SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Mauro Guenci ha attraversato la sua Senigallia

Prosegue il viaggio verso la Puglia

995 Letture
commenti
Teorema Lavoro - Servizi integrati di consulenza del lavoro - Senigallia
Quinto giorno di  ‘ sfida’ con sé stesso e con il mondo, Mauro Guenci dell’ASD Team Roller Senigallia (titolato nel pattinaggio in campo nazionale ed internazionale) e di strada ne è stata fatta.
 

Da Trieste si è arrivati nelle Marche giusto ieri ed oggi si continua verso sud , verso l’Abruzzo. Ieri tappa d’obbligo a Senigallia dopo la partenza da Milano Marittina. Un percorso mozzafiato che segue la costa, senza mai perdere di vista il mare. La Ciclovia Adriatica che quando sarà terminata diventerà una delle piste ciclabili più lunghe di Europa, attraversando le regioni: Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia. Protagonista assoluto è l’Adriatico, che accompagna, chi la percorre, lungo un viaggio attraverso diverse culture e paesaggi, che cambia continuamente aspetto.
 
La Ciclovia Adriatica parte da Trieste, importante porto e città al confine fra diverse culture. Questi sono gli unici tratti in cui si prosegue in direzione nord per poi piegare a ovest: per il resto la direzione sarà quasi sempre sud-sudest. Sulla destra, delle colline hanno accompagnato Mauro fino a Monfalcone, dove si entra nella pianura veneto-friulana, propaggine nord-orientale della più famosa pianura padana. Il paesaggio è qui composto principalmente da un continuo alternarsi di campi coltivati e piccoli borghi. Gli alberi e i tratti all’ombra sono praticamente inesistenti. Si attraversano uno dopo l’altro tutti i principali fiumi affluenti del mare Adriatico nella pianura, fra cui anche l’Isonzo, il Tagliamento e il Piave, dove fu arrestata l’avanzata austro-ungarica durante la Prima Guerra Mondiale. Dopo circa 120km si arriva in vista della laguna veneta. Passando per Mestre,. costeggiando il lago di Ripola, si giunge a Chioggia per poi attraversare l’Adige e il Po, dopo circa 210 km dalla partenza. Si entra così in Emilia Romagna. Inizia qui la lunga successione di lidi che hanno accompagnato Mauro per un lungo tratto. Lungo il tragitto, ma non è il caso di Mauro che imperterrito deve continuare la sua ‘sfida’, tanto mare si può visitare Ravenna, a pochi chilometri dalla costa, con i magnifici mosaici della Basilica di San Vitale, realizzati per celebrare l’imperatore Giustiniano I e la sua consorte Teodora. Ma la ‘sfida’ ritorna sulle spiagge poco prima di Cesenatico, luogo in cui gli appassionati di ciclismo sportivo, ma tutti gli amanti dello sport, potranno rivolgere i propri pensieri al’ Pirata’ Marco Pantani. Da queste parti inoltre iniziano a essere più frequenti le piste ciclabili: a volte semplici strisce sull’asfalto (come all’altezza di Cattolica), a volte su sede separata (come nel tratto Pesaro-Fano, già nelle Marche).
 
Si è superato il tratto più impegnativo della ciclovia adriatica, con un vantaggio di 35 km rispetto alle stime iniziali, ma questa sfida è molto più di una semplice avventura personale è anche solidarietà dove ognuno può  prenotare, inviando una email a teamrollersenigallia@gmail.com ( indicando nome, cognome, indirizzo, numero telefonico e taglia) la t-shirt ufficiale della manifestazione, al costo di 10€, che gli sarà inviata direttamente a casa. Il ricavato della vendita delle t-shirt sarà dato a Disabili No Limits di Giusy Versace, atleta paralimpica e campionessa italiana dei 100 e 200 metri. L’Associazione è nata per restituire a tutte le persone con disabilità una vita più autonoma donando ausili che oggi non sono previsti dal Sistema Sanitario Nazionale. Giusy Versace è anche senatrice della Repubblica Italiana, nonché segretario dell’Aula del Senato ed il 3 dicembre 2022 ha costituito l’intergruppo parlamentare  per la disabilità di cui è tutt’ora presidente e portavoce. Si vuole suscitare la  partecipazione di sportivi, pattinatori, pedalatori, ed  innescare una sorta di gara di solidarietà  tra le sette Regioni, tra i Comuni attraversati. È anche un modo concreto per sensibilizzare l’importanza di completare i lavori di questa ciclovia di 1.300 km che attraversa tutta la costa adriatica. Un’infrastruttura unica nel suo genere, che valorizza l’Italia una sua risorsa incredibile per tutti gli sportivi ed un’attrazione turistica senza eguali per tutte le regioni attraversate, le splendide coste fin dove l’Adriatico incontra il Mar Jonio. Anche per questo la ‘sfida’ L’ iniziativa ha  il patrocinio del Ministero del Turismo, Ministero dello Sport, Ministero dell’Ambiente, Coni Nazionale, Sport e Salute, Enit,  Federazione Italiana Sport Rotellistici, delle sette Regioni attraversate, dei Comuni attraversati, di Legambiente, Amondo.
 
….. intanto i pattini di Mauro Guenci rullano verso Santa Maria di Leuca….
Team Roller Senigallia
Pubblicato Giovedì 20 giugno, 2024 
alle ore 9:39
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno