SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Chiamato per amore, servo per amore!

La comunità di Castelcolonna in vista dell'ordinazione di Don Giacomo Bettini

1.132 Letture
commenti

Acclamate a Dio da tutta la terra, cantate alla gloria del suo nome, date a lui splendida lode. Dite a Dio: Stupende sono le tue opere.Queste parole del Salmo 66 sono l’invito che ci viene rivolto per la grande opera che Dio, proprio nei prossimi giorni, opererà nella Chiesa di Senigallia: Giacomo Bettini, domenica 12 ottobre, sarà ordinato presbitero per l’imposizione delle mani del nostro vescovo Giuseppe Orlandoni. La solenne celebrazione si svolgerà nel nostro piccolo paese di Castel Colonna, che ha dato i natali a questo figlio chiamato alla vocazione del ministero e in cui vivono parenti ed amici di infanzia e giovinezza. Chi ha conosciuto Giacomo anche solo da pochi anni, si è affezionato alla sua figura sorridente ed allegra, mai priva però della serietà e dell’impegno ad eseguire il progetto divino su di lui. Giacomo ha sempre avuto un’attenzione particolare per la singola persona, anche non credente; si avvicina a tutti con semplicità e schiettezza senza mai mettere a disagio. Ecco perché tutta la comunità di Castel Colonna è coinvolta umanamente e spiritualmente a questo momento di grande grazia. Come ogni chiamata, quella di Giacomo, si realizza nel segno dell’assoluta gratuità. Quello di Dio è infatti un amore preveniente, che ci precede: è puro dono. Il Signore lo ha scelto non per meriti particolari, ma per pura grazia. Come ha fatto con il popolo di Israele, scelto non perché più numero di tutti gli altri popoli, ma perché amato e reso oggetto del giuramento stabilito con i padri (cfr. Deuteronomio 7,7-8), così il Signore continua a fare con tutti noi chiamandoci ad essere suoi figli; così fa con Giacomo chiamandolo al ministero. Dio lo ha scelto, lo ha chiamato e lo manda solo perché lo ama con un amore dolce e forte, compassionevole e fedele, con un amore eterno. Per questo don Giacomo è e sarà testimone credibile e attraente di come sia piena di senso, bella e felice una vita che accoglie e segue la chiamata del Signore. Anche da lui e dalla sua testimonianza gioiosa e contagiosa dipenderà quel risveglio vocazionale di cui la Chiesa ha tanto bisogno. Continuando ad accompagnare don Giacomo con la preghiera, ci stringiamo a lui per fargli sentire quanto la nostra comunità lo ama e lo stima e gli auguriamo di rimanere sempre quella persona, (quel sacerdote!) che sa “perdere tempo” con la gente, che sa ascoltare, che sa dialogare, che sa starti vicino nei momenti gioiosi e anche in quelli più tristi, che riesce a trasmetterti quella fede e quella speranza in Dio, Padre buono e misericordioso. Un sacerdote per la gente e della gente, che non sia solamente preso da mille impegni, dalle cosa da fare, ma sia sempre attento al cuore di ogni persona che lo circonda, proprio come lo era il Signore Gesù. Maria Madre di Speranza ti affidiamo don Giacomo: con il tuo amore di mamma, sostienilo, accompagnalo e guidalo in questi giorni di preparazione e in tutti i giorni di sacerdozio che Dio vorrà donargli.
de La comunità parrocchiale di CastelColonna

La Voce Misena
Pubblicato Martedì 30 settembre, 2003 
alle ore 8:47
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno