetta le regole!
Occupi abusivamente? Con la forza e con le zampate nel sedere li rimanderei a casa!!!
Anonimo2011-12-02 18:22:34
X MARCELLO
Caeo Marcello, sei come Berlusconi, se non la pensi come lui, sei un comunista. Non è giusto quello che stanno facendo questi ragazzi, ma le zampate nel sedere, se le meritano anche tante persone di destra.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura