SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Affitti turistici estivi e invernali Senigallia - Belenchia Mare - Comeacasa

Tutto pronto per l’evento finale del progetto “Alla bottega del Perugino”

Sabato 27 maggio gli alunni della scuola "Mercantini" presenteranno i lavori da loro realizzati

"Alla bottega del Perugino"

La grande Storia nella piccola storia: è la sintesi del lavoro realizzato dai nostri alunni delle classi 2^A- 2^B-2^D-2^F-3^A “Mercantini” durante questo ultimo periodo scolastico partendo dalla pala senigalliese del Perugino “Madonna con Bambino e Santi”. L’opera, custodita da oltre cinque secoli nella Chiesa delle Grazie, oggi nella Pinacoteca diocesana per gravi danni all’edificio, è stata scoperta dai nostri ragazzi in ogni sua caratteristica: dai personaggi al paesaggio, dalle tecniche pittoriche ai vari simboli raffigurati.

Diverse le tappe di questo percorso: laboratori di disegno e pittura; passeggiata alle Grazie; laboratorio artistico con il prof. Andrea Ippoliti; visita a Città della Pieve, luogo di nascita del Perugino; raccolta di testimonianze del passato di alcuni abitanti delle Grazie; laboratorio sulle acconciature delle Madonne del Perugino con la parrucchiera Elisabetta Freddi; laboratori storici sulla biografia del pittore partendo dalle fonti, sui Della Rovere a Senigallia e sulla nascita del complesso “Le Grazie”; laboratorio di ricostruzione digitale della pala con animazione vivente; laboratorio di canti rinascimentali.

Tutti i lavori preparati dai ragazzi saranno presentati sabato 27 maggio a partire dalle ore 16.30 nel chiostro e nella cripta delle Grazie. Alle 18, nel chiostro maggiore, si terrà una tavola rotonda sulla figura del Perugino e sul legame con la nostra città che vedrà la partecipazione del dr. Gabriele Barucca, Soprintendente alle Belle Arti di Mantova, Lodi e Cremona, dell’Arch. Paola Mazzotti, ex Dirigente per la Conservazione del patrimonio culturale della Regione Marche, e della prof.ssa Ioletta Martelli, Dirigente Scolastica I.C “M. Giacomelli”. Sarà presente anche l’Associazione “Estetica dell’effimero” con alcuni figuranti che ci aiuteranno a ricreare la suggestiva atmosfera roveresca.

Un pomeriggio immersi in uno dei siti rinascimentali più belli e preziosi di Senigallia, un luogo da scoprire e da ammirare, una zona di periferia ricca di storia e di tradizioni da riportare alla luce. Avvicinare i ragazzi alla Storia partendo dalla scoperta del proprio territorio, ricercare tracce del passato lì dove si vive, lavorare sulle radici della comunità di cui si è parte, sono compiti importanti ed affascinanti della scuola, che consentono ai nostri ragazzi di gustare la bellezza e l’incanto di una materia talvolta lontana e sterile. La tutela del nostro patrimonio storico e artistico, tra i principi fondamentale della Costituzione italiana, può partire solo dalla scuola, dalla formazione dei giovani, dal coinvolgimento delle famiglie, verso itinerari di ricerca, di cura, di valorizzazione.

Un ringraziamento speciale al Museo della Mezzadria, che gentilmente ci ospita nel chiostro grande del convento, al Comune e alla Diocesi di Senigallia per il loro patrocinio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno