SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Cisl di Senigallia denuncia: “Basta lavoro ‘grigio’. Va qualificata l’occupazione”

Giovannelli: "Incontriamo lavoratori cui vengono proposti contratti a chiamata o tirocini che camuffano lavoro a tempo pieno"

1.034 Letture
Un commento
Giovanni Giovannelli

La Cisl di Senigallia è profondamente preoccupata del mancato rispetto di alcuni istituti contrattuali, come ad esempio il periodo di prova, e legislativi (part time, contratto a chiamata) che favoriscono il lavoro grigio che tende sempre più verso il nero.

“Non è vero che non ci sono persone disposte ad essere occupate, anzi denunciamo nuovamente il mancato rispetto delle regole fondamentali di un rapporto di lavoro e spesso l’utilizzo del periodo di prova senza alcuna effettiva assunzione. – sottolinea Giovanni Giovanelli, Responsabile della Cisl di Senigallia – Si lavora un week end con la promessa di una assunzione che poi non risulta. Incontriamo lavoratori ai quali vengono proposti tre contratti chiamata, oppure tirocini che camuffano contratti di lavoro a tempo pieno, sono molte le zone grigie che nascondono irregolarità contrattuale e retributiva. L’irregolarità lavorativa nasconde poi l’altra grande piaga dell’evasione fiscale che danneggia la fiscalità nazionale e quella locale. La nuova norma che estenderà l’applicazione dei voucher anche nel settore dell’agricoltura sarà l’anticamera per il lavoro irregolare e per lo sfruttamento in una filiera produttiva già soggetta a questi fenomeni.”

“Il nostro territorio deve attivare tutti gli anticorpi sociali per qualificare il lavoro, rendere stabile l’occupazione, riconoscere dignità retributiva contrattuale e professionale ai lavoratori – rilancia Giovanelli – Per questo chiediamo che venga attivato un tavolo di confronto con le associazioni datoriali per favorire il lavoro regolare e contrastare i fenomeni di dumping contrattuale per promuovere in tutte le filiere produttive delle norme contrattuali e legislative. La Cisl avvierà, auspicando la collaborazione di tutti gli stakeholder – conclude – una capillare azione di informazione riguardo alle regole contrattuali (periodo di prova, inquadramento retribuzione) rivolta a tutti ed in particolare a giovani e fasce deboli.”

Commenti
Solo un commento
melgaco 2023-01-19 19:40:59
Ah ve siete accorti...
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura